-5°

120 giovani

Campi di volontariato: arrivederci !

0

Si è concluso da pochi giorni l’ultimo degli 11 campi di volontariato che Forum solidarietà ha proposto ai giovani delle nostre scuole superiori. Centoventi i ragazzi alla scoperta della solidarietà, volontari per una settimana dentro un’associazione, magari a pochi passi da casa, a dimostrare che non occorre andare lontano per incontrare un’esperienza che ti cambia il modo di guardare la realtà.
E’ il quarto anno che il Centro di servizi offre ai giovani dai 15 ai 18 anni queste vacanze fuori dagli schemi, con l’obiettivo di rendere virale la sensazione meravigliosa che si prova nel sentirsi utili agli altri. “Vogliamo presentare il volontariato ai ragazzi, vogliamo che capiscano che può essere divertente, questa è la molla da cui partire. Un domani potranno scegliere la loro associazione, ora è importante che sperimentino in modo concreto pratiche di solidarietà, che capiscano che essere buoni cittadini passa anzitutto dai gesti quotidiani e dalla consapevolezza del mondo che li circonda. E questo mondo ha bisogno della loro energia, e della loro freschezza per diventare migliore”. Così ha parlato Francesca Bigliardi, responsabile per Forum Solidarietà dell’iniziativa.
Qualcuno di questi ragazzi ha raccontato le giornate da giovane volontario nella conferenza stampa che si è svolta in via Bandini 6. Gli sguardi parlavano per loro di tutto l’entusiasmo che si sono portati a casa, insieme alle amicizie e alla la voglia di lasciare la propria impronta nel mondo.
Dalla montagna alla città, passando per la collina e la campagna, undici esperienze molto diverse che hanno consentito ai ragazzi di immergersi nella vita da volontari, assaggiandone tante forme differenti.
C’è chi ha fatto del Mariotti la propria casa sul lago; fra scalate ed escursioni notturne anche il lavoro al rifugio e i sentieri da tracciare… Attività sotto lo sguardo attento dei volontari della sezione di Parma del CAI, alla scoperta dei segreti della montagna ma anche della solidarietà. A Traversetolo c’è invece chi si è preso cura del fontanile, grazie ai volontari di Legambiente Valtermina: ripulire la zona, creare una staccionata e un pannello didattico, analizzare le acque e allestire un sentiero, il tutto per capire che il mondo può essere cambiato, a cominciare dall’angolo di terra dietro casa.
I campi del Coordinamento provinciale di Protezione Civile hanno avuto il sapore dell’avventura, dove vestire i panni di un vigile del fuoco, capire come muoversi di fronte a un’emergenza ma soprattutto, scoprire la bellezza sentirsi parte di una grande associazione, come una famiglia dove tutti pensano agli altri. Un altro gruppo di neo volontari ha affiancato i bambini della Scuola della Pace della Comunità di Sant’Egidio, e se n’è preso cura ventiquattrore su ventiquattro. Mettere le esigenze dei più fragili davanti alle proprie, non è scontato per un ragazzo di quell’età. Eppure, l’ultimo giorno di campo, le lacrime scendevano sulle guance di tutti.
L’azienda Agricola Querzola, sulle splendide alture di Borgotaro, ha ospitato chi si è cimentato con la vita da agricoltore. Fare volontariato, anche qui è stato una scoperta, in un crescendo di entusiasmo, dove i ragazzi hanno vinto la sfida del vivere come natura insegna, senza le solite comodità, gustando la bellezza delle cose semplici.
A Collecchio, invece c’è chi ha vissuto il back stage della Festa Multiculturale, guardandola dietro le quinte, fra i fornelli delle comunità migranti, a contatto con gli ospiti e le associazioni promotrici, per riflettere di integrazione e accoglienza. Non solo lavoro, dunque, ma anche tanti spazi di pensiero. Festa e intercultura sono state parole chiave anche del campo di Fidenza, intorno alla Festa dei Popoli: allestire, animare, servire ai tavoli per essere protagonisti della manifestazione. I ragazzi hanno vissuto a Ecosol, il “condominio solidale” dove l’aria condizionata sale dal sottosuolo e tutto è sostenibile, anche le relazioni.
E poi c’è stato il campo dell’associazione Pozzo di Sicar, per abitare cinque giorni in una casa aperta al mondo e condividere con le ospiti della struttura di via Budellungo, piatti da paesi lontani ma anche il gusto intenso che può avere un’amicizia, per quanto nuova. Anche solo pochi giorni, a volte, possono restare nel cuore per sempre. A chiudere il calendario è stato il campo nella comunità di Muungano a Vicomero, storie di Africa nella nostra bassa, sul filo rosso dell’accoglienza con uno sguardo al mare. Un modo vivo per riflettere su ciò che sta accadendo in questi giorni ascoltando le voci di chi è sbarcato qui e di alcuni missionari.
“E chi si immaginava che fosse così bello e così importante” ci han detto i ragazzi. Il successo più grande di questa esperienza non sono i numeri, che comunque crescono di anno in anno, ma è vedere che, grazie ai campi, i giovani scelgono di legare la propria storia a un’associazione o a una buona causa. Ci dimostrano di essere loro la bella gioventù, appassionata, entusiasta, gioiosa. E’ di questi giovani che il volontariato non vuole fare a meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto