17°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Data - Ora inizio 24/09/16 - 21:00

Data - Ora fine 24/09/16 - 23:30

Tipologia Teatro

Dove Teatro Metropolis - Bibbiano (RE)

Località Fuori Provincia

Via A. Gramsci , 4 , 42021 Bibbiano RE , Italia

BIBBIANO

"Figlio mio bello, addio": spettacolo con Mascia Foschi

Mascia Foschi

Mascia Foschi

http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/evento/eventi/379210/figlio-mio-bello-addio-spettacolo-con-mascia-foschi.html 28/02/2017 15:29:39 28/02/2017 15:29:39 40 "Figlio mio bello, addio": spettacolo con Mascia Foschi Via A. Gramsci, 4, 42021 Bibbiano RE, Italia false DD/MM/YYYY 0

Sabato 24 settembre, alle 21, al teatro Metropolis di Bibbiano (Reggio Emilia) è in programma il concerto “Figlio mio bello, addio”, che racconta con musica e parole alcuni aspetti della condizione della donna durante la prima guerra mondiale. Il programma, che ha già raccolto consensi di pubblico e di critica, è interpretato dall’attrice-cantante Mascia Foschi e dal pianista Enrico Padovani. Ingresso libero. 

Il Centro Studi Musica e Grande Guerra ha recuperato partiture inedite, canti e lettere originali che offrono un spaccato emozionante e partecipato del vissuto femminile durante il conflitto. Madri, spose, sorelle, zie, figlie, nonne, nipoti, amiche condivisero a loro modo la stagione più critica della storia d’Italia e del mondo. Un immenso lavoro di tessitura sociale che consentì, nelle ansie e privazioni, di salvare i fondamenti della vita. Questo impegno non fu mai riconosciuto e, a cent’anni di distanza, merita tutta l’attenzione di chi ha a cuore la storia delle persone.

Il concerto si inserisce all’interno della mostra "Le donne e la Grande Guerra", visitabile nella sala Renzo Barazzoni del teatro Metropolis fino al 25 settembre, dal lunedì al venerdì fra le 20,30 e le 22,30 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 23, ad ingresso libero.
La mostra offre, con parole e immagini, schede storiche per la comprensione degli avvenimenti e, parallelamente, le testimonianze di chi fu protagonista. In alcuni argomenti sono contenuti anche riferimenti alla storia locale reggiana. L’esposizione si compone anche dell’allestimento in bacheche di oggetti originali e documenti che a vario titolo, e in modo complementare, raccontano la guerra.


Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia