23°

32°

montanara

Tre progetti per il ponte della Navetta: quale preferisci?

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Ricevi gratis le news
10

L’alluvione del Baganza ha spazzato via in pochi minuti il ponte della Navetta, un ponte che, cambiato nella forma e nei materiali, potrà tornare a collegare il quartiere Montanara e il Molinetto entro un paio di anni al massimo.
A prometterlo è stato l’assessore all’Urbanistica e ai Lavori pubblici, Michele Alinovi, durante la presentazione dei tre progetti finalisti del concorso di idee sul nuovo ponte della Navetta, presentati ieri pomeriggio al Pala Lottici. Progetti che potranno essere votati online dai cittadini attraverso il sito internet del Comune. Intanto l’assessore ne approfitta per annunciare che a luglio arriveranno da Roma 55 milioni di euro per la cassa di espansione sul Baganza.«Promettere tempi certi oggi è inopportuno. Posso però dire che entro il 2016 dovrebbe essere possibile vedere l’inizio, e magari anche la fine dei lavori. Al massimo, la conclusione del cantiere potrà avvenire nei primi mesi del 2017», spiega Alinovi, presentando i tre progetti selezionati dalla commissione tecnica presieduta da Tiziano Di Bernardo, dirigente del servizio pianificazione e sviluppo del territorio. La commissione – di cui facevano parte anche rappresentanti dell’ordine degli Ingegneri, dell’ordine degli Architetti, del Servizio tecnico di bacino e del Provveditorato alle opere pubbliche dell’Emilia Romagna e della Lombardia – ha vagliato una novantina di proposte progettuali, arrivate dopo l’avvio del concorso di idee indetto dal Comune e sostenuto dal Rotary Club Parma (Rotary Distretto 2072 Area Emiliana 2). La decisione finale sul vincitore non spetterà solo ai tecnici in quanto, da ieri fino a domenica 5 luglio, sarà possibile votare i progetti sul sito http://www.comune.parma.it/Collaborazione/sondaggi/Concorso-di-idee-ponte-della-navetta.aspx , dove sono presenti le relazioni tecniche e le elaborazioni grafiche dei tre ponti. Chi volesse, potrà votare i progetti presentandosi direttamente al Pala Lottici oggi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. I progetti saranno visibili alla Club House del Rugby Parma di via Lago Verde fino al 5 luglio. Il voto dei cittadini inciderà per il 50 per cento sulla decisione finale.
«I tre ponti sono tutti a campata unica, come chiesto dal Servizio tecnico di bacino che ha la competenza sul torrente, in modo da garantire un migliore deflusso delle acque del torrente. Avranno tutti la struttura in acciaio», puntualizza l’assessore, che invita i cittadini a leggere le varie relazioni progettuali prima di esprimere la preferenza.La ricostruzione del ponte è finanziata con 1,4 milioni di euro messi a disposizione dal ministero delle Infrastrutture, mentre «dalla riunione avuta all’Autorità di bacino nei giorni scorsi è emerso che il Governo dovrebbe confermare l’impegno economico di 55 milioni di euro per la cassa di espansione sul Baganza entro metà luglio», annuncia Alinovi.
«Siamo soddisfatti per aver partecipato al calcio d’inizio della ricostruzione», dichiara Pierpaolo Dall’Aglio, presidente del Rotary Club Parma. «Ci siamo voluti impegnare a favore di una parte della città colpita duramente dall’alluvione», conclude Antonio Bodria, presidente del Rotary Parma Farnese.

Avevamo lanciato un sondaggio sul nostro sito: ora, per non fare confusione, abbiamo lasciato solo il link al sondaggio ufficiale del Comune, di cui alla fine naturalmente vi riferiremo l'esito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • riky

    03 Luglio @ 13.51

    Scelgo progetto C. Gioca bene con il verde e con il vecchio ponte. Belli i materiali.

    Rispondi

  • BSparma

    30 Giugno @ 17.47

    Ma se il concorso doveva garantire l'anonimato come mai due dei tre progetti sono riconducibili ai progettisti semplicemente cliccando sulle proprietà dei file scaricati dal sito del comune?

    Rispondi

  • aldo

    28 Giugno @ 08.23

    Scelgo il B. Semplice e fatto da un "marengone" con tutto il rispetto per R.Piano.

    Rispondi

    • salamandra

      28 Giugno @ 11.31

      Ma e' orribile! Tempo qualche anno er da quelle putrelle colera' ruggine. Andatevi a vedere il Millenium Bridge di Londra per capire un po' di estetica.

      Rispondi

      • aldo

        30 Giugno @ 22.32

        Figo s'é bello!!...ma anche lo skyline. Vedo che A e C sono belli, ma io rimango per un qualcosa che sà di vecchio, di rustico o spartano come peraltro richiede il luogo. ciao

        Rispondi

  • gabri

    27 Giugno @ 23.26

    Progetto3

    Rispondi

  • StefanoC

    27 Giugno @ 22.12

    Mi auguro solo che non sia la scusa per abbattere tutto il verde che costeggia la carraia ciclabile che porta in via Montanara, ma invece l'occasione per potare con criterio e competenza le piante troppo basse. Pedalare coperti dal verde in estate è meglio che pedalare su una striscia di cemento con qualche pianta moribonda ai lati.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti