proposte

Capitale della Cultura: il dossier Parma

Ecco tutti i progetti per la candidatura 2017

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

2

Nel 2017 si celebreranno i 2200 anni dalla fondazione di Parma e in questo anno la nostra città si candida a Capitale Italiana della Cultura: “una strana congiuntura” - la definisce il sindaco Federico Pizzarotti, nel dossier che viene presentato oggi alla Città - quasi un destino - spiega il comunicato stampa del Comune - che riaffiora quello che lega la nostra città ai momenti di evoluzione strutturale della storia nazionale”.

Proprio di “ponti”, tra le strade materiali e simboliche che hanno intrecciato la vicenda di Parma, parla il dossier nell'introdurre le motivazioni per la candidatura: congiunture che possano consentire alla Cultura di esprimersi appieno per quello che è, ovvero sorgente di energia rinnovabile, derivante dalla collaborazione tra le diverse forze che costituiscono il tessuto cittadino, a volte ancora troppo distanti, come il patrimonio artistico e monumentale, l’innovazione tecnologica, i centri di alta formazione, il sistema produttivo, la società civile e le nuove generazioni.

Basilare è il significato della funzione della Cultura nella pianificazione territoriale, fondato sul concetto di bellezza sostenibile che pervade le scelte di politica ambientale ed urbanistica e guida i processi di rigenerazione, ma che ha anche un ruolo chiave in un sistema di welfare realmente orientato al benessere della comunità e che è inoltre fattore determinante per l’attrattività turistica.

Gli obiettivi legati alla candidatura sono sinteticamente legati a quattro tematiche: “una nuova relazione tra cittadini e patrimonio culturale”, “un’economia della conoscenza. industrie creative e rigenerazione urbana”, “una bellezza sostenibile. geografie culturali e paesaggio”, “una comunità diffusa. coesione sociale, territorio e accoglienza turistica”, basati sulla partecipazione attiva della comunità cittadina, privilegiando investimenti a lungo termine affrontati con coraggiose scelte strutturali nella convinzione della Cultura come leva strategica primaria nello sviluppo pluriennale della città e del territorio, impulso fondamentale alla coesione sociale, benessere collettivo, rilancio economico ed alla sua attrattività e identità.

Le proposte si fondano sul principio dell’ascolto e racchiudono le linee guida scelte fin dall’inizio.

I progetti

“Ascolto al Centro”: riguarda la rigenerazione e riqualificazione del centro storico, e comprende il progetto Aemilia 187 a. C. che prevede il recupero degli spazi archeologici del Ponte Romano, con la predisposizione di un percorso che valorizzi i reperti rinvenuti durante le recenti operazioni di scavo della “nuova Ghiaia”, inserito in un hub universitario e la “rigenerazione” dell'Ospedale Vecchio e del complesso monumentale del San Paolo, che si affiancano ad altri sei progetti speciali.
“Giardini ritrovati”: progetto di rigenerazione e riqualificazione culturale dei parchi storici cittadini, i tre principali giardini storici con funzione pubblica della città, Parco Ducale, Giardino di San Paolo, Parco della Cittadella, che costituiscono vertice ideale di un triangolo che racchiude la zona più densa di emblemi artistici e monumentali.
“Note Urbane”, dalla tradizione alla contemporaneità la città si rigenera nel segno della musica. Un progetto strategico di sviluppo attraverso la creazione di un nuovo polo musicale cittadino dalle spiccate caratteristiche produttive, culturali ed educative e la messa a sistema degli aspetti formativi e di ricerca, documentari e del patrimonio artistico, di produzione e di conoscenza tecnica come fattore stabile di attrattività e sviluppo.
“Ciak si rigenera!”, un nuovo distretto diffuso per la cinematografia documentaria e sperimentale: l'obiettivo è Individuare un polo di catalizzazione per i lavoratori del settore e per un centro di alta formazione; un luogo in cui le risorse materiali ed immateriali, le conoscenze ed il capitale sociale siano più concentrati e dai quali potenzialmente possa scaturire un vantaggio competitivo per la città in quest’ambito, favorendo la creazione di nuove reti e incentivando nuove produzioni.

A questi si aggiungono molti progetti speciali strutturati: “La Divina Commedia. Inferno \ Purgatorio \ Paradiso”, a cura di Lenz Fondazione, “Galleria San Ludovico. Il processo creativo al centro”, “PARMA360. Festival delle Arti Creative Contemporanee”, “ARtGlass® per PARMA 2017. Realtà aumentata verso i prossimi 2200 anni”.

Ampio spazio viene inoltre dato al ruolo del Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC) e al poliedrico luogo di cultura nato dallo stile e dalla straordinaria capacità di visione di Franco Maria Ricci, il Labirinto della Masone, che per Parma 2017 sarà promotore di iniziative espositive, seminariali e di incontro, per la valorizzazione degli elementi di unicità dello stile che connotano la storia e l’identità di Parma.

Per il progetto Parma 2017 Capitale Italiana della Cultura è stata inoltre elaborata ed implementata una mappa fisica e virtuale di connessioni che ha messo in luce un grande numero di ponti con realtà diffuse a livello nazionale ed internazionale:

Parma e Fidenza. Innovazione e tradizione lungo la Via Francigena
Parma e Colorno. Di reggia in reggia
Parma e Museo Guatelli. Cultura del Rifiuto con un ponte sul Mediterraneo
Parma città d’Emilia. Crocevia di strade e culture
Parma città europea. Un destino che si rinnova

E' legata al territorio e alla sua promozione la progettualità “Identità in Ascolto. Il viaggio è un sentimento”: il viaggio deve essere un’esperienza autentica emozionante e conoscitiva, una scoperta in cui la relazione è il primo fattore di soddisfazione. Parma può diventare una destinazione turistica cioè un luogo di cui il mercato acquisisce consapevolezza e per il quale si genera domanda effettiva.

Parma può declinare la propria identità culturale (può essere ascoltata) in vari modi: Cultura come Arte, Musica, Architettura, ma anche come Cultura del Cibo, Cultura della Persona, del Benessere e dell’Ambiente, tutte queste componenti potrebbero essere circoscritte in quello che si potrebbe definire Patrimonio culturale territoriale.
La diversità della città di Parma risiede proprio in questa ricchezza di vocazioni.

Il riconoscimento a Parma di Città creativa per la gastronomia Unesco la inserisce in una rete di città che possano condividere esperienze formative e professionalizzanti, come base essenziale per la competitività ed il mantenimento degli standard della propria radice di eccellenza: cultura tecnica, tecnologica, industria saranno oggetto di approfondimento attraverso la moltiplicazione delle occasioni di incrociare le istanze della formazione e delle imprese e il talento soprattutto delle giovani risorse. Le iniziative si concentreranno intorno allo spazio Workout Pasubio, il grande progetto partecipato per la definizione del futuro dello stabilimento Ex Manzini,

Parma 2017. Capitale Italiana della Cultura diventa un marchio di Città di Innovazione Culturale, assicurando agli shareholders un’immagine rinnovata e coerente dalle forti basi storiche, che possa contribuire alla creazione di un universo di valore unico e riconoscibile, e pronta per un mercato nazionale ed internazionale, anche attraverso l’utilizzo di strumenti di comunicazione innovativi.

Sostenibilità economica e finanziaria

Il progetto Parma 2017 Capitale Italiana della Cultura è stato ideato e costruito con una particolare attenzione alla sostenibilità economica e finanziaria.
La Cultura non è un costo, un lusso da concedersi in tempi di spensieratezza, ma è evidente che la finalità dell’investimento assume un carattere ancor più decisivo in tempi di sostanziale riduzione dei capitali disponibili.

Intervento
Importo complessivo
Aemilia 187 a.C.
1.680.000
Copertura totale Comune di
Parma
Ospedale Vecchio - Distretto della memoria sociale, civile e popolare
3.100.000
Copertura totale Comune di
Parma
Chiostri del Correggio - Monastero di San Paolo
5.250.000
2.400.000 Comune di Parma
2.600.000 Regione Emilia-Romagna
250.000 Fondazione Monte Parma
Parco della Musica - Cuore verde della produzione musicale
6.303.000
1.100.000 Comune di Parma
700.000 Comune di Parma
(manutenzione ordinaria)
1.833.000 Fondazione Toscanini
(parziale conto affitto)
170.000 Consorzio Paganini
2.500.000 Regione Emilia-Romagna
Cinema DOC - Periferie al centro dell’industria creativa
300.000
Copertura totale da sponsorizzazione
Intervento
Importo complessivo
Giardino Ducale /
Serre Novecento
100.000
Copertura totale da sponsorizzazione
Giardino Ducale /
Palazzetto Eucherio Sanvitale
50.000
Copertura totale Comune di Parma
Cittadella - Nuovo polo per la creatività infantile
1.400.000
900.000 Comune di Parma
500.000 Ministero Economia e Finanze
Workout Pasubio
4.300.000
2.250.000 Comune di Parma
2.050.000 Regione Emilia-Romagna
TOTALE INVESTIMENTI
22.483.000

Il Comune di Parma, da settembre 2013, ha introdotto la tassa di soggiorno decidendo di impegnare le risorse al 100% per iniziative a sostegno di attività mirate e miglioramento dei servizi di accoglienza e promozione turistica.

Su una previsione di entrata nel 2016 di euro 1.300.000 circa 500.000 saranno destinati ad azioni a sostegno diretto del progetto Parma 2017.
Nel 2017 si prevede, in via prudenziale, un incremento delle entrate del 15% che garantiranno euro 800.000 in spesa operativa.

L’impegno produttivo per la realizzazione del programma è stato quantificato dai diversi soggetti per una cifra complessiva di circa euro 4.500.000 che secondo i criteri stabiliti in fase di confronto iniziale sulla sostenibilità risultano per euro 2.500.000 rientranti nella capacità di autofinanziamento dei promotori.

Il resto delle entrate risulta così suddiviso:

Ente erogatore
Contributo erogato
Mibact
1.000.000
Comune di Parma
500.000
Regione Emilia-Romagna
200.000
Partner
250.000
Altro *
50.000

I contributi straordinari risultano così suddivisi:

Tipologia di spesa
Contributo erogato
Sostegno alla produzione
1.500.000
Promozione e marketing
600.000
Organizzazione
400.000

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Rodolfo

    15 Gennaio @ 21.35

    Un'altra sbruffonata parmigiana costruita per far arrivare dei soldi all'insegna del nulla. Tante belle parole che sono il vuoto assoluto. Ma capitale di cosa, dello spaccio della delinquenza del Regio che fa pena delle risse tra stranieri mantenuti a fare un ...

    Rispondi

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)