11°

blog

La bella utopia di nonno Arrigo

La bella utopia di nonno Arrigo
Ricevi gratis le news
0

Non c'è più l'erba, immaginario pentagramma di uno spartito fin lì sconosciuto alla storia del calcio e tanto più di quello italiano. Non c'è la panchina, dalla quale alzarsi di scatto con gli occhi spiritati per richiamare all'ordine i Righetti come i Van Basten.

Oggi Arrigo Sacchi è alle soglie dei 70 anni e da un mese è di nuovo nonno, come nell'ultima bellissima sequenza del libro sulla sua vita scritta da Guido Conti. Te lo aspetteresti dunque finalmente fuori dal maniacale stress che lo ha visibilmente accompagnato nella sua storia di allenatore, e pronto (o rassegnato) a quella stagione della vita in cui anche un profeta del pressing deve adattarsi a giocare in difesa magari con qualche contropiede.

Invece no. Il suo entusiasmo è, se possibile, ancora più fresco e contagioso di quando lo scoprimmo per la prima volta a Parma, allora solo promettente allenatore. Un tecnico "signor nessuno", sul quale solo un grande presidente come Ernesto Ceresini e  Riccardo Sogliano potevano scommettere dandogli carta bianca ("Dopo la promozione chiesi di cedere Gabriele e Righetti: erano tra i più forti ma secondo me avevano perduto alcuni valori. La società poteva rifiutarsi o mediare, e invece Ceresini e Sogliano accontentarono la mia richiesta").

Non appena le domande di Giuliano Molossi lo sciolgono, quello di Arrigo è ancora un travolgente fiume in piena: l'allenatore che "ha cambiato il calcio" e ha creato "la squadra perfetta" sa ancora fare pressing, e conquista il pubblico da tutto esaurito alla Feltrinelli con una chiacchierata che, come il suo Milan, in 90 minuti non ha una pausa. E capisci che se quel Milan è arrivato sul tetto del mondo, non è solo per i tre olandesi o Baresi e Maldini, non è solo per le intuizioni di Berlusconi e Galliani, ma è davvero e soprattutto per quella caparbia e rivoluzionaria filosofia: tanto che si parla del Napoli di Maradona, della Juve di Platini, dell'Olanda di Crujiff e del Milan di Sacchi.

Ci sono tanti aneddoti e tanti pensieri che meriterebbero di essere ascoltati soprattutto dai nostri giovani (come nella breve videointervista in cui  in cui Sacchi parla dei giganteschi ostacoli che potevano far svanire il suo sogno). Ma se è stimolante l'insegnamento che si portano dentro le sue tante vittorie, la lezione più bella  è quando - alla domanda di chi rievoca quei Mondiali svaniti ai calci di rigore - Arrigo risponde: "Penso che il Brasile meritasse più di noi, e che noi avessimo comunque fatto più di quello che era nel nostro potenziale. Auguro a tutti voi di riuscire ad essere i primi nelle vostre attività, ma a volte si può scoprire che anche essere secondi non è da buttar via".

La bellezza e la nobiltà della sconfitta teorizzate da uno dei tecnici più vincenti. L'altra faccia di un'utopia che ha riscritto la storia del calcio e che ha ancora tanto da insegnare, anche lontano da erba e panchine...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

IL VINO

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Non ce l'ha fatta la 71enne ucraina travolta in via Langhirano

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

FATTO DEL GIORNO

Un anno dopo la morte di Filippo Ricotti, la Massese resta insicura: lettera della madre del 17enne

Ecco le anticipazioni del direttore della Gazzetta di Parma, Michele Brambilla

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti