-1°

14°

La tua personale sul web

Marika Bernabò e il gusto per i particolari

1

«Amo i particolari. Le foto mi vengono spontanee, non le studio prima: se vedo una cosa interessante, la fotografo». Marika Bernabò spiega così la sua passione per la fotografia. In arte Marika B., è di Bedonia, ha 25 anni e lavora come impiegata. 
Dopo i primi passi con la "compattina", nel 2009 inizia a usare una macchina Bridge Nikon e dal 2013, scrive sul suo sito, «ho finalmente una Reflex, una Nikon D3100 con un paio di obiettivi». 
«Quando viaggio porto sempre con me la macchina fotografica», spiega Marika. Così facendo può "catturare" soggetti e inquadrature che la colpiscano. Di fronte alla possibile "diatriba" fra tecnologia e tradizione nel settore della fotografia, lei - nativa digitale - ha questa opinione: «Ho iniziato con il digitale, la pellicola non so neanche cosa sia... E' molto diversa, forse era meglio prima, nel senso che con il digitale è più facile... Io non uso Photoshop ma c'è chi si si fa prendere un po' la mano. Invece con la pellicola la foto dev'essere già pronta: era più difficile imparare a fotografare». 
Nel mese di agosto Marika B. espone a Bedonia assieme a Valentina Pellecchia (PhotoValentine): "Attraverso l'obiettivo" è una mostra che coinvolge i bar e le pizzerie di Bedonia, con un centinaio di scatti per ognuna delle giovani autrici e il ricavato, sottolinea lei, servirà per aiutare un bambino malato
Marika B. può immortalare paesaggi o animali, fa ritratti e scatti nella natura ma predilige dare risalto ai particolari.
Sul suo sito scrive: «Sono Marika Bernabò, ma prima di farla franca ci tengo a chiarire che non posso essere considerata "fotografa". Strada da fare ne ho ancora molta». Parole di un paio di anni fa ma ancora attuali, dice la giovane a Gazzettadiparma.it. Con se stessa è alquanto severa («Sono molto pignola sulle mie foto, poche mi piacciono veramente... ma qualcuna c'è») e dice apertamente che accetta i consigli di chi è più esperto.
Ora come pensa di continuare a percorrere la strada che lei stessa indica? «Facendo dei corsi - risponde -. E poi prendo spunti, guardo le foto su internet - ad esempio il sito della Nikon - e cerco di applicarmi». Marika inoltre è iscritta al fotoclub Valtaro. 


Foto, interviste e curiosità: la nostra sezione Fotografia


"La tua personale sul web": tutte le interviste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nocciolina

    12 Agosto @ 11.22

    ...veramente anche con le vecchie pellicole le foto erano "postprodotte". Ma invece che usare Photoshop e analoghi, si usavano prodotti chimici... E si usava alterare, modificare... tanto quanto oggi. Non è che col digitale è più facile... è sicuramente più pratico che avere a che fare coi rullini, quello sì. Ma la teoria è sempre quella. Purtroppo l'ignoranza porta a pensare di potersi improvvisare fotografi, "perché col digitale è più facile" come dice la ragazza... ma non è così. E non basta comprarsi la macchina reflex per diventare fotografi! Bisogna studiare come quando c'era la pellicola.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia