11°

17°

incidente

Via Calatafimi: investita mamma con passeggino

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Ricevi gratis le news
24

Grande paura, questa mattina in via Calatafimi, per un incidente.

Una madre stava attraversando la strada, sulle strisce, con una carrozzina che trasportava i suoi due gemelli. Una prima auto si è fermata per consentire l'attraversamento, ma alle spalle è sopraggiunto un suv che ha investito la donna col passeggino.

Sul posto è subito accorso il 118. Alla fine, per fortuna, è emerso che i gemellini sono rimasti illesi, mentre alla mamma è stato riscontrato un forte (e comprensibile) stato di choc. 

Sulla Gazzetta in edicola domenica 25, anche le lamentele degli abitanti di via Calatafimi, che chiedono interventi sottolineando la situazione di pericolo per la velocità eccessiva di troppi veicoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    25 Ottobre @ 08.16

    Non è generalizzare, ma leggere la realtà. La maggior parte delle auto parcheggiate sui marciapiedi sono dei suv. Lo stesso vale per piste ciclabili e posteggi disabili.

    Rispondi

  • Enzo

    25 Ottobre @ 02.30

    Strano che fosse un suv. Proprietari di suv, 8 su 10'arroganti prepotenti, la rovina di questa società. Sono sempre e solo loro il problema. Per caso dopo l'incidente ha parcheggiato sulla pista ciclabile?

    Rispondi

    • 25 Ottobre @ 05.08

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Le generalizzazioni non hanno mai senso. E' come dire che "tutti i biondi" o "tutti quelli che si chiamano Enzo" sono ecc. ecc. Il senso civico non è nè direttamente nè inversamente proporzionale a una cilindrata o a una carrozzeria: è nella testa

      Rispondi

      • Michele E

        25 Ottobre @ 07.38

        Redazione non è proprio così: biondi si nasce, il macchinone invece lo si compra (magari col mutuo). E col macchinone vuoi fare quello che fa uno con la Panda? Ma magari fossero "sempre e solo loro il problema"...

        Rispondi

  • Kalata

    24 Ottobre @ 20.13

    Io abito in via Calatafimi, corrono tutti come i matti, nonostante ci siano strisce pedonali ogni 50 metri, dossi, parcheggi, pista ciclabile e una serie infinita di accessi a cortili! È proprio il luogo meno adatto per fare le gare, per non parlare dei doppi sorpassi di qualche genio quando qualche anima buona si ferma (stranamente) per consentire di girare!

    Rispondi

  • sindaco

    24 Ottobre @ 19.12

    che poi dalla foto SEMBRA una dinamica un pò diversa... cioè l'auto scura che si ferma a far attraversare, l'auto grigia chiara (definita suv) che la tampona (dopo l'impatto l'auto chiara si trova ancora prima delle strisce) e la fa sbalzare in avanti andando a urtare i pedoni...

    Rispondi

  • sindaco

    24 Ottobre @ 18.27

    conoscendo l'andazzo, quando devo attraversare non solo guardo bene bene e soprattutto ASPETTO anche qualche secondo (per evitare di infilarmi tra le macchine quando dopo 10 secondi magari la strada è sgombra), ma se le macchine si devono fermare su due corsie affiancate per senso di marcia, quando supero la prima fila guardo ancora bene che appunto non ci sia la più classica delle situazioni, cioè qualcuno in auto o in moto che supera la fila... anche questo è senso civico e prudenza. ricordiamoci che AVERE RAGIONE MA FINIRE ALL'OSPEDALE O ALLA VILLETTA NON SERVE A NIENTE!!! ma a quanto vedo mi sa che sono solo io a essere così prudente (come la gente che guarda per terra col telefono e le cuffie alle orecchie in primis...)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va