12°

25°

rifiuti

Differenziata, 4 multati in centro. Ora tocca a San Leonardo

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parma? La Jolie si consola con Johnny Depp...

GOSSIP

Parma? La Jolie si consola con Johnny Depp...

Le ritrovate

L'INDISCRETO

Gossip, la Top 5: le "ritrovate"

Cagnotto, matrimonio da favola

Gossip Sportivo

Cagnotto, matrimonio da favola

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La Gazzetta lancia una sottoscrizione con Cariparma

TERREMOTO

La sottoscrizione della Gazzetta con Cariparma

2commenti

10

Proseguono i controlli in materia di raccolta differenziata dei rifiuti attuati dagli ispettori ambientali di Iren e dal corpo di polizia municipale contro gli abbandoni e per correggere i comportamenti sbagliati in tema di conferimento dei rifiuti. Dopo quelli effettuati nella zona del Centro storico, parte nord, la settimana precedente, le verifiche hanno interessato nel centro storico nella parte sud.
In particolare sono state sottoposte a controlli borgo e piazzale San Lorenzo, borgo e piazzale del Cabone e borgo Santa Chiara, durante il turno di esposizione del sacco giallo destinato a plastica, barattolame e tetrapak dove sono stati esposti un totale di 59 sacchi, di cui 5 sono risultati essere non conformi. E' stata emessa una sanzione. La percentuale di esposizione rispetto agli utenti presenti in quelle vie è stata del 43 %.
I controlli hanno anche interessato, per quanto riguarda l’esposizione del rifiuto residuo nella stessa aerea e su un totale di 35 esposizioni sono stati rilevati 13 sacchi non conformi e dove sono state emesse 3 sanzioni. La percentuale di esposizione rispetto agli utenti presenti in quelle vie è stata del 26 %.
"Le attività di controllo - fa sapere il Comune - hanno anche evidenziato che alcune utenze non hanno mai ritirato il kit. E' stata, pertanto, svolta attività d'informazione delle famiglie interessate che sono state invitate a ritirare i sacchi idonei e sono state messe al corrente sulle corrette modalità di esposizione dei rifiuti stessi".

Questa settimana il controllo interesserà la zona di San Leonardo.

"Ormai da cinque settimane - continua la nota del Comune - i vigili ambientali del Comune e il personale di Iren hanno avviato azioni di controllo sistematico nelle diverse zone della città per verificare tempi e modalità di esposizione dei rifiuti, sanzionare i comportamenti irregolari (abbandoni) e correggere quelli non corretti. Nello specifico, i casi di conferimenti scorretti vengono segnalati tramite adesivi affissi su contenitori o sacchi, e se possibile, cercando un contatto con il proprietario ai fini di una corretta informazione, prima di procedere eventualmente a sanzionare gli utenti per cui è rilevata un'infrazione."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Margherita

    28 Ottobre @ 08.13

    Ieri mattina, quartiere San Leonardo, li ho visti al lavoro, gli "ispettori": tuta gialla anti radiazioni, erano lì che con grande professionalità ispezionavano diligentemente la catasta di rifiuti che giornalmente - dico GIORNALMENTE - occupa uno spazio, sempre quello, di via Verona. Francamente non so quali indizi avranno scoperto e se potranno "sanzionare" o "correggere" i comportamenti incivili, però dall'articolo mi sembra che il ritorno economico sicuramente non ci sia per le casse comunali ( 5+3= 8 sanzioni per una settimana di stipendio degli ispettori.......) Ma sicuramente non è questo l'obiettivo che la giunta vuol raggiungere quanto quello di una capillare raccolta differenziata. Bene, sempre dall'articolo, se ho letto giusto: nelle zone oggetto di ispezione le percentuali di "utenze" che proprio la raccolta non la fa è rispettivamente del 57% per la plastica e del 74% per l'indifferenziata quindi costoro o se li tengono in casa o li abbandonano in giro dove e come vogliono....

    Rispondi

  • Alpino Italiano 66

    27 Ottobre @ 17.22

    Sindaco è una follia, ma perché non lo ammette? Perché non cambia sistema di raccolta? Dobbiamo proprio attendere le prossime elezioni. Mo' che lavor

    Rispondi

  • Gigio

    27 Ottobre @ 15.27

    La parte della nota del comune "hanno avviato azioni di controllo sistematico nelle diverse zone della città per verificare tempi e modalità di esposizione dei rifiuti, sanzionare i comportamenti irregolari (abbandoni) e correggere quelli non corretti" è da premio oscar, meglio di Star Wars in quanto a fantascienza. "Durezza" della repressione e "accuratezza" dei controlli dunque. Peccato che poi la città sia invasa da spacciatori, clandestini, irregolari, criminali e microcriminali di varia natura, in pieno centro, ubriachi da mattina a sera, buoni solo a bivaccare e ad infastidire la gente normale. Però le azioni di controllo sistematico, sanzionatorie e correttive verso i temibili cittadini criminali (dico cittadini perchè chiaramente gli irregolari/clandestini/affittuari in nero non hanno il kit della differenziata e dunque non possono peccare...) che sbagliano a differenziare in un sistema invece clamorosamente sbagliato da chi lo ha inventato sono da pelle d'oca. Mio Dio! Addirittura 5 sacchi non conformi!!!! Propongo l'immediata introduzione della pena di morte per i prossimi trasgressori, mentre propongo che tutti i vari personaggi equivoci che ormai popolano la Pilotta e Piazza Duomo, via dei mille/Viale Vittoria, etc, vengano immediatamente insigniti di una qualche onorificenza.

    Rispondi

  • Betti

    27 Ottobre @ 15.19

    ma come fate a sanzionare gli okkupanti abusivi di borgo bosazza che continuano a scaricare sacchi e sacchi di spazzatura di ogni tipo in borgo delle grazie ? Hanno creato una piccola discarica abusiva a fiainco dei raccoglitori del vetro che è una vera indecenza.

    Rispondi

  • Betti

    27 Ottobre @ 15.19

    ma come fate a sanzionare gli okkupanti abusivi di borgo bosazza che continuano a scaricare sacchi e sacchi di spazzatura di ogni tipo in borgo delle grazie ? Hanno creato una piccola discarica abusiva a fiainco dei raccoglitori del vetro che è una vera indecenza.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Corsie preferenziali

Parma

Corsie preferenziali sul Lungoparma: si parte con le nuove regole

Rivalità

Parma meglio delle città vicine? È polemica

Criminalità

Rincasa dopo la messa: scippata

Furto

I ladri del sabato sera

Lutto

Aleotti, per due anni mangiò bucce di patata

Mangiacinema

Un premio per Vanzina

Fidenza

Parcheggi: i più economici della provincia

QUATTRO CASTELLA

Agricoltore investe col trattore e uccide il figlio di 8 anni

La disgrazia in un fondo nel reggiano. Indagano i carabinieri

1commento

Fontevivo

Restori, il geometra più longevo d'Italia

IL SONDAGGIO

Parma, il 3-5-2 è il modulo vincente?

borbone parma

In Duomo il battesimo del Principe Carlo Enrico Le foto

C'era anche il re d'Olanda, uno dei padrini

10commenti

festa

San Ruffino: è festa per Giulia, campionessa della porta accanto Foto

stessa posa, stesso luogo

Oggi come ieri: sorrisi e nostalgia Gallery Inviateci le vostre foto

1commento

Passo di Fugicchia

Escursionista colta da malore in quota

Raggiunta dal Soccorso Alpino e trasportata in ospedale in elicottero

polemica

Pizzarotti: "Parma non è ordinata? Provate Piacenza o Reggio..."

35commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Rivoluzionari con le cose degli altri

EDITORIALE

L'Italia che dice no «perché siamo incapaci»

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Svizzera

Il Canton Ticino "respinge" i frontalieri italiani

TERREMOTO

Amatrice, gatto salvato dopo 32 giorni

SOCIETA'

hi-tech

Google sfida WhatsApp con Allo

Parma

"Mangia come scrivi": la serata "Alice's Restaurant" dedicata a cibo e rock Foto

SPORT

Basket

Show Olimpia, Supercoppa biancorossa

400 metri ostacoli

Folorunso, un nuovo acuto: vittoria e primato personale

MOTORI

ANTEPRIMA

Opel, la Karl
diventa Rocks

IL TEST

Kia cee'd,
che sorpresa
il tre cilindri