-3°

Anniversario

Strage di Bologna, Mattarella e Grasso: "Reato di depistaggio sia priorità"

Ricordata la strage del 2 agosto 1980

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Ricevi gratis le news
2

Trentacinque anni dopo, Bologna ricorda la strage della stazione, la più sanguinaria della storia d’Italia: 85 morti e 200 feriti il bilancio finale. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un telegramma inviato al presidente dell’Associazione delle vittime del 2 agosto Paolo Bolognesi, scrive che "l'Italia ha il dovere di non dimenticare quella strage e quelle vittime innocenti che fanno ormai parte della memoria nazionale". Secondo il Capo dello stato, «dopo lunghi anni di indagini difficili, contrassegnate da reticenze e tentativi di depistaggio, la magistratura, sostenuta dall’impegno e la tenacia dell’Associazione dei familiari delle vittime, ha concluso il suo iter processuale, pronunciando una sentenza definitiva. Su quella tragica vicenda permangono però ancora angoli bui, specie per quanto riguarda mandanti ed eventuali complici. L’auspicio è che la verità possa emergere nella sua interezza: la vostra battaglia che riguarda anche l’introduzione del reato di depistaggio costituisce un’importante risorsa». 

Per il governo, il sottosegretario De Vincenti ha sottolineato che "il governo è al fianco di chi ancora soffre per quella tragedia e per dire che con Bologna non dimentica il paese intero". In particolare, "il governo sostiene l'approvazione senza modifiche del ddl che introduce il reato di depistaggio, in modo da evitare un ritorno alla Camera".

Soddisfatto il presidente dell’Associazione delle vittime, secondo il quale "le parole per quanto riguarda le carte e il reato di depistaggio sono state positive". 

La strage di Bologna, 35 anni dopo: le foto di quel giorno maledetto


La staffetta "Per non dimenticare" fa tappa a Parma


GRASSO: "IL REATO DI DEPISTAGGIO SIA UNA PRIORITA' ".
«Evidentemente ci sono state delle priorità, però questa doveva essere considerata una priorità. Adesso è partito con la relazione introduttiva, dopo le sollecitazioni anche dei familiari delle vittime e le mie. Speriamo che l’iter legislativo sia rapido e che non ci siano ulteriori divisioni». Lo ha ribadito il presidente del Senato Pietro Grasso, a margine della commemorazione del 2 agosto a Bologna, rispondendo a chi faceva notare il tempo passato prima dell’inizio dell’iter in commissione sull'istituzione del reato di depistaggio.
Interpellato sulla desecretazione dei documenti, Grasso ha spiegato poi che «per i documenti segreti l’unico problema è riuscire ad ottenere la declassificazione da parte di chi ha originato il documento, cioè dalle fonti. E questo è quello che bisogna cercare di accelerare».

DI BATTISTA: "RICORDEREMO AL GOVERNO GLI IMPEGNI". «Il Movimento 5 Stelle è qui perché è la principale forza di opposizione innanzitutto, perché è un dovere partecipare a manifestazioni così importanti in ricordo delle vittime. Il governo ha fatto delle promesse, le fa da tanti anni, questa volta c'ero anch’io quando le ha fatte e le ricorderò al sottosegretario De Vincenti per filo e per segno, fino alle virgole». Lo ha assicurato Alessandro Di Battista, deputato del Movimento 5 Stelle, che ha partecipato alla manifestazione a Bologna.
«Siamo qui per essere vicini a persone che hanno avuto una perdita incalcolabile - ha detto - persone che meritano risarcimenti e di capire chi sono i mandanti di questa strage. E meritano anche l’approvazione del reato di depistaggio: se non è stata approvata è perchè al governo interessano di più altre cose, come la legge bavaglio e altre indecenze».

BOLOGNESI: "IN UN PAESE NORMALE PENA NON SCONTATA"«Il caso di Mambro e Fioravanti è emblematico, da manuale dell’impunità: 7 ergastoli a testa, centinaia di anni di carcere per reati gravissimi e sono completamente liberi da anni, avendo scontato solo due mesi di carcere per ogni morte causata. In un Paese normale due stragisti non avrebbero già scontato la loro pena». Lo ha detto, nel suo intervento dal palco delle commemorazioni per la strage alla stazione di Bologna, il presidente dell’associazione dei familiari delle vittime, Paolo Bolognesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dario

    02 Agosto @ 17.40

    Una delle piste più accreditate (ma verità scomoda) è che siano stati dei terroristi palestinesi (perché esistono dei palestinesi non terroristi?) in transito a Bologna per il nord Europa. Ovviamente è più comodo (è fa meno paura) dare la colpa a qualcunaltro.

    Rispondi

  • Francesco

    02 Agosto @ 13.57

    brundofrancesco@libero.it

    Il depistaggio lo hanno fatto organi dello Stato ( se cosi si può chiamre ) e questi signori possono dirci la verità aprendo i file segretati dallo Stato, ma perché continuano a prenderci per i fondelli ? tanto fumo e poco arrosto. Morale la verità non si sa, se la fumano....

    Rispondi

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

4commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

AGROINDUSTRIA

Accordo "salva granai" tra 100 pastifici, 85 molini e oltre 1 milione di imprese agricole

Resta fuori in polemica Coldiretti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

genova

Aggredisce una donna per rapinarla, "arrestato" dai boyscout

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Voci di dimissioni per Gattuso, il Milan smentisce

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento