16°

30°

corcagnano

Le pagine del "Ghiro" per i più piccoli: ed è subito festa - Le foto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Ricevi gratis le news
1

Alessandro 'Ghiro' Ghirarduzzi presenta il suo terzo libro per bambini alla Casa Azzurra Di Corcagnano. Guarda tutte le foto.

La storia del Ghiro


«Loro ci mettono le gambe ed io il cuore», dice lui, il «Ghiro». Questo è solo l’inizio di una storia in cui i personaggi si chiamano per nome, perché è una storia semplice. Marzia e Pietro sorridono, Ghira muove la sua coda talmente forte che quasi prende il volo. Corre spinto dai suoi zii Marzia e Pietro, dalla fedele cagnolina Ghira, e dai suo amici. Scrive storie per bambini. Vive la sua vita come qualsiasi persona di quarant’anni. Questo è Alessandro Ghirarduzzi, ma anche molto altro, perché nonostante alcuni anni fa un incidente lo abbia portato in una situazione che «mi costringe dal dipendere in ogni gesto dagli altri, questo non mi scoraggia, perché l’incidente non mi ha tolto la voglia di vita che ho. Marzia, mia zia, dice spesso una cosa a cui io sono molto legato: io sono disabile, non sono ammalato, quindi devo fare tutto quello che fanno i ragazzi della mia età». A quanto pare infatti di cose il Ghiro ne fa a decine, basti pensare alle corse podistiche a cui ha partecipato «la Cariparma è stata una emozione molto grande per me, ma anche essere stato a Colorno, al Campus, o alla Corsa per Tommy, e a molte altre a Parma. Siamo stati anche a Firenze, Lucca, anche se il mio sogno oggi sarebbe la maratona di Milano. Servirà però ancora pazienza, perché una maratona è lunga da correre per chi mi spinge, la carrozzina dovrà essere sicuramente migliorata, ma con il tempo sono sicuro che ci arriveremo». «Penso di essere prima di tutto – racconta - una persona semplice, a cui piace fare tante cose. Ad esempio adoro la montagna, li non penso a niente, e mi rilasso. Vado anche nei posti dove prima andavo con le mie gambe, anche nei sentieri sterrati: ovviamente la fatica è maggiore, ma piano piano si riesce a fare tutto. La più grande soddisfazione penso sia stata quella di salire sulla vetta del monte Caio grazie a degli amici: dominavo tutto dall’alto, mi sentivo un re. D’inverno poi vado a sciare a Folgaria. Con il mio maestro Luca mi diverto tantissimo: la velocità e i salti sono molto emozionanti. Stare in mezzo alla gente poi, non potrei mai farne a meno: concerti, cene con gli amici, cinema, sono cose che riempiono la mia quotidianità». «Giornate piene – spiega – che divido tra le attività alla Casa Azzurra di Corcagnano, che è un centro diurno per persone vittime di traumi simili al mio, la logopedista Susanna, gli esercizi con Carlotta e Vania che sono le mie fisioterapiste. Poi c’è il mio cane Ghira da portare a spasso tutti i pomeriggi, perché a lei le corse della domenica non bastano».Tra le tante passioni c’è quella di raccontare storie «lo faccio grazie anche a Maddalena, un’educatrice della Casa Azzurra, e Susanna, che mi aiutano a scrivere. Il primo libro l’ha disegnato mia sorella Manuela, il secondo i bambini di una scuola dell’infanzia, e il terzo che ho appena concluso la mia amica Rosita. Sono storie per i bambini, ma penso siano adatte davvero a tutti. Io ho iniziato pensando a mia nipote Chiara, e da li ho sentito l’esigenza di tornare a vivere raccontando storie. Dentro le storie ci sono io, e quello che sta alla base di tutto è il fatto che i bambini mi capiscono di più degli adulti, loro mi accettano come sono, mentre gli adulti mi guardano con compassione e questo mi provoca fastidio perché intuisco che pensano che io non capisca quello che c’è nei loro occhi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • 30 Novembre @ 16.34

    Non servono parole, gli occhi , i sorrisi, il tocco delle mani scrivono la storia. La storia di ogni giorno, di ogni dolore, di ogni speranza. Grazie Ghiro.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti