18°

32°

blog

La bella utopia di nonno Arrigo

La bella utopia di nonno Arrigo
Ricevi gratis le news
0

Non c'è più l'erba, immaginario pentagramma di uno spartito fin lì sconosciuto alla storia del calcio e tanto più di quello italiano. Non c'è la panchina, dalla quale alzarsi di scatto con gli occhi spiritati per richiamare all'ordine i Righetti come i Van Basten.

Oggi Arrigo Sacchi è alle soglie dei 70 anni e da un mese è di nuovo nonno, come nell'ultima bellissima sequenza del libro sulla sua vita scritta da Guido Conti. Te lo aspetteresti dunque finalmente fuori dal maniacale stress che lo ha visibilmente accompagnato nella sua storia di allenatore, e pronto (o rassegnato) a quella stagione della vita in cui anche un profeta del pressing deve adattarsi a giocare in difesa magari con qualche contropiede.

Invece no. Il suo entusiasmo è, se possibile, ancora più fresco e contagioso di quando lo scoprimmo per la prima volta a Parma, allora solo promettente allenatore. Un tecnico "signor nessuno", sul quale solo un grande presidente come Ernesto Ceresini e  Riccardo Sogliano potevano scommettere dandogli carta bianca ("Dopo la promozione chiesi di cedere Gabriele e Righetti: erano tra i più forti ma secondo me avevano perduto alcuni valori. La società poteva rifiutarsi o mediare, e invece Ceresini e Sogliano accontentarono la mia richiesta").

Non appena le domande di Giuliano Molossi lo sciolgono, quello di Arrigo è ancora un travolgente fiume in piena: l'allenatore che "ha cambiato il calcio" e ha creato "la squadra perfetta" sa ancora fare pressing, e conquista il pubblico da tutto esaurito alla Feltrinelli con una chiacchierata che, come il suo Milan, in 90 minuti non ha una pausa. E capisci che se quel Milan è arrivato sul tetto del mondo, non è solo per i tre olandesi o Baresi e Maldini, non è solo per le intuizioni di Berlusconi e Galliani, ma è davvero e soprattutto per quella caparbia e rivoluzionaria filosofia: tanto che si parla del Napoli di Maradona, della Juve di Platini, dell'Olanda di Crujiff e del Milan di Sacchi.

Ci sono tanti aneddoti e tanti pensieri che meriterebbero di essere ascoltati soprattutto dai nostri giovani (come nella breve videointervista in cui  in cui Sacchi parla dei giganteschi ostacoli che potevano far svanire il suo sogno). Ma se è stimolante l'insegnamento che si portano dentro le sue tante vittorie, la lezione più bella  è quando - alla domanda di chi rievoca quei Mondiali svaniti ai calci di rigore - Arrigo risponde: "Penso che il Brasile meritasse più di noi, e che noi avessimo comunque fatto più di quello che era nel nostro potenziale. Auguro a tutti voi di riuscire ad essere i primi nelle vostre attività, ma a volte si può scoprire che anche essere secondi non è da buttar via".

La bellezza e la nobiltà della sconfitta teorizzate da uno dei tecnici più vincenti. L'altra faccia di un'utopia che ha riscritto la storia del calcio e che ha ancora tanto da insegnare, anche lontano da erba e panchine...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

cina

Tifone Hato il peggiore in Cina da 50 anni: almeno 12 morti

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente