10°

Può succedere di tutto, ma non si parli al femminile!

Nell'ultima puntata della serie TV Don Matteo la poliziotta in alto grado si arrabbia e dice: "chiamatemi capitano. Si declina al maschile. Sempre". La televisione pubblica può disinformare?

Può succedere di tutto, ma non si parli al femminile!
Ricevi gratis le news
0

"Don Matteo è un mondo in cui tutto può succedere ma, anche, una lente d'ingrandimento attraverso la quale guardare la realtà". Parole di Mario Ruggeri, sceneggiatore della fiction, capace di raccontare la realtà oltre la realtà. 

Ma non accade di parlare al femminile. Data tanta capacità non ci si aspetta lo scivolone dell'ultima puntata: la poliziotta in alto grado, protagonista dell'episodio, rimarca la sua appartenenza gerarchica ma afferma che si declina sempre al maschile.

Peccato che, da anni, in Italia, in Europa e nel mondo si stia portando avanti una lotta sulla femminilizzazione del linguaggio. Peccato che l'Accademia della Crusca abbia dato il suo parere rimarcando il fatto che il linguaggio è mobile, cambia nel tempo a seconda dei costrutti di pensiero condizionati da ambiente, fasi storiche, movimenti della società. Peccato la lingua (non il linguaggio) italiana utilizzi la regola grammaticale dell'appartenenza al genere maschile e femminile e nessuno di noi si sognerebbe di chiamare la donna che ci sta facendo un'iniezione infermiere: certamente sarà per noi l'infermiera. Ma quando si sale di grado qualcosa cambia...

Le parole della capitana sono netta disinformazione: perché affermano un'opinione che accontenta alcune/i, ma che scontenta molte/i. Nessun dibattito, nessuna storia. Parole buttate lì che non raccontano di una femminilizzazione di un linguaggio ormai avvenuta: quante sono le sindache che vogliono essere chiamate così? Quante le Ministre? Quante le avvocate, le ingegnere, le architette? Tante, seppure i disinformati affermino che non sia vero.

La televisione pubblica ha avuto il merito, spesso, di modificare il pensiero, di raccontare fenomeni sociali, di dare nuove indicazioni: le parole della capitana (scritte e validate da un uomo, lo sceneggiatore Mario Ruggeri) sono un salto nel passato e sono disinformazione: perché non danno conto del dibattito in corso, appunto, non informano. Ed è gravissimo per un programma TV, in prima serata, seguito da milioni di telespettatori.
E allora la domanda è inevitabile: perché? Quale significato può avere un urlo di tale forza, urlato in prima serata e a milioni di persone? Un unico significato: rintuzzare, spingere all'indietro, far rientrare nei ranghi (parola azzeccata dato il tema) le tante donne impegnate nelle Forze armate (in questo caso i carabinieri), capaci, di talento, ottime poliziotte, brigadiere, capitane, marescialle, appuntate e via (posso aver dimenticato qualcosa).

Donne che fanno fatica ad imporre la loro presenza in un mondo maschile (e maschilista): e allora che cosa fa la Televisione pubblica e il valente sceneggiatore? Fa affermare a una di loro che è il maschile a prevalere, e lo fa dire a una donna che, guarda caso, in quella puntata vuole diventare moglie. Insomma puntata più stereotipata non si poteva vedere: ed, ecco infine, l'asso dell'inutilità del linguaggio di genere.

Più ci si riflette e più il pensiero si fa certo: la frase è confezionata ad hoc per rintuzzare tutte le spinte in avanti, le conquiste, le lotte (l'ingresso delle donne nelle Forze Armate non è stato un cammino semplice). E allora pensi che può capitare al bar, che puoi sentire queste frasi su Facebook, ma non ti aspetti che la televisione pubblica disinformi. Eppure accade.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareporter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

orrore a BANGKOK

Italiano ucciso e bruciato in Thailandia, caccia alla ex e all'amante

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video