22°

Sport

Il Parma perde anche con il Chievo: 0-1 al Tardini

Donadoni: "La proprietà farà delle cose, è ora di stare zitti"

Ricevi gratis le news
7

Il Chievo batte il Parma 1-0 nel recupero della 22° giornata del campionato di calcio di serie A, allo stadio Tardini. 
A questo punto la salvezza diventa quasi un’utopia. Decide una rete di Zukanovic al 9' della ripresa direttamente su punizione dopo che i crociati erano rimasti in dieci dal 31' per un doppio giallo a Galloppa. Prima ancora che l’arbitro Rocchi fischi l’inizio della gara, i tifosi del Parma mostrano tutto lo scetticismo nei confronti dei nuovi proprietari, esponendo uno striscione polemico che recita: "Il nostro amore oltre la categoria. Portate i libri in tribunale e andate via". In campo però, Lucarelli e compagni non ci stanno a fare da vittima sacrificale e premono sull'acceleratore, arrivando alla conclusione con Nocerino, Mariga e Galloppa, ma senza mai impensierire Bizzarri. Al 20' però è il Chievo che si costruisce la palla del vantaggio: bella iniziativa sulla sinistra di Hetemay che crossa al centro per Schelotto, il quale da facile posizione incredibilmente conclude fuori misura. Piove sul bagnato per il Parma, che alla mezz'ora del primo tempo rimane con un uomo in meno, a causa dell’ingenua espulsione di Galloppa per doppia ammonizione. L’uomo in più però, anestetizza il Chievo che non approfitta delle difficoltà del Parma e subisce addirittura la rabbia dei biancoscudati, che si avvicinano alla rete con un bell'esterno da lontano di Feddal. Nella ripresa Maran sostituisce uno spento Paloschi con l’ex interista Ruben Botta, ma è il Parma a rendersi per primo pericoloso. Punizione dalla trequarti di Varela e colpo di testa di Lucarelli con parata difettosa di Bizzarri, sulla palla si avventa Rodriguez che tira a botta sicura, ma Dainelli si immola col petto. Passano pochi minuti e il Chievo passa in vantaggio: punizione dal limite calciata da Zukanovic che passa sopra la barriera e si infila nella porta difesa da Mirante. Tutto diventa più facile per gli uomini di Maran, che ora hanno molti più spazi e occasioni. La più ghiotta capita sui piedi di Pellissier, il quale ben lanciato da Botta si porta a tu per tu con Mirante e prova a scartarlo, ma il portiere del Parma è bravissimo a non farsi beffare. Il più attivo degli uomini di Donadoni è Nocerino, mentre nel Chievo sono i nuovi innesti Botta e Meggiorini a dare vitalità all’attacco veronese. Proprio Meggiorini a meno di dieci minuti dal termine in una splendida azione di contropiede riesce a colpire il palo, sulla ribattuta si avventa Botta, ma Mirante è attento. Nel finale il Chievo sfiora la rete altre due volte con Birsa, ma al termine dei 90 minuti riesce a portare a casa una vittoria importantissima per le sue speranze di salvezza. Per il Parma diciottesima sconfitta stagionale.

La partita minuto per minuto

La classifica della serie A 

 

DONADONI: "LA PROPRIETA' FARA' DELLE COSE. E' ORA DI STARE ZITTI". «E' una nuova proprietà che ha detto di fare delle cose, ma mi stupisco perché non si riesca a stare zitti tre o quattro giorni. Sono tutti pronti a parlare». Dopo la sconfitta con il Chievo il tecnico del Parma Roberto Donadoni invita tutti ad aspettare le mosse della nuova proprietà prima di sparare sentenze. «Se le cose non accadranno come ci hanno detto si potrà parlare ma ora no, fanno tutti dei discorsi affrettati. Da parte mia c'è voglia di non rinunciare e non si tratta di soldi, si tratta di avere rispetto e qualcosa che va oltre il mero denaro. Io mi prendo tutte le responsabilità del caso, mi interessa solo essere tranquillo con me stesso e fare le cose con la serenità che questa situazione richiede».
Parlando della partita, Donadoni se la prende per alcune decisioni dell’arbitro Rocchi come quelle che hanno portato all’espulsione di Galloppa: «siamo stati penalizzati da una scelta arbitrale affrettata, la prima ammonizione c'era la seconda è stata fiscale. Ci tenevamo a fare i tre punti, ma se concedi un giocatore diventa tutto più complicato. Non mi è parso un arbitraggio dei migliori. E’ un risultato negativo ma sono contento per quello che hanno dimostrato in campo i ragazzi. Hanno dato il cuore per recuperare il risultato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni Cesari

    12 Febbraio @ 20.28

    giannicesari

    FORZA PARMA. Ragazzi grazie lo stesso!

    Rispondi

  • Caronte

    11 Febbraio @ 23.26

    A prescindere dalla situazione societaria/finanziaria, a prescindere da tutto questo caos , provo a guardare Parma Chievo e mi chiedo.....ma Palladino e Belfoldil sono giocatori di calcio? Come pensare di fare gol (non dico vincere dico fare gol) con due punte come queste e con dei centrocampisti che la porta non la vedono MAI?? Questo abbiamo, e questo ci accompagnerà nella marcia funebre fino alla fine del campionato. AMEN

    Rispondi

    • DAVIDE

      12 Febbraio @ 09.49

      Confermo quello che dici. Purtroppo il convento passa solo queste tristezze. Se poi ci aggiungi l'ordine impartito dalla Lega agli arbitri di picchiare duro sul Parma, l'AMEN è doppio !!!

      Rispondi

  • Andrea

    11 Febbraio @ 22.47

    Meglio la D e ripartire da zero.

    Rispondi

    • DAVIDE

      12 Febbraio @ 09.45

      Questo è un ottimo ragionamento da vero tifoso ! Io l'anno prossimo vado a vedere il Parma in B. Potresti sempre optare per il Fidenza.......

      Rispondi

      • Andrea

        12 Febbraio @ 23.12

        Fa un po quel che vuoi, tanto vi interessa solo la serie , non la maglia o che a gestire siano persone serie. Puoi tornare a seguire anche la juve se ragioni cosi..

        Rispondi

  • DAVIDE

    11 Febbraio @ 21.39

    Qualche commento sull'arbitro, please !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

16commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»