10°

22°

via abbeveratoia

Coppia investita davanti al Maggiore: lui è grave

Ricevi gratis le news
28

Gravissimo incidente, questa mattina, in via Abbeveratoia.

La vittima è un pedone, poco dopo le 7,30, all’altezza dell’uscita veicoli dell’Ospedale Maggiore: una vettura Toyota Yaris condotta da una donna di circa 55 anni residente a Parma, proveniente da via Gramsci, stava percorrendo via Abbeveratoia verso via Volturno, quando investiva sull’attraversamento pedonale due pedoni. Si tratta di due coniugi residenti a Montecchio, subito soccorsi dal 118 e trasportati al Maggiore; la donna ferita è già stata dimessa mentre l’uomo è stato trattenuto al Pronto soccorso per ulteriori accertamenti. I Rilievi sono stati effettuati dal Reparto Infortunistica della Polizia Municipale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elena

    23 Dicembre @ 11.59

    scusate....ma la diatriba tra Liverpool e Vercingetorige è sul divieto di sosta che se è di pochi minuti è accettabile..........un divieto è un divieto punto e basta. Possiamo parlare di mancanza di parcheggi questo si ...... ma ci sono persone che piuttosto che fare 10 passi a piedi infrangono qualsiasi regola scritta e di buon senso. E poi mi domando ma tutte queste persone che corrono in macchina, sempre attaccate al cellullare sono tutti cardiochirurghi che devono correre a salvare una vita? elena

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Dicembre @ 16.51

      NO , ELENA , non ho detto che , se la sosta vietata è di pochi minuti , è accettabile . Ho detto che se la sosta ( vietata) è di pochi minuti è più facile sfuggire alla multa , come "Liverpool" lamenta. INOLTRE HO DETTO ( e confermo ) CHE NON HA MOLTO BUON SENSO mettere un divieto di sosta proprio davanti alle due sole Farmacie di Parma ( viale dei Mille e via Trento ) aperte 24 ore su 24. In realtà in via Trento c' è qualche stallo a righe blu , del tutto insufficiente, e grazie al quale comunque chi va in Farmacia pagherebbe il "ticket" due volte . E DICO ANCHE CHE , PER LEGGE, NELLE IMMEDIATE VICINANZE DEGLI STALLI A RIGHE BLU A PAGAMENTO DEVONO ESSERCI STALLI GRATUITI A RIGHE BIANCHE . Dove sono ?

      Rispondi

  • Straiè

    22 Dicembre @ 15.52

    Ben pochi automobilisti rispettano i passaggi pedonali. I vigili sono in giro a far multe per divieto di sosta che servono per far cassa. Si salvi chi può!

    Rispondi

  • Francesco

    22 Dicembre @ 15.39

    Le persone si trasformano quando all'interno de una macchina, diventiamo agresivi, troppo agresivi.

    Rispondi

  • antonio

    22 Dicembre @ 13.48

    Non capisco cosa significano quelle righe gialle fatte sull'asfalto e il cartello che dovrebbe vietare di proseguire, non lo rispetta nessuno e non si vede mai un vigile a dare una multa, quindi soldi spesi inutilmente per danneggiare quei pochi non furbi che lo rispettano. Forse sono sufficenti i soldi sottratti indebitamente con l'autovelox in tangenziale.

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      22 Dicembre @ 16.48

      Antonio non faccia demagogia di controlli su via abbeveratoia nella scorsa settimana ne ho visti quasi tutti i giorni e in diversi orari. Se volete meno transiti basta montare una telecamera e vedrete che in preferenziale se non autorizzati non ci passa nessuno. Inoltre dalla foto della gazzetta si percepisce che la corsia interessata è quella di normale transito quindi si tratta di mancata precedenza al pedone sulle strisce durante un transito non vietato. La questione è sempre la stessa molti conducenti non rispettano le minime condizioni di sicurezza in un tratto di strada così frequentato dove la velocità dovrebbe essere regolata con attenzione anche senza un divieto di 30 km/h. In ogni post leggo di repressione sempre e comunque ma mai nessuno che scrive che la vera problematica è l incoscienza della gente e dell ignoranza, diamo sempre la colpa al prossimo che non fa o non vuole ma nessuno fa un esame di coscienza serio e parla di educazione stradale.

      Rispondi

      • antonio

        22 Dicembre @ 23.13

        Se controlli vuol dire passare in macchina parlando al cellulare provabilmente ha ragione, io intendevo da demagogo altre cose

        Rispondi

      • Vercingetorige

        22 Dicembre @ 18.08

        IN ALTRE PAROLE CIASCUNO E' INTRINSECAMENTE BUONO , e non c' è bisogno di apparati repressivi , di Tribunali , Polizie e Carceri . E' UNO DEI CONCETTI BASILARI DELL' ANARCHIA. Naturalmente la stessa rinuncia alla repressione dovrebbe valere anche per divieti di sosta ed autovelox...........

        Rispondi

        • Labandieraitaliana

          22 Dicembre @ 22.33

          In altre parole noi tutti dovremmo farci un esamino di coscienza e pensare che sulla strada non siamo da soli. Il rispetto per gli altri e l educazione stradale dovrebbero essere alla base non un optional. É uno dei concetti basilari della civiltà! Gli autovelox se fossero messi per tutelare le fasce deboli sarebbero ben graditi da tutti, di divieti di sosta la municipale ne fa già abbastanza. La rinuncia alla repressione sarebbe considerevolmente meno necessaria se le persone si comportassero correttamente! Perseguire i comportamenti più pericolosi nel traffico dovrebbe essere una priorità di tutte le forze di polizia tanto come perseguire i reati, ma di certo l utente medio della strada non contribuisce ad aiutare nello scopo anzi...

          Rispondi

        • Vercingetorige

          23 Dicembre @ 11.18

          COS' E' ? La letterina a Babbo Natale ?

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          23 Dicembre @ 14.23

          No una proposta di rinnovamento della nostra ormai becera cultura che vedo ha colpito anche lei @Vercingetorige fautore della repressione prima di tutto ma solo su chi ritiene lei. Complimenti.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          23 Dicembre @ 16.56

          GUARDI , QUI , DI "BECERO" , C' E' SOLO LA SUA AFFERMAZIONE per cui io sarei "fautore della repressione prima di tutto ma solo su chi ritengo io " . Complimenti per non aver capito un fico dei messaggi a cui risponde !

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          23 Dicembre @ 21.55

          Non capisco ciò che leggo?! Faccia una cosa rilegga il suo commento delle 18.08! Continuare a proporre la repressione come unica soluzione non serve a nulla poi se la vuole pensare così faccia pure. Secondo lei è meglio fare multe di divieto di sosta o fare stalli per aiutare i parcheggi magari ogni tanto anche gratuiti? È meglio fare autovelox o costruire strade sicure percorribili a velocità più elevate dei 70 kmh per non congestionare i centri? È meglio dare multe ai ciclisti o fare delle ciclabili facilmente percorribili e decenti in modo che vengano utilizzate di più? Potrei andare avanti per molto altro. Rimango dell idea che la repressione non serve a nulla se non si danno le possibilità prima, questo è il senso di quello che ho scritto anche nei post precedenti e mi creda non è certo una lettera a babbo natale che serve ma un pò di onestà intellettuale si!

          Rispondi

        • Vercingetorige

          24 Dicembre @ 17.32

          LA REPRESSIONE DA SOLA PUO' NON BASTARE , ma può contribuire alla sicurezza in maniera apprezzabile , in attesa di radere al suolo le città e rifarle come vuole lei.

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          24 Dicembre @ 18.11

          Non occorre radere al suolo le cittá per fare interventi migliorativi sulle cose che, le ho scritto a meno che costino troppo vernici bianche da mettere per creare stalli di sosta, un pò di bitume per asfaltare le ciclabili e magari isolarle con dei cordoli di sicurezza o chiudere svincoli pericolosi della tangenziale come quello di ingresso della Villetta. Ovviamente con questi e altri provvedimenti la repressione avrebbe più senso.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          25 Dicembre @ 10.55

          Tanto per farle un esempio, non sono d' accordo nel delimitare con "cordoli" le piste ciclabili sui marciapiedi . Non sarebbero affatto una "sicurezza" , ma un ulteriore pericolo . Sa quanti "ribaltoni" farebbero pedoni e ciclisti urtandoci contro ? La repressione da sola spesso non è sufficiente , ma è comunque necessaria , entro limiti ragionevoli e senza creare uno "Stato di Polizia".

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          26 Dicembre @ 14.07

          Ha ragione infatti io intendevo di destinare le ciclabili alla biciclette non in modo misto come ora. Prenda il lungo Parma non ho mai capito perchè su un lato c é il marciapiede e dall altro la ciclo pedonale, non ha alcun senso. Se da un lato c é il marciapiede dall altro ci deve essere solo la ciclabile, queste sono le cose che non funzionano e che scoraggiano gli utenti nell utilizzo portando così pericoli alla circolazione.

          Rispondi

  • sabcarrera

    22 Dicembre @ 09.59

    Fino a quando sarà accettabile questa strage. 30 km/h in zone abitate

    Rispondi

    • Il Filo

      22 Dicembre @ 12.50

      Limite dei 30km/h e poi? Ricordo che l'unico (UNICO) modo legittimo per contestare l'eccesso di velocità è tramite autovelox. Ma, come sappiamo, per noi italiani è solo un modo per fare cassa, quindi ci siamo inventati un sacco di regole ad hoc, come l'obbligo di segnalare tot metri prima, segnalare l'apparecchio, ripetere il segnale dopo ogni intersezione...: ne risulta una palese impossibilità di mettere velox in centro abitato. Nonostante ciò continuiamo a gridare allo scandalo ogni volta che ci arriva una multa a casa (perché è solo per fare cassa), ma abbiamo il buon cuore di indignarci per chi va troppo forte in città. Bene, vi confido una cosa: questo sistema lo abbiamo voluto noi. PS: ho risposto a sabcarrera perché il post è suo, ma il mio discorso è generico e non riferito a lui che, anzi, mi pare molto sensibile al problema.

      Rispondi

    • salamandra

      22 Dicembre @ 11.38

      In tutta la città non ha senso. Voglio vedere chi li rispetterebbe in certe strade o meglio come si potrebbe anche solo farli rispettare. Nel caso specifico di quel tratto di via Abbeveratoia sono d'accordo.

      Rispondi

    • Vercingetorige

      22 Dicembre @ 11.30

      DEL TUTTO INUTILE ! Farebbero la fine dei 50 ! L' ANTIDOTO MIGLIORE è la Polizia sulle strade , a perseguire le infrazioni PRIMA che si verifichino gli incidenti , e non DOPO che sono avvenuti. Oggi le uniche infrazioni perseguite sono il divieto di sosta e l' eccesso di velocità fotografato dagli "autovelox" . Al di fuori di questo , potete fare impunemente tutto quel che vi pare !

      Rispondi

      • liverpool

        22 Dicembre @ 15.26

        polizia sulle strade che però si prendesse la briga di sanzionare i comportamenti scorretti.Di pattuglie che circolano col paraocchi come avviene adesso ne facciamo tranquillamente a meno.Non so lei, ma io più che non vedere macchine della municipale in giro le vedo che passano davanti a palesi violazioni del CdS senza battere ciglio.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          22 Dicembre @ 16.19

          LIVERPOOL , non so se abbia letto il mio messaggio , ma c'è scritto quel che dice lei...........

          Rispondi

        • liverpool

          22 Dicembre @ 17.41

          stigmatizzavo il fatto che il divieto si sosta non è un'infrazione particolarmente perseguita

          Rispondi

        • Vercingetorige

          22 Dicembre @ 18.11

          LIVERPOOL , COSA DICE ? Il divieto di sosta è la sola infrazione spietatamente perseguita , oltre all' autovelox . Per il resto può fare impunemente quel che vuole.........

          Rispondi

        • liverpool

          22 Dicembre @ 19.24

          Le faccio solo qualche esempio.Provi a passare quando vuole davanti ai negozi di via Zarotto (farmacia, tabacchino, bar e fruttivendolo), davanti alla Snai e alla farmacia di viale dei Mille (e 10000 altri casi).Provi a vedere quante macchine occupano tranquillamente (con tutti i pericoli annessi) marciapiedi, piste ciclabili o direttamente la sede stradale. E se è fortunato potrà anche vedere più di una pattuglia della municipale, evidentemente con grossi problemi di vista, transitare tranquillamente davanti.Forse lei si riferisce alle multe per divieto di sosta del fine settimana (movida) o a quelle per parchimetro scaduto, ma le assicuro che c'è molto di più da sanzionare.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          22 Dicembre @ 20.39

          No , MI RIFERISCO alle multe per divieto di sosta che dilagano in tutta la città . Poi può darsi che , nonostante tutto , qualcuno riesca a scamparla , anche perchè , nei posti che dice lei ( farmacia , tabacchino , bar , fruttivendolo , SNAI ) la sosta è di pochi minuti.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          23 Dicembre @ 11.21

          HA , COMUNQUE , BEN POCO BUON SENSO mettere divieti di sosta davanti alle sole due Farmacie della Città aperte 24 ore su 24 ( viale di Mille e via Trento) .

          Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Provaci ancora Prof 7": l'ultima puntata vince la "gara" degli ascolti tv

TELEVISIONE

"Provaci ancora Prof 7": l'ultima puntata vince la "gara" degli ascolti tv

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il paese fa festa, i ladri anche

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

1commento

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

1commento

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

24commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto