-5°

Umbria Jazz

Lady Gaga e Tony Bennett, una strana coppia che funziona

La 29enne «regina del pop» e l'88enne «re del cool» in un formidabile show

0

Se nella storia americana c’è una strana coppia più eccentrica e assortita di quella raccontata da Neil Simon, si tratta senza dubbio di Tony Bennett e Lady Gaga. Condannata per contratto ad urtare le coscienze e a spingere il margine della trasgressione un po’ più in là, Gaga ieri sera è ricorsa sotto le stelle di Umbria Jazz alla madre di tutte le provocazioni, reinventarsi con la complicità di Tony Bennett nei panni di cantante swing. L’ha fatto ovviamente a modo suo, con sette cambi d’abito di un’eccentricità in bilico tra la Gloria Swanson di «Viale del tramonto» e la Madonna del periodo «Take a bow», rivestendosi da capo a piedi per scioccare i suoi adoranti «little monsters», i fans che la seguono ovunque, come in uno degli smutandati videoclip a cui li ha abituati in sette anni di hit-parade.
E bisognava sentirli ieri sera quei «mostriciattoli», che non avevano battuto ciglio a pagare 165 euro per un biglietto nelle prime file, spellarsi le mani mentre lei approcciava il Billy Strayhorn di «Lush life» o il Cole Porter di «Ev'ry time we say goodbye» con l’apporto di una poderosa big band di nove elementi diretta dal pianista Mike Renzi. Dopo la tiepida accoglienza in cui era incappata l’altra sera la premiata ditta Herbie Hancock & Chick Corea, il pubblico dell’Arena Santa Giuliana ha trovato infatti il suo riscatto nel Cotton Club messo in piedi da Bennett & Gaga col cuore al grande «songbook» della musica americana e il pensiero alle (alterne) fortune dell’album «Cheek to cheek», dato alle stampe lo scorso autunno. Un’operazione che, almeno nelle intenzioni, avrebbe dovuto consentire alla ventinovenne Regina del Pop di rimettersi in gioco dopo il mezzo passo falso dell’album «Artpop» e all’ottantottenne Re del Cool di agganciare le giovani generazioni per provare ad inoculargli il virus dello swing così come aveva già iniziato a fare già nel ’94 dando alle stampe un clamoroso «MTV Unplugged».
Che nonostante i sessant’anni di differenza la coppia funzioni, infatti, lo si capisce fin dalle prime battute della «Anything goes» di Cole Porter, avvio di un cammino che la porta a destreggiarsi abilmente pure con il repertorio di Gershwin («They all laughed») di Nat King Cole («Nature boy») di Jeromy Kern («I won't dance»). Una dozzina in tutto i brani condivisi, mentre il resto dello show se lo rimbalzano l’un l’altro. Lui passa dalla «Stranger in paradise» duettata a suo tempo pure con Bocelli a «Sing you sinners», dalla «When you're smiling» di Armstrong alla sinatriana «For once in my life», mentre lei punta sulle varie «Bang bang (my baby shot me down)» di Cher, «Bewitched, bothered & bewildered», o l’omaggio alla Piaf di una «La vie en rose» cantata con un vestito rosa confetto impreziosito da un grande fiocco sul davanti. Pirotecnico il finale, lanciato da Bennett con la sempiterna «I left my heart in San Francisco» prima di ricongiungersi con la partner per sfogliare le suggestioni di «But beautiful», «The lady is a tramp» e su su fino all’ellingtoniana «It don't mean a thing (if it ain't got that swing)». C’è chi si ostina a paragonare Gaga a Madonna, ma con i suoi limiti vocali e la povertà d’idee di un autoparodismo reiterato fino all’esasperazione, Miss Ciccone avrebbe potuto mai permettersi un tour di questo tipo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

1commento

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

8commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto