19°

29°

calcio biologico

Dal letame nascono i gol...

Dal letame nascono i gol
Ricevi gratis le news
6

Neppure questa volta il signor Nevio ci ha imbrogliati. Lasciata momentaneamente la sua azienda nel Padovano, è tornato a coltivare calcio qui a Parma: e ancora una volta il raccolto è straordinariamente buono.

Non è solo la vittoria, che ovviamente era nei pronostici ma che non è mai scontata quando dalle parole si passa al campo. E' ancora una volta il modo che fa davvero notizia: quel modo che ai tempi di Wembley fu talmente limpido che neppure il grande crac ne ha potuto inficiare l'immagine e quello che oggi porta il nome, bellissimo, di calcio biologico.

Sì', lo sappiamo (e in tanti ce lo hanno scritto ieri, spesso con conformistico snobismo intellettualoide): è solo un gioco di pallone, dentro il quale spesso si nasconde un mondo negativo, esagerato, disonesto cui non si dovrebbe dare troppa enfasi. Ma è proprio per questo che la sfida bella del Parma di serie D non è solo quella del campo, bensì quella che vorrebbe coltivare in un terreno così impervio un prodotto ecologico, senza veleni. Ed è proprio per questo che la festa di ieri - festa di popolo dallo stadio alla Piazza - va raccontata e celebrata con risalto: perchè è stata una festa di Sport vero, di famiglie, di tifosi civili.

Tolto qualche striscione davvero fuori tempo e fuori luogo (un conto è l'ironia del "cugino" triste, un conto è far campeggiare la scritta "Reggiani maiali"), ieri in Piazza si andava da 0 a 80 e più anni nel segno, semplicissimo, dello stare insieme e del fare festa. Che è poi la natura vera dello sport, anche se i nostri giorni ci hanno abituati a parlare di calcio abbinato a tentati linciaggi o a inseguimenti stradali con incidenti...

Di feste crociate ne ho viste ormai tante: Vicenza 79, Sanremo 84, Tardini 86 e 90, poi le coppe... Quella di ieri era destinata ad arrivarmi via web o tv: poi, quasi per caso, mi sono trovato alla finestra, da cui si vedono i riflettori del Tardini, quando stava per scoccare il 90°. Quasi per caso, con il telefonino in mano, ho inquadrato lo stadio in una mini-diretta su facebook, dove fra immagini mosse e brutte a un certo punto è arrivato il boato dello stadio: l'emozionante urlo della vittoria che saliva al cielo, quasi subito seguito dai primi clacson e dalle prime auto imbandierate sulla via Emilia e con la sorpresa di immediate e ripetute condivisioni  social. A quel punto, e nonostante il giorno di riposo, impossibile restare in casa: e quando a barriera Repubblica mi sono visto davanti quel lunghissimo corteo con bandiere e fumogeni è iniziata una estemporanea videodiretta fra via Repubblica e la Piazza. Con anche la chiacchierata con il supertifoso simbolo del caos dell'anno scorso: il Frambo del dito puntato verso Cassano, prologo dell'amara sorpresa che ci sarebbe arrivata dai conti della società. E poi l'arrivo in Piazza, i canti, la tradizionale scalata al monumento di Garibaldi, probabilmente stupito e sconcertato nel dover ascoltare (a oltre 150 anni dall'unità d'Italia che lo vide protagonista) il "Chi non salta testa quadra è" dedicato ai vicini reggiani...

Sì, lo sappiamo bene: è solo calcio, è solo un pallone. E non abbiamo certo smesso, anche nell'home page di oggi, di raccontare anche il resto: la droga che invade anche le scuole, le mafie a due passi ed anche fra noi, la criminalità che aumenta, la partecipazione alla politica che diminuisce... Lo sappiamo: in fondo siamo solo in Lega Pro.

Ma il cuore e la testa sono ancora da serie A. E se sapremo farne non un motivo di presunzione, ma semmai un concime per nuove semine, allora questa semina potrà portare nuovi raccolti parmigiani dentro e fuori dal campo. Perchè, parafrasando De Andrè, con il calcio biologico nato sulle ceneri di un anno fa ora abbiamo capito che "dai Ghirardi non nasce niente, dal letame nascono i gol"...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lorenz

    19 Aprile @ 10.23

    lorenzg64@yahoo.it

    Sig Balestrazzi lei scrive: Lo sappiamo: in fondo siamo solo in Lega Pro. Io invece direi : Forza che siamo già in Lega Pro, ma sono punti di vista. Forza Parma

    Rispondi

  • LaoTzu

    19 Aprile @ 08.04

    Tanta tanta tanta puzza... a partire dalla vergognosa vicenda della concessione dello stadio Tardini alla società Parma Calcio 1913 per la somma a dir poco risibile di 10 mila euro/anno (meno dell'affitto di un appartamento di medie dimensioni in città) e senza gara pubblica. Vediamo come andranno gli esposti presentati da un gruppo di cittadini alla Procura e alla Corte dei Conti nei confronti del sindaco e dell’assessore allo sport del Comune di Parma, nonché dell’amministratore unico della società Parma Infrastrutture S.p.A. E lasciate stare De Andrè per favore...

    Rispondi

    • Enzo

      19 Aprile @ 12.24

      è arrivata la COLONNA portante del tifo di parma, a dire la sua

      Rispondi

    • lorenz

      19 Aprile @ 10.21

      lorenzg64@yahoo.it

      ...E rieccolo, ogni volta spunta questo che per la trecentesima volta spara la bomba dell'esposto alla Procura, al Presidente della Repubblica e alla Corte Europea dei diritti umani... deve essere lungo da scrivere questo esposto visto che sono mesi che siete all'opera! Dai stia sereno che poi passa tutto, finirete di scrivere questo esposto capolavoro (aggiungete anche il fatto che è stato citato De Andrè mi raccomando!) e lo leggeremo con profondo interesse e scommetto che G.B. ve lo pubblicherà integralmente. Buona mangiata di fegato.

      Rispondi

  • Enzo

    19 Aprile @ 07.58

    Ognuno ha le sue opinioni. Per lei è fuori luogo reggiani maiali, per me è fuori luogo lei e le sue idee.

    Rispondi

    • 19 Aprile @ 08.47

      g.b. - Non è obbligato a leggermi: quando vede la mia firma (che contrariamente a lei io metto con nome e cognome: Gabriele Balestrazzi), lei tiri dritto tranquillamente e legga altro.

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti