12°

23°

social

Quando muore uno famoso su Facebook

Quando muore uno famoso su Facebook
Ricevi gratis le news
7

Quando muore un personaggio famoso ti senti come se fosse morto una persona che conoscevi, i suoi film, le sue canzoni, i suoi libri, probabilmente i ricordi di quei momenti ti tornano alla mente portandoti una dose di tristezza e malinconia che ti rovina la giornata. Naturalmente i social sono l'amplificatore per eccellenza di questi sentimenti che si trasformano in veri e propri pianti a dirotto o crisi esistenziali senza una via d'uscita...

Analizziamo cosa succede quando muore uno famoso su Facebook :
1) Dirlo prima di tutti. Lo so benissimo che la bacheca e tutti i siti del mondo sono pieni di questa notizia, ma voglio scriverlo sul mio profilo per far finta che io sia stato il primo a struggersi dal dolore.
2) Ricerca immediata della canzone più famosa da postare sul proprio profilo, in mancanza di canzone utilizzare aforisma o gioco di parole con qualcosa da lui detto in qualche evento importante.
3) "Insegna agli angeli a..." la frase più ricorrente, va definita con il mestiere del defunto come "insegna agli angeli ad ascoltare buona musica" "insegna agli angeli a vivere ridendo" etc
4) Iscrizione veloce ma segreta alla sua pagina ufficiale. Che non si dica che non lo seguivate quando era in vita.
5) Distinguersi dal gruppo con la simpatia, postare una foto con scritto ADDIO di uno altrettanto famoso che gli assomiglia fisicamente o che ha nome simile.
6) Cambio foto profilo con quella del defunto ma SENZA aggiungere nessuna parola. Così, per rispetto.
7) Analizzare la causa della morte per educare il prossimo. Mangiava troppa carne. Ne mangiava poca. Beveva. Ah quante sigarette.
8) Aneddoto "alla Baccini" che nessuno può smentire, lo conoscevo da una vita ma non ve l'ho mai detto.
9) Inveire con un paragone azzardato, ora piangete per questo cantante ma della fame nel mondo non ve ne occupate mai sulle vostre bacheche.
10) Lasciare libera la nostra bacheca ma partendo per un tour sulle bacheche di amici/amiche che ci interessano. Se sta piangendo per la morte del personaggio famoso è il momento di cliccare mi piace o consolarla/o specificando che abbiamo gli stessi gusti. Per dire.


Ciao.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    23 Aprile @ 11.44

    @REDAZIONE, senza voler nulla togliere all'encomiabile ( e non vuole essere una battuta) lavoro che quotidianamente esercitate per mettere al corrente i lettori, in tempo reale, ( e spesso e volentieri in modo gratuito, in quanto la versione on line è gratis) la mia non voleva essere una lezioncina, ma, semplicemente, una constatazione sul fatto che, spesso, si dà risalto a personaggi che, anche se morti, hanno condotto un'esistenza sregolata e al limite della legalità.... Cordiali saluti. Massimiliano Gervasio

    Rispondi

    • 23 Aprile @ 11.52

      REDAZIONE - Accetto la sua riflessione e la rispetto, ma a noi tocca innanzitutto il compito della cronaca. Che si tratti di Prince o altri, l'importanza di una notizia va ovviamente al di là del tasso di sregolatezza della loro vita, ma si lega a quanto quel personaggio era conosciuto e (a torto o a ragione) era importante. Poi, e in questo sono pienamente d'accordo con lei, è giusto riflettere tutti insieme sul "come" si arriva a una certa fama. Questo già in parte noi lo facciamo - ma qui siamo nel settore dei commenti e non più della cronaca - e i lettori lo devono fare a loro volta. E proprio in questo spazio lo potete fare anche in prima persona. Grazie: sono contento che ci siamo chiariti

      Rispondi

  • Massimiliano

    22 Aprile @ 18.31

    @REDAZIONE, come volevasi dimostrare, un quintale di inchiostro per scrivere della morte di Prince, mentre per la povera guardia giurata che lotta tra la vita e la morte in un letto di ospedale tre o quattro righe.

    Rispondi

    • 22 Aprile @ 19.00

      @LETTORE, il "quintale di inchiostro" appartiene in buona parte alla prima mattinata (e peraltro è su una notizia di cui si è parlato in tutto il mondo). La notizia gravissima della guardia giurata è la seconda della nostra prima pagina, mentre Prince è diverse notizie più sotto. Senza contare che questo pomeriggio abbiamo privilegiato gli aggiornamenti in diretta sull'importantissima sentenza del processo Aemilia (e altre notizie di cronaca). Ma forse lei era troppo impegnato a scrivere questa "lezioncina" per accorgersi di tutto ciò...

      Rispondi

  • Massimiliano

    22 Aprile @ 13.19

    Ma chi se ne frega non ce lo mettiamo???? Parliamo piuttosto dei problemi della città oppure di tutti gli operai, agenti delle forze dell'ordine che quotidianamente muoiono, pensiamo a chi è rimasto senza lavoro.... Non mitizziamo questi personaggi che hanno vissuto la loro vita in modo sregolato e muoiono per i loro eccessi. Overdose, malattie veneree, abusi alcolici...... Questi sono i miti odierni, quello che stampa e TV fanno amare ai giovani. Ma del povero poliziotto ammazzato da un delinquente nessuno parla.

    Rispondi

    • Bastet

      26 Aprile @ 11.45

      lei non sta bene! si faccia vedere!!!!! e in fretta!

      Rispondi

    • 22 Aprile @ 13.26

      REDAZIONE - Per curiosità, lei ha visto solo questa notizia sul nostro sito? Le altre 100 su "problemi della città, lavoro (ieri i dati sull'occupazione), cronaca, politica..." le sono sfuggite? Su questa notiziza non le interessa (cosa legittima) lei commenti le altre: non ha che l'imbarazzo della scelta

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...