-3°

Conchita Wurst

La drag queen barbuta ha conquistato l'Europa della musica

Ma c'è anche chi contesta il verdetto dell'Eurovision - La fotogallery

4

Conchita Wurst, la drag queen con il volto barbuto, ha vinto stanotte per l’Austria l'edizione 2014 di Eurovision a Copenaghen. La cantante, 25 anni, all’anagrafe Tom Neuwirth, ha battuto tutti secondo i pronostici, dopo aver monopolizzato l’attenzione della vigilia per la sua eccentricità oltre che per il talento vocale.

Austria, a Eurovision trionfa tolleranza. Critiche dalla Russia 

di Patrizia Vacalebri
La drag queen barbuta, l’austriaca Conchita Wurst, 25 anni, all’anagrafe Tom Neuwirth, trionfa alla 59/a edizione dell’Eurovision Song Contest 2014 e divide l'Europa: su fronti opposti, in particolare, Austria e Russia. Da un lato, la vittoria di Conchita viene accolta come una "bella giornata per il Paese" vincitore, come scrive in una nota il presidente austriaco, Heinz Fischer, secondo il quale il trionfo della cantante (il primo per il Paese dal 1966) "non è soltanto una vittoria per l’Austria, ma innanzitutto per la diversità e la tolleranza in Europa". L’intera classe politica austriaca sembra aver accolto dunque positivamente la vittoria di Conchita, anche se il partito di estrema destra Fpo, aveva definito "ridicola" la Wurst prima del concorso, e oggi si è limitato a commentare: è "nell’ordine delle cose che le persone si rallegrino quando c'è una vittoria".
Dall’altra parte c'è la Russia, già spaccata dalle polemiche sull'omofobia. La federazione era rappresentata a Eurovision da due gemelle 17enni, Masha e Nastia, in forte competizione, per ovvi motivi, con la concorrente ucraina Mariya Yaremtchouk. Oggi la Russia lancia "dure critiche" sul web attraverso il suo vice premier Dmitri Rogozin per la vittoria di Conchita. "Il risultato di Eurovision - scrive Rogozin su Twitter - ha mostrato ai sostenitori dell’integrazione europea il loro futuro europeo: una donna barbuta". Più pesante il commento del tribuno nazionalista russo Vladimir Zhirinovski, che in un’intervista tv dichiara: "E' la fine dell’Europa. Loro non hanno più uomini e donne, hanno 'questò".
Ma bisogna riconoscere che la drag queen austriaca ha 'stracciatò le sue temibili avversarie più con la sua voce che con la barba. Sulle note di 'Rise Like a Phoenix', Conchita ha superato l’Olanda e la Svezia. Niente da fare per la nostra Emma Marrone in gara per l’Italia con 'La mia citta”. "Ha vinto perchè è una figura nuova. Ha scelto anche un nome d’arte che unisce il femminile al maschile, proprio come me, che non voglio far credere assolutamente di essere donna, ma ho preferito togliere i peli dal viso folti come una moquette con l'elettrocoagulazione" ricorda Vladimir Luxuria che spiega anche di aver scritto anche un libro di favole dove c'è il personaggio della donna barbuta. "Un tempo erano fenomeni da baraccone - aggiunge - Conchita le ha riscattate tutte".
Ma la barba fa discutere lo stesso. Anche se alcune donne la tengono lì, per vera e propria scelta stilistica. A cominciare dalla pittrice messicana Frida Kahlo, celebre quasi più per i suoi baffetti con i quali era solita autoritrarsi, con minuziosa riproduzione anche delle folte sopraciglia attaccate. Il baffo di Frida non era coincidenza, ma precisa scelta estetica e vero orgoglio, e non le ha impedito di avere numerosi amanti, di entrambi i sessi, nel corso della sua vita. E cosa dire di Mariam, la donna con barba e baffi rossi, ospite di Lorella Cuccarini a Domenica in - Così è la vita, lo scorso anno? Lei non era nata con la barba ma le era arrivata assieme ai baffi dopo la nascita del suo unico figlio. Con orgoglio ha deciso di tenerseli. Altra 'portatrice sanà di baffi è l’iconica Patti Smith, che sulla copertina del suo disco Easter mostrava anche il pelo ascellare. Anche Mina sulla cover del suo album 'Salomè" sfoggiava una folta barba. Aveva il suo fascino anche l’attrice Daniela Rocca che nel film con Marcello Mastroianni Divorzio all’Italiana (1961, regia di Pietro Germi) sfoggiava un velo di baffi. Tra le barbe femminili celebri anche quella di Annie Girardot nel film con Ugo Tognazzi La donna scimmia (1964 regia di Marco Ferreri). E poi, Santa Liberata, che Dio salvò dalle tentazioni e dagli uomini, facendole crescere una folta barba.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    13 Maggio @ 09.29

    R E N Z

    Bravo @StekkoPardo! Per quanto mi riguarda, mai vista una puntata del fantomatico Eurofestival... neanche ai tempi di Giliola Cinquetti! Detto questo, è evidente che gli organizzatori, le TV, i giornalisti, il business mediatico, il pubblico e lo stesso Wurstel barbuto, sanno benissimo che oramai con le canzonette si va poco lontano, che ogni mezz'ora nasce una star cantante come Wurst nei talent show, e che non è certo la musica a fare la differenza... capito mi hai?

    Rispondi

  • StekkoPardo

    13 Maggio @ 09.00

    In effetti sul podio sono salite le 3 più belle canzoni: tutto il resto sono frasi da bar di chi (forse) nemmeno ha seguito l'ex-euroFestival.

    Rispondi

  • Claudio

    12 Maggio @ 22.34

    La sagra del pessimo gusto! Misera società del Terzo Millennio in cui conta "apparire e trasgredire", anche nel modo più grottesco e becero!

    Rispondi

  • RENZ

    12 Maggio @ 12.11

    R E N Z

    Molti ci vedono una somiglianza con Andrea Pirlo. In comune anche l'assonanza "fallica" dei rispettivi cognomi: Wurst(el), Pirlo. Certo che se poi gli arabi e i russi vedono una certa DECADENZA nella società occidentale... non c'hanno mica tutti i torti...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Libri e dischi, non si sbaglia mai: la cultura è sotto l’albero

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

Lealtrenotizie

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

allarme

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

1commento

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

5commenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

5commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Comune

Bilancio: tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift