22°

Intervista

Michele: Parma e mondo in una vignetta

Ricevi gratis le news
0

Nei giorni scorsi ha mandato alcune vignette per accompagnare messaggi in diretta alla trasmissione radio "Palla in tribuna". E così abbiamo voluto saperne di più.

Ecco dunque l'intervista - realizzata via mail - con Michele, autotrasportatore...da caricatura.

Presentati brevemente ai nostri lettori

Mi chiamo Michele Calzetti classe 1970, nato a Parma e da sempre residente a Monticelli Terme. Sposato non ho figli. Diplomato in agraria. Dopo la maturità ho dato spazio ad una mia passione, ho acquistato un camion ed iniziato l’attività in proprio di autotrasportatore, che tutt’ora esercito. Altre passioni sono il mototurismo ed il cavalli.

Com'è che un giorno si inizia a fare vignette ?

Non riesco a collocare nel tempo la prima vignetta. Ho sempre disegnato fin dalle scuole elementari, prima copiando i fumetti dell’epoca poi aggiungendoci qualcosa di mio, caricaturando compagni e professori ed inserendoli in contesti realmente accaduti. Lo faccio anche ora con gli amici.
Trovo che la vignetta sia un modo informale, libero di esprimere un opinione. Il fumetto, la vignetta li definisco “ tridimensionali”, un termine che urta con la forma piatta del foglio, ma sono ricchi di movimento e di informazioni, sono veloci, hanno tempo e spazio.

Ci sono modelli, ovvero vignettisti, cui ti ispiri?

Ho sempre seguito Forattini. Mi piace il suo disegno chiaro, ben definito, il particolare non trascurato. Non ultimo per importanza il fatto che non fa trasparire troppo l’orientamento politico o religioso, sotto la sua matita sono passati veramente tutti.

Le tue vignette spaziano anche in cronaca e sport. Ma mi incuriosisce sapere soprattutto che rapporto hai con la politica cui dedichi parecchie vignette

Molte vignette riguardano la politica è vero, anche perché, purtroppo per noi, trovare spunti per fare ironia è come si dice “calciare un rigore a porta vuota” . In verità non ne sono indifferente, non porto con me ideologie, le trovo troppo legate al passato, arrivano sempre dopo le necessità della gente.
Faccio veramente fatica, forse anche per quello, a trovare una collocazione. Non riesco a vedere cose di destra o sinistra, a volte sento da ambo le parti tremende cavolate o cose più interessanti. Esistono idee più o meno intelligenti ma spesso sbattono contro potere ed ambizioni ed il mio modo di veder le cose resta un’utopia.
La cosa che mi fa più imbestialire è la palese arroganza della politica, più consona alla dittatura che alla democrazia. Su questo di matite ne ho consumate tante. La matita è un modo di espressione che mi permette anche su questo argomento di esprimere un'opinione senza innescare grandi discussioni da bar. Anche se, nel mio piccolo qualche contestatore l’ho incontrato, sempre figuri in cui l’ideologia aveva precedenza sull’ironia e la ragione.

Vorresti che domani questo fosse il tuo lavoro o è e sarà semplicemente un hobby?

Questa è una domanda difficile. La professione che svolgo mi piace tanto, non certo per le entrate economiche ( non sono il solo, oggigiorno ), comunque in tutta onestà mi permette di fare le cose che adoro. Il mio lavoro ogni giorno è come una vignetta…….personaggi, luoghi, c’è di tutto.
Però chi lo sa, magari un giorno……

I mesi scorsi ci hanno proposto in modo tragico il tema dei limiti della satira e delle vignette. Secondo te fin dove si può arrivare?

CHARLIE HEBDO, mi ha scosso, scosso dal fatto che un’ idea condivisibile o meno venga zittita dalla violenza, l’eliminazione fisica come modo di imporsi. Sono per una libertà di espressione dove però non vi sia menzogna cosciente , questo è l’unico limite per me invalicabile. Dove l’opinione sia al centro della discussione non la distruzione con qualsiasi mezzo della controparte. Se volontariamente, consapevolmente non si racconta o disegna il falso, sono per la totale libertà di esprimere un’ idea, i mezzi civili per la tutela di chi si sente offeso esistono ( non velocissimi).

Chiudo con la domanda più banale, ma più importante: come vedi il tuo futuro fra lavoro e altri sogni?

Farò “tanta strada”, per forza visto il mestiere……scherzo!!!! Mi auguro di non perdere mai interessi, di trovare ancora cose che mi sapranno stupire.
Penso di aver risposto a tutto, faticoso con le parole ad essere breve ed esaustivo. Meglio con le vignette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»