20°

Il tenero Walter, Renzi e «la cattiveria che non ho saputo avere»

Ricevi gratis le news
0

Secondo Walter Veltroni Matteo Renzi ha «la cattiveria che io non ho saputo avere»

Aldo Cazzullo, oggi sul Corriere della Sera, ha intervistato Walter Veltroni, l'ex segretario che per primo ha parlato del Partito democratico come di un partito a vocazione maggioritaria. Veltroni loda Renzi e, pur ricordando che viene «da un mondo diverso» (è un ex Ppi, al contrario dell'ex segretario che viene dal Pci), afferma che lui e Matteo hanno la stessa idea di partito:  «Il Pd non deve limitarsi a riempire il proprio recinto, per poi unirlo al recinto dei vicini. Il Pd deve saper parlare a tutti gli italiani».

Eppure le differenze tra la vittoria di Renzi e la «non vittoria» di Veltroni -  che raggiunse il 33 per cento, ma fu battuto da Silvio Berlusconi - ci sono, almeno secondo l'ex segretario:

L'attuale «risultato storico è frutto di due circostanze oggettive: il fatto che Renzi sia al governo da poco, e abbia indicato la possibilità di un cambiamento; e la crisi di Berlusconi. Ma c’è anche una circostanza soggettiva: la personalità stessa di Matteo, la sua determinazione, la “cattiveria” che io non ho saputo avere; cosa che mi sono sempre rimproverato come un difetto. Se il sogno si è avverato, il merito è suo. Compreso il merito di aver sfidato, da riformista, tutti i conservatorismi».

Insomma, anche Veltroni si auto-interpreta in base alla sua immagine di buonista e si duole della cattiveria che non ha saputo avere. Eppure il quadro idilliaco del tenero Valter che fallisce per la sua bontà non tiene. Infatti, scavando appena un po' più a fondo, neppure Veltroni fu tanto buono, se non nei modi. Se infatti riandiamo ai tempi dell'agonia del governo Prodi si vede come le mosse di Renzi e di Veltroni furono assolutamente simili. Dopo l'elezione a segretario ci fu l'apertura al dialogo con Silvio Berlusconi e a questo seguì la destabilizzazione del governo Prodi a cui seguirono fibrillazioni sempre più intense e la morte dell'esecutivo dopo l'affaire giudiziario che coinvolse l'allora ministro Guardasigilli, Clemente Mastella. Solo che a quel punto il quadro era talmente logorato che si andò alle elezioni e non si cercò neppure - o non fu possibile - di formare un governo diverso. Alle elezioni, naturalmente e non era prevedibile nessun risultato diverso, il Pd  a vocazione maggioritaria di Veltroni si ritrovò ad essere minoritario e fu asfaltato da Berlusconi

Se vogliamo parlare di differenze caratteriali, quindi, sarebbe meglio non tirare in ballo la «cattiveria», ma la capacità di analisi politica che ti porta ad agire in modo sconsiderato in un momento di terribile debolezza politica con esito prevedibilmente infausto, come accadde con Veltroni, oppure ti porta a tentare l'azzardo nel preciso istante in cui le chance di una soluzione positiva sono reali, come è accaduto con Renzi.

In conclusione l'unica differenza in fatto di bontà tra Renzi e Veltroni è che Walter non avrebbe mai scritto un hashtag tipo #Romanostaisereno, simile al quello famoso di Renzi (#Enricostaisereno). Ma solo perché Twitter non era ancora stato inventato. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Inchiesta Wally Bonvicini: sotto sequestro la pizzeria Arte&Gusto

tg parma

Inchiesta Wally Bonvicini: sequestrate le quote societarie della pizzeria Arte&Gusto

tg parma

Spacciava droga agli studenti minorenni sul bus, arrestato

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Euro Torri

Ruba una felpa e spacca una parete in cartongesso

Un giovane minorenne italiano

Via Bizzozzero

Auto pirata investe una bambina. Chi ha visto?

Appello della mamma della piccola

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

GAZZAFUN

Lucarelli il migliore con l'Entella: consolida il primo posto

serie b

Le pagelle in dialetto

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro