10°

20°

Parma

Graffiti su palestra, Pizzarotti: "La Municipale farà denuncia in Procura"

Dopo la polemica con CasaPound, il sindaco precisa: "Condanniamo il gesto a prescindere dalla provenienza politica"

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Ricevi gratis le news
15

Federico Pizzarotti prosegue la sua lotta contro le scritte sui muri. Dopo la polemica su Facebook con CasaPound (che risponde minacciando querele), il sindaco fa sapere attraverso un comunicato che la polizia municipale "si sta muovendo per segnalare il reato alla Procura". Si parla delle scritte sul muro di una palestra "appena imbiancato". Scritte che hanno scatenato il duro botta e risposta con CasaPound, che sul suo profilo Facebook accusa il sindaco di mentire e pubblica le foto degli altri muri di quella palestra, che a loro volta appaiono imbrattati. 
Nel comunicato che annuncia l'azione legale per il reato di deturpazione e imbrattamento di edifici pubblici, Pizzarotti precisa che il Comune condanna "questo tipo di gesti a prescindere da quale provenienza politica essi abbiano". 

PIZZAROTTI: "LA MUNICIPALE SI STA MUOVENDO PER SEGNALARE IL REATO ALLA PROCURA". E' l'ennesimo caso, purtroppo, di inciviltà e di danneggiamento di bene pubblico: una scritta è apparsa sul muro appena imbiancato di una palestra. Ma non è una scritta come tante e non è l'unico caso che si è verificato di recente. I costi che l'Amministrazione si accolla per far fronte ad atti vandalici sono di migliaia di euro ogni anno; sono soldi pubblici che potrebbero essere usati per ben più nobili fini: scuola, sociale, lavori pubblici, solo per fare qualche esempio. Il primo cittadino non ci sta e dopo aver preso posizione sulla sua pagina Facebook si è incontrato con l'ispettore competente dalla polizia municipale per fornire le necessarie informazioni per il proseguo delle indagini. La Polizia Municipale, infatti, si sta muovendo per segnalare il reato alla Procura della Repubblica. Si tratta, infatti, di reato di deturpazione e imbrattamento di edifici pubblici, contemplato dal Codice Penale. Il primo cittadino, quindi, si è messo a disposizione dell'organo procedente, in questo caso la Polizia Muncipale, per fornire le necessarie informazioni per il proseguo delle indagini stesse. “Condanniamo questo tipo di gesti – ha ribadito il sindaco – a prescindere da quale provenienza politica essi abbiano”. 

LA POLEMICA SU FACEBOOK: CASAPOUND MINACCIA QUERELE E PUBBLICA ALTRE FOTO DI MURI IMBRATTATI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo

    10 Ottobre @ 13.24

    Eg sig. Sindaco; quale cittadino dell'Oltretorrente mi aspetto che Lei se non ha la coda di paglia si rechi in Procura per denunciare anche chi continua a imbrattare e scrivere, sui muri dell'Ospedale Vecchio, sui muri delle nuove aule dell'Università, in borgo Galaverna, Ple Inzani ecc.La sua azione dovrebbe esserediretta verso tutti gli incivili indipendentemente dal colore politico.Grazie

    Rispondi

  • filippo

    10 Ottobre @ 09.38

    io la chiamo "Sindrome Marino"....oramai è un continuo di gaffe, di errori, di tweet, insomma la città è sporca e a lui le scritte dei suoi compagni ( ricordo a tutti che il pizza viene dall'estrema sinistra) non danno fastidio, anzi fa fare pubblicità ai profughi per ripulirle, invece le scritte ( forse) provenienti da un'altra parte politica lo indignano...insomma qui siamo ai limiti dell'impeachment...qui siamo alla follia, la città in mano agli spacciatori e lui invita la gente a guardarli in faccia

    Rispondi

  • giuseppe

    10 Ottobre @ 09.15

    La stessa ferma condanna per gli imbecilli che continuano ad imbrattare i portici dell'Ospedale Vecchio e tutta la zona limitrofa, no vero? Quelli sono "conformi alla nostra storia e al nostro territorio"??? Vergognati!

    Rispondi

  • Fede

    10 Ottobre @ 09.15

    Tenetelo in procura per favore, e intanto chiedetegli come si fa a spendere 17 milioni di euro di illuminazione a Parma...

    Rispondi

    • 10 Ottobre @ 09.21

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ancora una volta devo invitare i lettori a calibrare meglio i toni: dire che un sindaco va tenuto in procura per i soldi dell'illuminazione è una frase da querela. Quindi, ok alle critiche anche dure, ma vediamo di non rischiare cause per diffamazione (che sarebbero per voi e per noi). Grazie

      Rispondi

  • liverpool

    10 Ottobre @ 08.56

    Ricapitoliamo:un reato è un reato indipendentemente da chi lo compie.Quindi visto che il genio del comune non ha mobilitato nessuno dopo l'ennesima occupazione di qualche settimana fa ma si è seduto a chiacchierare con gli autori del nobile gesto si può dire che quello si può fare.Io pensavo che la violazione di domicilio fosse reato indipendentemente da chi lo compie. Invito dunque Casa Pound a prendere immediato possesso di qualunque immobile vuoto vogliano per dare una mano a italiani in difficoltà. E mi aspetto che il sindaco stia buono e zitto

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro