12°

23°

polizia municipale

A dormire nel Duc: denunciati senegalesi

Ricevi gratis le news
8

Come dormitorio avevano scelto una nuova ala del Duc. Ecco il racconto fornito dalla Polizia municipale:

Personale del Comando Polizia Municipale ha eseguito un intervento in viale Fratti – Comune di Parma presso lo stabile di proprietà comunale denominato DUC al fine di verificare la presenza nell’ala dell’edificio in costruzione di presunti occupanti abusivi.
Il personale operante rinveniva al 3° piano dell’edificio, ala in costruzione due cittadini senegalesi che avevano ivi posto la loro dimora imbrattando con escrementi e rifiuti di vario genere l’area.
Ricorrendo le ipotesi di reato di cui agli artt. 633 e 639 del codice penale nell’aggravante di cui all’articolo 639bis gli stessi erano accompagnati presso il Comando e di seguito denunciati a piede libero.
Nel corso dell’ispezion,e personale del settore patrimonio provvedeva alla chiusura degli anditi di accesso dello stabile con opere provvisionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • hal

    08 Novembre @ 21.14

    (Lara). Diciamoci la verita', la situazione è ormai ingestibile anche dalle forze dell'ordine. Questi si innidano ovunque, Case abbandonate, fabbriche ecc... specialmente d'inverno. Fatene entrare ancora a Lampedusa. tanto poi vengono tutti qua. Vi rendete anche conto che molte persone hanno il terrore di tornare dopo un viaggio e temono che la loro casa lasciata vuota sia "occupata" da extracomunitari e la legge non fa un bel niente?

    Rispondi

  • Annalisa

    08 Novembre @ 19.04

    Ormai l'amministrazione comunale e' ostaggio dei nigeriani e dello spaccio della droga!! E questo fa si che siamo ostaggio anche noi cittadini!!

    Rispondi

    • Straziato

      10 Novembre @ 10.08

      ma cosa c'entra il suo commento con l'articolo? Si parla di Senegalesi e di emergenza abitativa.

      Rispondi

  • annamaria

    08 Novembre @ 18.26

    1) Aprire le porte va bene, ma non a tutti. Invece i nostri governanti hanno completamente perso la capacità gestionale di questo fenomeno immigratorio e ora tutti, ma in particolare le persone comuni, ne subiscono le amare conseguenze. 2) non sempre le case "popolari" possono essere assegnate, spesso sono in condizioni non idonee e il comune dovrebbe farsi carico di ristrutturarle ma non ci sono soldi. Quindi sono preda facile di queste persone, aiutate da sedicenti movimenti che amano molto vivere senza regole (così stanno meglio anche loro). A Milano il fenomeno abusivismo ha raggiunto situazioni di ordine pubblico. Chissà che Parma non ci arrivi. 3) Preoccupante che diminuiscano i migranti regolari e aumentino in modo incontrollatro quelli irregolari, senza che nessuna legge ne limiti l'arrivo, anzi. C'è ancora qualcuno che crede che non ci saranno duri scontri ? Se poi qualcuno pensa che facendo frequentare la scuola ai bambini stranieri dando poi loro la cittadinanza, si potrà ottenere un pacifico amalga , credo non abbia un'idea chiara di com'è la scuola.

    Rispondi

  • Biffo

    08 Novembre @ 18.26

    A pulire, chi ci è andato, personale del Comune? Io avrei utilizzato i fancazzisti di Sovescio e ReteDirittiInCasa..

    Rispondi

  • xxl

    08 Novembre @ 15.19

    nilus75

    ... tutto gli è dovuto e se non gli viene dato se lo prendono! Inciviltà allo stato puro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel