20°

36°

moviola parma

Una città in due cortei

Profughi e inceneritore: in due foto com'è "cambiata" l'agenda dei parmigiani

Una città in due cortei
Ricevi gratis le news
3

500-500, abbiamo scritto sulla Gazzetta. Ma il problema non è nel quantificare esattamente i partecipanti (cosa sempre difficile in queste occasioni): al di là dei 500 o 800 o altro, l'immagine del doppio corteo è quasi emblematica di come in tre anni è cambiato, a Parma ma non solo, il modo di pensare e di manifestare di tanti cittadini.

L'inceneritore è stato un simbolo fra i principali, anche se non il solo, di quella parte di cittadinanza che - dopo aver suonato le pentole sotto il Municipio nelle settimane degli arresti e delle inchieste, prima delle dimissioni della giunta Vignali - ha poi "suonato" l'inatteso spartito a 5 stelle, prima eliminando i tre candidati del civismo/centrodestra e poi ribaltando nel ballottaggio i pronostici che erano tutti per il Pd Bernazzoli. Un'onda che poi si era protratta nel "Dies Iren" che vedeva ancora unitissimi il neo-sindaco Pizzarotti e quel Beppe Grillo che invece, nei giorni scorsi, non ha praticamente raccolto l'appello di un "Nessun dorma" che suonava anche come "Parma chiama Italia". 

Dall'altra parte, la questione profughi a Baganzola è stata presentata in vari modi: da alcuni come un ripiegamento egoista di una società sempre più diffidente, dall'altra come la sottolineatura di un problema vero e concreto che troppi (i cosiddetti "buonisti") non vedono o fingono di non vedere.

Sono le due facce della Parma in piazza 2015: facce per certi versi contrapposte e numericamente quasi equivalenti, almeno in corteo. 

Le analisi politiche spettano appunto ai politici, e a loro le lasciamo: quello che di sicuro le due foto sembrano dire è che oggi i parmigiani si muovono fra preoccupazioni diverse. Forse la battaglia sull'inceneritore appare meno "calda" del 2012, ma il tema rifiuti resta ovviamente ancora attualissimo. E nel frattempo, però, c'è un tema immigrazione/accoglienza/ordine pubblico che nel dibattito politico ha trovato meno posto, ma che i cittadini parmigiani (ricordando anche la fiaccolata del San Leonardo e le iniziative nelle strade del Pablo) sembrano voler ricordare sempre più frequentemente alla politica: maggioranza e opposizione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo

    13 Luglio @ 11.56

    Il Pizzarotti che taglia i soldi ai disabili e li destina ai rom...quest è il sindaco di rifondazione traghettato al 5stelle da cui oramai sta per essere cacciato

    Rispondi

  • Goldwords

    13 Luglio @ 09.10

    Noi tutti ci eravamo fatti ammaliare dalla possibile onestà del nuovo che stava arrivando, ci siamo solo dimenticati di un piccolo passaggio di Socrate, l'onestà non è solo non rubare o non rispettare le leggi ma è anche mantenere le promesse. Il Pizza, faccia pulita, ha dimostrato di non aver mantenuto le promesse e le tanto attese partecipazioni dei cittadini, si sono rilevate delle "partecipate" fatte da loro solamente e una gestione della cosa pubblica, al limite del dittatoriale. Le esigenze della gente e di chi lo aveva votato, sono diventate cose in secondo piano. Dove sta la sua onestà a questo punto? Per caso ha dimenticato di non sapere ma ha voluto fare il ducetto di periferia? Dove sta il seguire cosa dice l'uno che vale uno? Insomma una delusione dell'onesto e dell'onestà.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti