15°

29°

120 giovani

Campi di volontariato: arrivederci !

Ricevi gratis le news
0

Si è concluso da pochi giorni l’ultimo degli 11 campi di volontariato che Forum solidarietà ha proposto ai giovani delle nostre scuole superiori. Centoventi i ragazzi alla scoperta della solidarietà, volontari per una settimana dentro un’associazione, magari a pochi passi da casa, a dimostrare che non occorre andare lontano per incontrare un’esperienza che ti cambia il modo di guardare la realtà.
E’ il quarto anno che il Centro di servizi offre ai giovani dai 15 ai 18 anni queste vacanze fuori dagli schemi, con l’obiettivo di rendere virale la sensazione meravigliosa che si prova nel sentirsi utili agli altri. “Vogliamo presentare il volontariato ai ragazzi, vogliamo che capiscano che può essere divertente, questa è la molla da cui partire. Un domani potranno scegliere la loro associazione, ora è importante che sperimentino in modo concreto pratiche di solidarietà, che capiscano che essere buoni cittadini passa anzitutto dai gesti quotidiani e dalla consapevolezza del mondo che li circonda. E questo mondo ha bisogno della loro energia, e della loro freschezza per diventare migliore”. Così ha parlato Francesca Bigliardi, responsabile per Forum Solidarietà dell’iniziativa.
Qualcuno di questi ragazzi ha raccontato le giornate da giovane volontario nella conferenza stampa che si è svolta in via Bandini 6. Gli sguardi parlavano per loro di tutto l’entusiasmo che si sono portati a casa, insieme alle amicizie e alla la voglia di lasciare la propria impronta nel mondo.
Dalla montagna alla città, passando per la collina e la campagna, undici esperienze molto diverse che hanno consentito ai ragazzi di immergersi nella vita da volontari, assaggiandone tante forme differenti.
C’è chi ha fatto del Mariotti la propria casa sul lago; fra scalate ed escursioni notturne anche il lavoro al rifugio e i sentieri da tracciare… Attività sotto lo sguardo attento dei volontari della sezione di Parma del CAI, alla scoperta dei segreti della montagna ma anche della solidarietà. A Traversetolo c’è invece chi si è preso cura del fontanile, grazie ai volontari di Legambiente Valtermina: ripulire la zona, creare una staccionata e un pannello didattico, analizzare le acque e allestire un sentiero, il tutto per capire che il mondo può essere cambiato, a cominciare dall’angolo di terra dietro casa.
I campi del Coordinamento provinciale di Protezione Civile hanno avuto il sapore dell’avventura, dove vestire i panni di un vigile del fuoco, capire come muoversi di fronte a un’emergenza ma soprattutto, scoprire la bellezza sentirsi parte di una grande associazione, come una famiglia dove tutti pensano agli altri. Un altro gruppo di neo volontari ha affiancato i bambini della Scuola della Pace della Comunità di Sant’Egidio, e se n’è preso cura ventiquattrore su ventiquattro. Mettere le esigenze dei più fragili davanti alle proprie, non è scontato per un ragazzo di quell’età. Eppure, l’ultimo giorno di campo, le lacrime scendevano sulle guance di tutti.
L’azienda Agricola Querzola, sulle splendide alture di Borgotaro, ha ospitato chi si è cimentato con la vita da agricoltore. Fare volontariato, anche qui è stato una scoperta, in un crescendo di entusiasmo, dove i ragazzi hanno vinto la sfida del vivere come natura insegna, senza le solite comodità, gustando la bellezza delle cose semplici.
A Collecchio, invece c’è chi ha vissuto il back stage della Festa Multiculturale, guardandola dietro le quinte, fra i fornelli delle comunità migranti, a contatto con gli ospiti e le associazioni promotrici, per riflettere di integrazione e accoglienza. Non solo lavoro, dunque, ma anche tanti spazi di pensiero. Festa e intercultura sono state parole chiave anche del campo di Fidenza, intorno alla Festa dei Popoli: allestire, animare, servire ai tavoli per essere protagonisti della manifestazione. I ragazzi hanno vissuto a Ecosol, il “condominio solidale” dove l’aria condizionata sale dal sottosuolo e tutto è sostenibile, anche le relazioni.
E poi c’è stato il campo dell’associazione Pozzo di Sicar, per abitare cinque giorni in una casa aperta al mondo e condividere con le ospiti della struttura di via Budellungo, piatti da paesi lontani ma anche il gusto intenso che può avere un’amicizia, per quanto nuova. Anche solo pochi giorni, a volte, possono restare nel cuore per sempre. A chiudere il calendario è stato il campo nella comunità di Muungano a Vicomero, storie di Africa nella nostra bassa, sul filo rosso dell’accoglienza con uno sguardo al mare. Un modo vivo per riflettere su ciò che sta accadendo in questi giorni ascoltando le voci di chi è sbarcato qui e di alcuni missionari.
“E chi si immaginava che fosse così bello e così importante” ci han detto i ragazzi. Il successo più grande di questa esperienza non sono i numeri, che comunque crescono di anno in anno, ma è vedere che, grazie ai campi, i giovani scelgono di legare la propria storia a un’associazione o a una buona causa. Ci dimostrano di essere loro la bella gioventù, appassionata, entusiasta, gioiosa. E’ di questi giovani che il volontariato non vuole fare a meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti