22°

32°

via gramsci

Rifiuti abbandonati, interviene direttamente Folli

L'assessore pubblica le foto su Facebook

Ricevi gratis le news
69

L'assessore all'ambiente Gabriele Folli pubblica sulla propria pagina facebook la sequenza di una propria "missione" contro i rifiuti abbandonati. Questa mattina, dopo una segnalazione, è intervenuto in prima persona in via Gramsci, con un faccia a faccia con il gestore del locale che aveva trasformato il marciapiede in una piccola discarica. Ecco il racconto dell'assessore: "Stamattina alcuni cittadini hanno segnalato un abbandono di sacchi di rifiuti su una pubblica via senza che vi fosse il benché minimo rispetto né degli orari né delle modalità corrette con cui viene fatta la raccolta differenziata a Parma. Sacchi neri con dentro materiali mischiati, per la maggior parte imballaggi recuperabili che in questo modo sarebbero andati a smaltimento gravando sulle bollette di tutti ... Sono arrivato sul posto ed ho chiesto al gestore di un locale nei pressi se fossero loro i responsabili invitandoli a provvedere alla rimozione e ad operare correttamente così come stanno facendo le migliaia di cittadini onesti, corretti e silenziosi che ci hanno permesso di raggiungere il 66,5% di raccolta differenziata. Un modello di raccolta quello di Parma che stanno utilizzando con le stesse modalità e frequenze in altre città italiane con risultati eccellenti e con il gradimento degli utenti. Se ci sono esigenze particolari o si incontrano difficoltà basta chiedere l'intervento di un tecnico di Iren all'800-212607 e si trova una soluzione. Certi comportamenti non sono più scusabili. Queste le foto durante e dopo la rimozione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mirco

    04 Giugno @ 15.35

    Salve Immanuel Umido : passano due volte a settimana - non ho problemi di odori. Avendo il bidone marrone grosso del condominio, che credo abbia anche tu, non ho problemi a gettare il sacco ogni volta che voglio Plastica : non puzza(s ela risciaqui anche con l'acqua di scarto del lavandino) e le 2 volte a settimana sono sufficienti. Uso aqua del rubinetto e non in plastica, prova, avrai molti vantaggi Carta : Avendo il bidone marrone grosso del condominio, che credo abbia anche tu, non ho problemi a gettare il sacco ogni volta che voglio Residuo : se fai bene la raccolta sopraelencata, ti rimane pochissmo. Io vuoto ogni 15 gg Se hia carta sporca di sangue o pesce la risciaqui con l'acqua di risciaquo dei piatti e non puzza come pensi. Non sono un dipendente ne del comune, IREN o una reincarnazione di Folli Sicuramente sostenitore della lotta contro l'uso dell'inceneritore Ho installato un impianto fotovoltaico, macchina a metano, scooter e bici appena posso I miei figli hanno imparato prima a dividere i rifiuti che ad allacciarsi le scarpe E sanno che quando andiamo in Trentino al ritorno si fa la pulizia dei sentieri portando a valle il rudo lasciato dagli animali a 2 zampe Stessa cosa in spiaggia : retino e paletta e si pulisce attorno non si permettono di gettare per terra nulla, soprattutto in luogo comuni o che non è il loro giardino. Infatti il problema è proprio il fatto di avere lo stesso gestore che fa la raccolta e bruciamento. Ma essendoci dei contratti da rispettare non si possono stracciare ma devono arrivare a scadenza Alla scadenza spero che il Comune faccia quanto detto in più incontri Per i pannolini te l'ho già detto

    Rispondi

  • Immanuel

    04 Giugno @ 11.57

    Mirco, scusa se te lo dico, ma tu preferisci davvero questo sistema che ci fa tenere il rudo in casa rispetto a 4 cassonetti messi nelle piazze? No, perché da come difendi questa scelta e bocci le altre sembra che a scrivere sia un dirigente iren ... O Folli del comune ... Oppure il tuo unico interesse è quello di affamate l'incenertore, costi quel che costi? Cioè speri che iren si auto distrugga l'inceneritore con la sua raccolta differenziata? Mi sembra un discorso fuori dal mondo (anche se lo dice Pizzarotti)

    Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Giugno @ 11.25

    MIRCO , penso che la puzza di Firenze non abbia niente da invidiare alla puzza dell' immondizia che infesta le strade di Parma , e, per quanto riguarda la spesa per le isole ecologiche , l' attuale raccolta infame non ce la fanno gratis ! Lei dimentica che io sono un utente di un Comune del Trentino - Alto Adige , nel quale usufruisco di comode e funzionali isole ecologiche , delle quali mi posso servire ogni volta che ne ho bisogno, senza tenere letame in casa in attesa del passaggio del carro dei monatti. Intorno ai silos interrati non c' è nessun odore, a meno che qualcuno ci metta la testa dentro ! Per questo servizio io pago 100 euro all' anno , molto meno di quanto pago a Parma, ed è pure una tariffa maggiorata come "non residente". I "residenti" pagano meno. Le ho già detto , ma "repetita iuvant" , che alcune discussioni sulla dislocazione dei cassonetti ci furono all' inizio , ma , poi, sentiti i Cittadini ( cosa che voi non fate) , si trovarono le sistemazioni adatte , ed al loro posto son rimasti con buona pace di tutti , che li rimpiangono. La sabbia della "lettiera" del mio gatto , chiusa in un sacchetto , messo nel bidoncino nero del "residuo" , è stata lasciata sulla porta del condominio . Per questa volta l' ho riportata in casa ( per rispetto degli altri condomini, non certo per Folli ) . Al prossimo giorno di raccolta la rimetterò fuori , e , se ancora i monatti non la preleveranno , finirà dritta dritta nella campana del vetro.

    Rispondi

  • Mirco

    04 Giugno @ 01.33

    Vercingetorige, a Marzo sono stato a Firenze : cassonetti interrati! Doveva vedere attorno che pulizia e che odore...sembrava di essere davanti al negozio della Violetta di Parma. Senza tenere conto di quanti di questi erano rotti e fuori uso in quanto ci sono delle componenti elettriche e meccaniche...un vero affare e business per le aziende di amici Senza tener conto di quello che costa l'installazione Paga lei o il solito pantalone? Poi quando parla di me, deve capire che io non sono nel consiglio comunale e nemmeno un iscritto al M5S. Ha scritto : "con buona pace di chi li aveva a fianco". Se vuole le presento un po' di persone che hanno anche fatto una bella lotta per il fatto di averli davanti a casa. E sinceramente metterli nelle piazze, con la carenza che abbiamo di queste, mi sembra ancora un consumo del suolo pubblico. Lo sa che Dall’Olio poi si arrabbia! Se mi vuole dire nei parcheggi dei supermercati posso essere d'accordo, ma naturalmente lei sarà contrario perché dovrà fare qualche passo di troppo per portare la lettiera del gatto. Io sono stato agli incontri del Comune per la nuova raccolta differenziata. Hanno detto che ci sono due tipi di sabbia : 1) quella che si può mettere nell'umido (più cara delle altre ) 2) l'altra che va buttata nel residuo. Se questa non le viene raccolta dall'operatore credo che debba semplicemente chiamare in IREN (tanto avrà un sacco di amici la dentro) e comunicare che al suo numero civico l'addetto alla raccolta non conosce quello che deve e non deve raccogliere.

    Rispondi

  • Maurizio

    03 Giugno @ 23.39

    L'ho detto varie volte, i responsabili sono in primis quelli di iren che hanno assecondato le cooperative (i sacchi in distribuzione in alcuni comuni recano la scritta enia, quando mai enia ha raccolto con i sacchi ma con i bidoni), loro hanno voluto i sacchi perchè più comodi per la differenziata, in principio i camion per la raccolta avevano 2 o 3 addetti, adesso ne hanno uno, questo perchè se prima uno guidava e gli altri due smontavano e caricavano i bidoni, adesso l'unico operatore scende e lancia i sacchi, raccolta più veloce. Altra cosa sono i bidoni non svuotati, chiedete a qualsiasi operatore, se i bidoni non sono pieni non si svuotano, così è in tutti i comuni gestiti da iren

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti