-1°

moviola parma

La guerra (dei 20 anni) dei rifiuti

La guerra (dei 20 anni) dei rifiuti
Ricevi gratis le news
14

"Parma una città pattumiera. E poi via con le polemiche sulla città invasa dai sacchetti del rudo. sull'opportunità dei cassonetti per i rifiuti, sulle lamentele dei cittadini: "Più tariffe, meno servizi".

Cronache della Gazzetta di Parma di gennaio. Del 2015? No: di 20 anni fa....

E se qualcuno non mancherà di ricordare il famoso e ironico detto secondo cui "nulla è più inedito della carta stampata" (frase dello storico direttore del Corriere della sera Mario Missiroli), verrebbe da aggiungere che nulla è più inedito delle polemiche politiche.

Il titolo e le foto sono della Gazzetta del gennaio 1995: prendendo spunto da uno sciopero che lasciò appunto la città in balìa del "rudo", nacque - sul nostro giornale e a livello politico - un acceso dibattito sulle modalità generali del servizio rifiuti. E secondo un  copione che stiamo rivivendo in questi giorni, ecco sul banco degli imputati l'azienda rifiuti (allora non c'era Iren ma Amnu) e sullo sfondo anche la politica, che allora non si esauriva nel Comune ma coinvolgeva - in casi come questi - i quartieri e i Consigli di circoscrizione.

Può far sorridere che, se oggi c'è chi invoca il ritorno dei cassonetti, allora era proprio la loro installazione a sollevare vere e proprie rivolte soprattutto in Parma centro. Quel che è certo, è che dopo 20 anni (e dopo 5 giunte dei più diversi colori) la "guerra dei rifiuti" è ancora da vincere. E per una città con ambizioni (e presunzioni) europee non è un gran successo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paul

    24 Gennaio @ 00.53

    Titolo molto azzeccato della città' attuale in cui viviamo. Ma non solo per le pattumiere ......

    Rispondi

  • filippo

    23 Gennaio @ 19.39

    I cassonetti per raccogliere il rudo, il parcheggio sotto casa gratuito, la quarta corsia dell' autostrada, la Tireeno Brennero, abolizione delle ztl, allargare le tengenziali. Tutte figlie della stessa mentalità di retrogradi. Infatti chi ci sta da Papa qui da noi? Rumeni bulgari albanesi. Sono razzista? Puo darsi. Chi vuole le cose li sopra per me sta bene con quelle popolazioni li. Nel resto d'Europa, nei paesi civili, si guarda avanti. Povero scalcinato paese.

    Rispondi

  • Goldwords

    23 Gennaio @ 18.16

    Ma perché a Parma c'è un problema rifiuti? se quasi il 100% dei cittadini ,l'altro giorno, lo ha approvato, dove sta il problema? Io non penso, almeno non ricordo che nel 95 Parma fosse sporca come adesso, da tanti anni che abito qui, mai vista in queste condizioni!! Oggi Parma e i suoi dintorni in particolare, sono una pattumiera e una discarica a cielo aperto. Sarà, anzi è, colpa dei parmigiani, ma come ho già detto, non si può far una legge che non si possa applicare per poi dar la colpa a chi la deve rispettare, la colpa è di chi l'ha fatta che non sapeva cosa stava facendo. Come spiegare alle elementari il teorema di Fermat per poi lamentarsi che non l'hanno capito!! Questi sono dilettanti dai, oramai lo abbiamo visto in tutto quello che non hanno fatto, ma promesso!! Berlusconi docet!!!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 17.45

    SA COSA LE DICO , DOTTOR REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT ? Il miglior Servizio di Nettezza Urbana di Parma è stato quello della Premiata Ditta Aiolfi , che forniva di appositi bidoni tutti gli edifici della Città , e coi suoi furgoni a motore elettrico ( sessant' anni fa ! ) , prelevava i pieni ogni settimana e lasciava quelli vuoti e lavati. Tutte le strade erano percorse ogni giorno dagli spazzini a piedi , che , muniti dei loro carrettini , pulivano a terra con le ramazze.

    Rispondi

    • sabcarrera

      23 Gennaio @ 21.09

      E dove andavano finire i rifiuti?

      Rispondi

      • Goldwords

        24 Gennaio @ 13.26

        Quello che restava andava all'inceneritore, come dev'essere oggi. Con l'acqua di raffreddamento, si produce teleriscaldamento e si recupera l'energia. Il forno inceneritore, inquina meno di quello che ci sta propinando questa giunta di incapaci!! Apri gli occhi, guardati attorno!

        Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 17.24

    I CASSONETTI FURONO INTRODOTTI DOPO IL FALLIMENTO DEL PRECEDENTE "PORTA A PORTA" (indifferenziato , con tre raccolte alla settimana ) . LA SITUAZIONE DESCRITTA NELL' ARTICOLO SI ERA VERIFICATA A CAUSA DELLA MANCATA RACCOLTA PER UNO SCIOPERO , come dice l' articolo stesso . Alcuni problemi si verificarono per la collocazione dei cassonetti , perchè , logicamente , nessuno li voleva sotto le proprie finestre , ma , poi, si giunse ad un accordo coi residenti , si trovarono i posti giusti dove metterli ed il servizio risultò più decoroso ed efficiente della schifezza attuale.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5