12°

22°

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Data - Ora inizio 30/10/16 - 23:00

Data - Ora fine 30/10/16 - 23:59

Tipologia Feste e Mercati

Località Provincia

provincia

L'ultima domenica di ottobre da vivere nel Parmense

Halloween nei castelli della paura (gli eventi)

L'agenda del weekend
Ricevi le news
http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/evento/eventi/387046/l-ultima-domenica-di-ottobre-da-vivere-nel-parmense.html 21/10/2017 03:32:26 21/10/2017 03:32:26 40 L'ultima domenica di ottobre da vivere nel Parmense false DD/MM/YYYY 0

L'agenda degli appuntamenti del weekend nel Parmense. (Una sezione a parte per la festa di Halloween nei castelli della paura nella provincia - Guarda)

BEDONIA
MUSICA E BUONA CUCINA SUL MONTE PENNA
Domenica appuntamento con musica e gastronomia al rifugio Monte Penna. Dalle 9 escursioni, camminate e passeggiate nelle faggete del Monte Penna. A mezzogiorno pranzo tipico della montagna con polenta e selvaggina, focacce liguri e formaggi, Asado e funghi freschi. Nel pomeriggio a partire dalle 15 musica e balli in compagnia del fisarmonicista Luca Parpaiola. 

BERCETO
ZUCCHE E DOLCETTI DI HALLOWEEN AI PIANELLI
«Il mistero di Halloween» pervaderà l’atmosfera del campeggio I pianelli di Berceto: domenica, insieme all’associazione Oltre lo specchio che animerà le tavolate con giochi a tema. Il ristorante del camping servirà un prelibato pranzo rievocando la storia della festività di Halloween . Alle 13, in un ambiente dove le classiche zucche la faranno da padrone insieme a streghe e stregoni, si potranno gustare zuppa di legumi, porchetta con contorno e dolce di Halloween. 

CALESTANO
LA FIERA DEL «DIAMANTE NERO» ENTRA NEL VIVO
Con i ritrovamenti di tartufo al massimo stagionale, prosegue la Fiera del Tartufo di Fragno che arriva questa domenica al suo quarto appuntamento. Come sempre in mattinata ci sarà ampio spazio per chi ama le attività sportive e ricreative all’aperto, che potrà scegliere tra proposte: una per gli appassionati di mountain bike e una agli appassionati di escursioni.
Alle 9 dalla baita degli alpini partirà la tradizionale «Tartufo bike» escursione-ritrovo non competitiva nelle terre del tartufo organizzata dall’associazione Mtb alta Val Baganza (2 percorsi da 21 e 29 km, due rinfreschi uno a Marzolara, e uno finale a Calestano). Alle 9:30 parte invece l’escursione nelle terre del tartufo con le guide di Terre Emerse che porterà i visitatori alla scoperta dei «Salti del Diavolo», (prenotazioni obbligatorie Roberto 339.4876053).  Entrambe le manifestazioni termineranno a ridosso dell’ora di pranzo e daranno così modo ai partecipanti di giungere alla fiera proprio nel momento clou del pranzo al tartufo, che si potrà prenotare nei ristoranti, o nel grande stand gastronomico coperto e riscaldato gestito dalla Protezione civile. Le vie del paese saranno animate oltre che dai banchi della fiera anche dal gruppo di musica popolare con antichi strumenti «Folkin’Po» che chiuderà la propria esibizione con uno spettacolo in arena Ferrari.  Aperte tutto il giorno le due mostre «Prove d’artista» nelle vecchie carceri e «Attimi» di Arnaldo Dini nella Sala Borri, a cui si affiancherà anche una piccola esposizione sul modellismo omaggio ad Alfredo Campanini, persona di spicco del mondo del volontariato del paese, scomparso un anno fa. Per tutto il pomeriggio poi si potranno degustare passeggiando nelle vie del borgo le specialità tipiche della fiera: caldarroste, vin brulè, frittelle di mele, pattonini, focaccine al tartufo, pattona e spongata di Calestano. 

COLORNO
STORIE DA BRIVIDI IN BIBLIOTECA
Storie d’aver paura: questo il titolo del laboratorio di lettura per bimbi dai 5 ai 12 anni proposto per domenica alle 16 nella biblioteca comunale Glauco Lombardi di Colorno, all’interno della Reggia, nell’ambito della rassegna Favole a merenda a cura dell’associazione Controsenso. Dopo la lettura gustosa merenda per tutti. Ingresso gratuito, ma prenotazione obbligatoria al numero 0521 313477. 

LAGONI
FOLIAGE D'AUTUNNO IN VAL BADIGNANA
Domenica la guida Gae Paola Casali organizza “Foliage d’autunno”, escursione in val Badignana fino alla Fontana del vescovo, nel territorio di Corniglio. Dopo il ritrovo a Parma (alle 8.30) o Langhirano (alle 9), si parte dai Lagoni a piedi fino a raggiungere la Fontana del Vescovo. Costo 12 euro a persona, pranzo al sacco, e rientro alle 15. Info 339 6820796. E.G.

FELINO
TORNA AL COMUNALE IL MUSICAL RENT
Debutto con il botto per gli ASN (ArtistiSenzaNome) sabato scorso al Teatro Comunale di Felino. Biglietti esauriti in pochi giorni per la Première della loro quarta e sudatissima avventura “Rent”. Uno spettacolo che al suo debutto a Broadway esattamente venti anni fa ha ridefinito il concetto di musical. Si basa sull’opera “La Bohème” di Giacomo Puccini e racconta la storia di un gruppo di giovani artisti e musicisti squattrinati che tentano di sopravvivere e creare nel Lower East Side di New York.  Lo spettacolo, che vede la collaborazione del Comune di Felino, torna al comunale Dopo ieri domenica alle 21,

FIDENZA
SERATA «IN ROSE'» ALLA CANTINA DEL BUGIARDO
Serata «in rosè», fra incontro, degustazione, beneficenza, domenica, alla Cantina del bugiardo, di piazza Duomo, a favore della Fondazione Lucè Onlus. La serata avrà inizio alle 18 e prevederà tre degustazioni diverse, dal rosè dell’aperitivo fino al dolce. Il ricavato sarà devoluto in parte alla Fondazione Lucé. S.L.

FONTANELLATO
TUTTO SUL BAMBU': DIBATTITI E LABORATORI
Un’intera giornata per scoprire la versatilità del bambù è la proposta del Labirinto della Masone per domenica. A partire dalle 10,45, la Sala Bodoni che affaccia sulla corte centrale ospiterà una serie di conferenze, dibattiti e iniziative tutte a tema «verde» organizzate in collaborazione con l’Associazione Italiana Bambù. Nel frattempo, sotto i portici, Arnaldo Mazzetto guiderà il laboratorio per ragazzi «Costruiamo un aquilone», Davide Fiorani insegnerà a costruire canne da pesca in bambù, Matteo Peyron illustrerà le innovative biciclette di Heliumbike e Lorenzo Squillari suonerà un flauto in bambù. A questa serie di appuntamenti si aggiungerà un’esposizione di piante particolari. 

FORNOVO
CON «VINI DI VIGNAIOLI» VA IN SCENA LA NATURA
Domenica e lunedì Fornovo, per il quindicesimo anno torna capitale dei vini naturali. Al Foro 2000 torna infatti Vini di Vignaioli, manifestazione che da quindici edizioni assicura a migliaia di appassionati e addetti ai lavori un viaggio tra vini di tutt’Italia e di diversi Paesi europei, assaggiati insieme ai vignaioli, con l’accompagnamento, il valore aggiunto dei loro racconti, delle loro idee sulla terra, sulla vigna, sulla cantina. Il successo più grande, al di là dei numeri, delle presenze, dell’interesse crescente attorno alla manifestazione è la grande comunità che Vini di Vignaioli ha costruito, grazie all’impegno costante di Christine Cogez, ideatrice del salone, insieme alla Pro loco di Fornovo che ogni anno mette in piedi con un grande lavoro un importante luogo di incontro tra i vignaioli, ed il pubblico.  La «due giorni» dei vini naturali è poi da tempo arricchita da manifestazioni collaterali: Tutta la settimana è dedicata al vino naturale: a Parma, città con le tante enoteche e locali che ospitano degustazioni con i vignaioli; a Bardi, con l’incontro Il mare colore del vino, con i vini siciliani e le canzoni Viaggio a sud di Anna Maria Senatore; e per chiudere a Fornovo dove è possibile l’intensità degli incontri e la scoperta di nuovi vignaioli: questo grazie a quelli già convinti di questa via. Il movimento cresce ogni anno e si struttura, noi tutti siamo quelli che aiutano ogni giorno a farlo crescere.  Anche in questa edizione Vini di Vignaioli, Vins de Vignerons, terrà alta la bandiera della naturalità e della personalità che ogni vino mantiene, grazie all’impegno di tanti artigiani vignaioli, sparsi in tutt’Italia e in altri Paesi, dalla Francia al Portogallo, Slovenia, Slovacchia. Con il loro vino, i circa centosessanta produttori presenti porteranno al salone il racconto di luoghi, di donne e uomini che, seguendo i loro sogni, hanno scelto di produrre vino, nel rispetto di tradizioni, naturalità e di una propria visione, senza l’utilizzo della chimica. Confermata anche una nutrita rappresentanza di eccellenze alimentari con la presenza dei singoli produttori, pronti anch’essi a proporre un viaggio tra i sapori del nord e sud Italia. L’apertura è per domenica dalle 10 alle 20, con la degustazione; Lunedì dalle 9 alle 12 alla Biblioteca Foro 2000 di Fornovo, è in programma la tavola rotonda sul tema della biodiversità dal titolo “Conoscenza dei suoli attraverso l’approccio delle piante bio-indicatrici. – Viticolture alternative”. Per info: Hyperlink “www.vinidivignaioli.com“www.vinidivignaioli.com: tel. 0525 2599.

LAGDEI
ESCURSIONI
Un tris di escursioni organizzate dalle guide ambientali escursionistiche di Terre Emerse permetteranno che questo weekend di scoprire la magica natura autunnale che circonda la piana di Lagdei. Il programma del weekend si chiude domenica mattina con «Aria di crinale», un’escursione fin sul crinale appenninico, al Monte Aquilotto, alla scoperta di una cima spesso ingiustamente trascurata, punto d’osservazione eccezionale per vedere il bosco che lentamente cambia d’abito da estivo ad autunnale. L’escursione, di media difficoltà, ha una durata di circa 5 ore. Per info e prenotazioni per tutte e tre le escursioni contattare la guida Gae Giacomo Guidetti al numero 3477553053 oppure scrivere una mail a giacomo.guidetti@yahoo.it. Per info sul programma di Terre Emerse www.terre-emerse.it. 

LESIGNANO
CAPODANNO CELTICO: MAGIA E ANTICHI RITI
A Santa Maria del Piano, tra domenica e lunedì ritornerà a vivere l’antico capodanno celtico, una festività le cui origini risalgono al periodo pre-cristiano ma che sono legate ai ritmi naturali e contadini anche del territorio della Val Parma: “Celti Val Parma” è infatti il nome che, dal 2014 ad oggi, ha assunto la festa nata per celebrare pubblicamente, appassionati di storia e cultura celtica ma anche amici e curiosi, il capodanno celtico nel territorio parmense.
Domenica e lunedì, la suggestiva cornice dell’agriturismo “Cancabaia” di Santa Maria del Piano si trasformerà nel ritrovo per tutti coloro che vorranno fare un tuffo nella cultura e storia celtica di questi territori, e non solo: l’edizione di quest’anno di “Celti Val Parma” sarà infatti particolarmente incentrata sulla valorizzazione di prodotti a chilometro zero e del territorio, con un occhio di riguardo per artigianato particolare e normalmente considerato “di nicchia”.
L’idea di celebrare pubblicamente il Capodanno celtico con una festa aperta a tutti è nata nella primavera del 2014 al clan “Nebbie di Manannan”, gruppo di persone che da alcuni anni si sono avvicinate alle usanze e alla cultura celtica: quella che doveva essere un’occasione tra amici ha rivelato un successo di pubblico e interesse, al punto che quest’anno si è giunti alla terza edizione.  Nel frattempo si è costituita l’associazione Terramatria, che durante tutto l’anno promuove attività legate ai Celti e di promozione verso temi poco conosciuti e da riscoprire dal punto di vista culturale, sociale e naturale.In età pre-romana e pre-cristiana, i popoli celtici che abitavano anche queste zone facevano iniziare l’anno nel momento dell’ultimo raccolto, l’attuale notte tra 31 ottobre e 1 novembre: un’usanza che rientra nell’antico modo di vedere lo scorrere del tempo, per cui ogni ciclo inizia dal buio per poi raggiungere la luce e quindi ogni giorno ha inizio al tramonto.
Ecco perché il capodanno celtico era anche il momento in cui si potevano incontrare i propri avi, di passaggio di nuovo sulla terra, e si era soliti lasciare apparecchiato a tavola proprio per il passaggio degli antenati durante la notte.
Oggi, spiegano gli organizzatori di “Celti Val Parma”, con questa festa, di carattere più spirituale, onirico e di riflessione rispetto ai festival celtici estivi, si vuole da una parte incentivare a riscoprire i ritmi naturali e antichi del calendario e della cultura celtica, legata a queste zone ma allo stesso tempo di carattere europeista; e dall’altro promuovere prodotti e artigianato fortemente legati al territorio. L’appuntamento è per domenica e lunedì, dalle 15 alle 24, con il mercato artigianale e olistico, conferenze ad ingresso gratuito, e stand di divinazione e magia. Lunedì sera vi sarà la cerimonia del capodanno celtico e della Notte di Samhain, e la cena di Capodanno alle 21 in stile celtico e con un ricco menu: antipasto con Parmigiano Reggiano, tortini di verdure e Malvasia, tris di tortelli, cotechino e cotechino vegano, purè, lenticchie, frutta e dolci tipici, bevande, vino e caffè.  Necessaria la prenotazione ai numeri 338 8072420 (Bruno) o 320 5460190 (Monia).


MEDESANO
VALZER E MAZURKE ALLE TRE TORRI
Domenica alle 15,30, al centro sociale «Le tre torri» di Medesano si balla con «Roberta». 

MEZZANI 
CONCERTO A FIATI DOMENICA ALL'ORATORIO
Esibizione dell’Antico concerto a fiati L’Usignolo domenica alle 18 all’ortatorio di Mezzano Inferiore nell’ambito dell’Autunno musicale mezzanese proposto da Mezzabanda e Comune di Mezzani. Ingresso gratuito. 

MONTECCHIO
FIERA DI SAN SIMONE, 100 STAND DI AGRICOLTURA E ARTIGIANATO
Interessanti appuntamenti economici e culturali, in occasione dell’antica Fiera d’autunno dedicata a San Simone, che per i prossimi tre giorni catalizzerà l’attenzione sull’importante centro abitato della bassa reggiana. Anche in questa edizione, giunta alla 887a tappa del lungo cammino, non mancherà la corposa presenza delle oltre trecento bancarelle dei produttori agricoli e dei commercianti del mondo agricolo e artigianale, il caratteristico mercatino dell’antiquariato, interessanti mostre d’arte, esibizioni di attività sportive e l’immancabile grande luna park.  L’interessante programma propone, domenica alle 10,30, l’incontro di amicizia con i sindaci dei comuni italiani che si denominano Montecchio, l’esibizione della banda di Terni e l’apertura del grande mercato all’aperto. La corposa agenda della fiera comprende varie altre iniziative quali la mostra agricola e delle nuove tecnologie, stand con i prodotti tipici dei “Montecchio d’Italia” e non mancherà nella piazza del mercato il caratteristico, rumoroso ed attraente luna park per la gioia dei tanti bambini che affolleranno lo spazio del piazzale del mercato. Il circolo fotografico Cinefotoclub, presenterà una mostra relativa alla “Inaugurazione Maràbù 1981” e tanta infine l’attesa per l’apertura della “bottega” dove l’artista porterà avanti il suo progetto su tematiche relative ad usi costumi. 


______________________________

PARMA
PIAZZA GHIAIA 4 GIORNI IN FESTA PER HALLOWEEN - STREGHETTE DOLCETTI  E SCHERZETTI 
In Piazza Ghiaia arriva un weekend da paura! Domenica, entreranno nel vivo: si aggiungeranno, al mercatino e ai food truck, appuntamenti imperdibili, per i grandi ma in particolare per i piccini. Domenica e lunedì dalle 15,30, all’interno di una struttura trasparente, l’appuntamento è con “Belle da Morire”: uno show di body painting, hairdressing e make up artist dove Marilena Censi dipingerà le modelle; sempre nello stesso luogo si potrà vedere lo staff Bizzarri Capricci mentre pettinerà modelle e il make up delle truccatici della Profumeria Pinalli che si occuperanno del trucco. Il tutto sarà oggetto di uno shooting fotografico.  Per i più piccoli, domenica, con la cura dell’Associazione CircolarMente, dalle 16 inizierà il laboratorio «Per diventare dei Senza paura» e alle 17 inizierà uno spettacolo-laboratorio di arti circensi: «Spiazza la Piazza».  Nella giornata di lunedì sempre alle 16 ci sarà il laboratorio “Scacciamostri” e alle 17,30 una streghetta e uno stregone trampoliere gireranno per Piazza Ghiaia distribuendo dolcetti o scherzetti! E nella giornata conclusiva di martedì, alle 16, ci sarà l’imperdibile spettacolo del Bollaio Magico. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà lo stesso, riparati dalla vela. 


WOPA TEMPORARY - I MARLAT, BRANI INEDITI LIVE
La nota band parmigiana dei Marlat, dopo la sua stessa catarsi e la successiva rinascita, porterà in scena, lunedì sera, a partire dalle 22 - al WoPa Temporary di via Palermo 6 -, per «Il Rumore del Lutto», un concerto che attingerà sia dal repertorio storico della band, sia dai brani inediti che farà ascoltare in anteprima e che entreranno a far parte del prossimo disco del gruppo, in uscita nel 2017. Ingresso libero e gratuito. 
_______________________________

SOLIGNANO
VIAGGIO DEI RICORDI  NEL BORGO FANTASMA
Domenica, con inizio alle 15, alla Daina Bianca di Solignano è in programma «Tra il sacro e profano». Per un giorno, il villaggio si anima dei suoi personaggi, a dar voce sarà Tiziana Calzetti che accompagnerà i visitatori ridando voce al villaggio raccontando storie del borgo e dell’infanzia dove vivevano i «fantasmi». Tra il sacro e profano, è un halloween che restituisce la possibilità di passare una giornata nel borgo fantasma di Case Oppici.  Al termine della visita sarà proposto un ricco buffet a base di prodotti tipici. 

SORBOLO
CASTAGNATA ALLA CASA DELLE CONTADINERIE
Ultimo appuntamento dell’anno al museo Casa delle Contadinerie a Coenzo. Domenica alle 15 visita guidata, castagnata e accensione del fanale a carburo. Sarà l’ultima giornata di apertura al pubblico.

TORRECHIARA
CIBO DI STRADA E VISITE AL CASTELLO
Torna il cibo d’autunno in piazza Leoni martedì, a grande richiesta. Nel borgo storico basso, dal mattino in avanti si potranno gustare caldarroste accostate al lambrusco, frittelle di mele con sidro brulé. Domenica invece si potrà visitare il Castello accompagnati dalle guide in abiti medievali. Info 328.2250714. 

VISITA ALLA BADIA E APERIBIRRA
Una visita guidata allo splendido gioiello nascosto della Badia di Santa Maria della Neve e al borgo di Torrechiara, abbinata a una degustazione di birra artigianale: è l’evento organizzato da Giacomo Galli, storico e guida turistica, che si terrà a Torrechiara questa domenica, 30 ottobre, dalle 16 in poi. La visita guidata, alla badia benedettina e al borgo medievale di Torrechiara, si concluderà nel birrificio Panil di Torrechiara; con una cena leggera a base di birra (aperibirra). Costo 25 euro, prenotazione obblicatoria, 329-0027969. 

VALCENO-LIGURIA
PUNTA MESCO  E I BOSCHI DEGLI ARIMANNI
Grande «ponte» di relax e natura incontaminata, in compagnia delle guide ambientali escursionistiche Valtaro e Valceno. Domenica camminata lungo l’Alta Via delle Cinque Terre, tra i paesini di Levanto e Monterosso, con punti panoramici bellissimi; tra questi il promontorio di Punta Mesco, dal quale è possibile ammirare la Corsica e le isole toscane, le Alpi marittime e tutta la costa. Partenza con il treno alle ore 8.46 da Borgotaro (ore 7.50 da Parma) e arrivo a Levanto alle ore 10.22. Ritorno col treno da Monterosso alle ore 17.30 (con cambio a La Spezia, arrivo a Borgotaro alle ore 19.13 e a Parma alle ore 20.04). Info e prenotazioni: 339-7843072; e-mail: antonio.mortali@trekkingtaroceno.it. Sempre domenica, altra appassionante camminata alla volta del monte Carameto: si tratterà di un’escursione di difficoltà media, ideale anche per tutti coloro che vogliono smaltire i “bagordi” delle feste. Attraverso la Silva Harimanorum, ovvero, i boschi degli “Arimanni” (uomini liberi in armi longobardi) che si trovano sul monte che divide la Val Ceno dalla Val d’Arda, e, quindi, la provincia di Parma da quella di Piacenza, i partecipanti si muoveranno lungo un bellissimo percorso, per arrivare fino alla vetta dell’incantevole Carameto, con rientro attraverso l’altopiano della Cappella di San Giovanni, per una durata di circa 6 ore e mezza, una distanza di 9,5 chilometri ed un dislivello di 450 metri. La cima del monte Carameto, a cui si farà tappa per ammirare la spettacolare vista, è uno dei punti trigonometrici primari fissati dall’Istituto Geografico Militare negli anni successivi all’Unità d’Italia per le misurazioni del territorio; oggi mantiene il cippo in pietra contrassegnato Igm, ed è annoverato tra i 300 punti panoramici più belli d’Italia. Ritrovo ore 9,30 dinnanzi all’ufficio turistico di Bardi (secondo ritrovo ore 9,50 presso il Passo del Pellizone). Per informazioni e prenotazioni: 345.7349809 / 349.3181856:; e-mail: giacomo.cella@trekkingtaroceno.it

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro