-1°

dedlà dall'Enza

Forza Reggio...

Forza Reggio...
Ricevi gratis le news
7

Sì, lo confesso: scrivere un titolo così non viene facilissimo, dopo avere vissuto e sofferto tanti derby fra crociati e granata (come dimenticare l'urlata goduria del gol di Melli...?). E confesso anche che, nonostante quanto sto per dire, questa mattina qualche social sfottò l'ho fatto partire, all'indirizzo di amici sportivi reggiani (del resto loro non avevano iniziato la settimana titolando sul nostro "D-day"...?).

Ma se lo Sport qualche volta ha davvero la S maiuscola, occorre godersi lo spettacolo e trarne lezione. E ieri sera, quello andato in scena a Reggio (con anche il prologo delle 6 partite precedenti) è stato davvero un grande spettacolo di sport, che regala alcune riflessioni:

1) Questo scudetto di basket era davvero da dividere in due, dopo sei sfide e 38 minuti in perfetta parità. Ma poichè lo sport pretende comunque un verdetto, anche se spietato, suggeriamo fin d'ora ai giurati del premio Sport Civiltà di prenotare le due squadre per il palcoscenico del teatro Regio, dove davvero per questi tenori del basket occorrerebbe la scenografia di un maxi-scudetto a testa e di un lunghissimo e comune applauso. (Fra parentesi, al premio Sport civiltà del prossimo novembre spero anche che venga convocato un certo Roberto Donadoni, che a Parma e a tutto il calcio italiano ha regalato in 3 anni lavoro e dignità)

2) Reggio avrebbe sicuramente celebrato e meritato una grande festa tricolore, ma pensino i cugini d'oltrEnza che uno scudetto in Sardegna è qualcosa che va al di là dello sport. Come già avvenne ai tempi di Gigi Riva, a volte un triangolo tricolore può dare coraggio e fiducia a un popolo per il quale la sfida dell'economia è tuttora più difficile che dalle nostre parti: insomma, se proprio dovevano perdere lo hanno fatto con una realtà altrettanto meritevole e positiva.

3) In sette serate di grande sport, ci sono state due note stonate che non devono far dimenticare lo spettacolo anche di pubblico, ma che neppure vanno sottovalutate e dimenticate per chi deve proteggere lo sport dalle follie di alcuni: i buu di alcune sere fa e il gesto del tifoso di ieri sera ci ricordano che certe regole di autodisciplina sono purtroppo saltate, allo stesso modo in cui nelle settimane scorse certi esagitati hanno provocato addirittura cadute di ciclisti al Giro d'Italia. La folla è un elemento indispensabile allo spettacolo sportivo, ma i protagonisti sono quelli sul campo o sulla strada: e così deve sempre essere.

4) L'amarezza di una sconfitta simile deve essere enorme. Ma gli sportivi reggiani hanno proprio in casa l'esempio da seguire. Qualche anno fa, un certo Carlo Ancelotti visse da allenatore del Milan l'esperienza più allucinante, perdendo una finale di Champions che i suoi stavano dominando per 3-0 sul Liverpool, ma che finì con gli inglesi vittoriosi ai rigori dopo avere raggiunto un incredibile 3-3. Una beffa che avrebbe fatto crollare un toro: ma due anni dopo il reggiano e un po' parmigiano Carletto era di nuovo lì a sollevare una Champions. Contro il Liverpool.....

5) Infine, se lo sport ha una morale, quest'anno sui 27 chilometri di via Emilia che separano i nostri due mondi sembra ricordarci (proprio come le stazioni Mediopadane, le Fiere e gli aeroporti...) che da soli si può ogni tanto anche vincere, ma che forse a volte sarebbe meglio unire le forze e correre in tandem. Anche perchè, l'unica volta che Parmigiano e Reggiano hanno unito i loro nomi ne è nata una delle cose più buone al mondo.......

(P.s. - Ma ovviamente il discorso della collaborazione dovrebbe escludere proprio lo sport, dove competizione e arlìa - se sane - contribuiscono a fare la vita più divertente. E, a proposito, visto che il loro scudetto del basket è sfumato, gli sportivi reggiani possono ora fare da spettatori, come noi ieri sera, per i nostri splendidi Giovanissimi del calcio e per i Panthers del football: perchè per fare arrivare qualche tricolore sulla via Emilia ora siamo rimasti solo noi....  Ma intanto, per una volta, davvero e sinceramente: applausi a una grande squadra e Forza Reggio...).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    02 Luglio @ 18.41

    Balestrazzi for President, long live Gabriele!

    Rispondi

  • gulliver

    29 Giugno @ 14.39

    Che dire? Hai già detto tutto tu. Complimenti. Bellissime riflessioni che vanno al di là dello sport e coinvolgono aspetti della nostra vita da prendere molto in considerazione in questo periodo storico. E io il discorso lo allargherei a tutta l'Italia... Se continuiamo a farci la guerra tra i nostri campanili (geografici, economici, o altri) invece di unire le forze per far vedere al mondo chi siamo, non andremo da nessuna parte.

    Rispondi

    • 29 Giugno @ 14.59

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Grazie, anche per la parte che mi sembra giusto non pubblicare (G.B.)

      Rispondi

  • gigiprimo

    28 Giugno @ 00.46

    vignolipierluigi@alice.it

    Brava Marisa!

    Rispondi

  • lorenz

    27 Giugno @ 20.41

    lorenzg64@yahoo.it

    D'accordo su tutto sig Balestrazzi ma forza Reggio no, noooo, noooooo sulla Gazza forza Reggio no... a parte gli scherzi bell'articolo. I parmigiani sono sportivamente di un'altra categoria. Io non ho mai esultato per un fallimento di una società, nemmeno per la Juve lo farei, loro godono per quello visto che da 25 anni li facciamo godere poco. Lunedì il D day, venerdì il D... inamo day. Chi di spada ferisce...

    Rispondi

  • Marisa

    27 Giugno @ 18.40

    Bravo Gabriele !!! Bell'articolo all'insegna dello SPORT vero !!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5