15°

28°

progetto

L'Ospedale Vecchio distretto della memoria sociale

Come sarà: le foto

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Ricevi gratis le news
5

All'Oratorio Novo, nel cuore dell'antico Ospedale della Misericordia, oggi Ospedale Vecchio, è stato delineato il futuro di quello che diventerà uno dei più importanti contenitori culturali della città.
Come vivrà in futuro il cuore pulsante dell'Oltretorrente lo hanno spiegato il sindaco Federico Pizzarotti e gli assessori Michele Alinovi e Laura Maria Ferraris, con l'ausilio dei tecnici progettisti, alla presenza di autorità, cittadini e futuri fruitori della struttura,convenuti per conoscere un progetto articolato e ambizioso che l'amministrazione comunale vuole condividere con la città.
"Abbiamo voluto immaginare prima il contenuto del contenitore - ha chiarito il sindaco Federico Pizzarotti - perchè riteniamo che l'Ospedale Vecchio sia un patrimonio della città, quindi vogliamo decidere chi lo andrà ad abitare e per fare cosa, insieme con i cittadini. Dal progetto culturale, che ormai appare delineato, dipende l'evoluzione dell'intervento architettonico. Alcune scelte, peraltro, sono già state condivise e valutate, nella logica di far sì che questo sia un luogo vissuto e fruibile, non un monumento fine a sé stesso".
Prima del sindaco sono intervenuti gli assessori: "Abbiamo fatto una scelta strategica ribaltando le previsioni del passato che non erano cero state ben accolte dalla città - ha esordito l'assessore Michele Alinovi - l'Ospedale Vecchio resterà interamente ad uso pubblico, sarà il cuore della memoria e della cultura della città. In questo comparto prevediamo per ora un investimento di circa 3 milioni e mezzo di euro, due milioni già previsti nei bilanci precedenti, destinati prevalentemente alla riqualificazione della biblioteca Civica e del chiostro a quale si affaccia, e 1.650.000 che verranno stanziati nel 2016. Gli interventi interesseranno in parte anche il fronte su via D'Azeglio. Non si tratta di lavori estemporanei, ma del primo stralcio di un progetto complessivo per il recupero di un monumento da troppo tempo abbandonato e per il rilancio culturale dell'Oltretorrente, riportando in questo luogo alcune funzioni che gli sono particolarmente congegnali".
L'assessore si è riferito all'Archivio di Stato che tornerà in buona parte ad occupare la sua antica casa, al sistema bibliotecario, che sarà oggetto del primo intervento di revisione radicale fin dai prossimi mesi, del Museo dei Burattini, che trova nell'Oltretorrente la sua naturale collocazione, così come l'Istituto Storico della Resistenza e le attività di associazionismo già presenti, come il circolo Aquila Longhi che continuerà a vivere dove è da decenni. Inoltre è previsto anche la collocazione dell'Informagiovani nelle antiche botteghe sul fronte di via D'Azeglio, a due passi dall'Università.
"Dunque - ha detto ancora Alinovi - l'Ospedale Vecchio manterrà la sua vocazione di grande contenitore culturale e custodirà la memoria sociale, civile e popolare della città".
Particolarmente interessante sarà la restituzione della grande Crociera al primo piano all'uso pubblico, prevalentemente come sede espositiva. Il sottocrociera, al piano terreno, diventerà uno spazio molto suggestivo ad uso misto, forse prevalentemente come sede di attività mercatali.
Del futuro della biblioteca ha parlato l'assessore alla cultura Laura Maria Ferraris: "La corte del sapere, che nascerà nel comparto della Civica - ha detto l'assessore - non sarà una Disneyland ad alta attrattività turistica, ma un polo di cultura e di confronto costruito con il contributo degli stessi operatori, un luogo di circolazione delle informazioni, con un cortile accogliente e accessibile e unacaffetteria al servizio degli utenti. Inoltre verranno recuperati nuovi spazi, l'Oratorio Novo avrà un ingresso indipendente e ci sarà un collegamento diretto con la Crociera, centro del comparto".
Le novità del quadrante dedicato ai libri non finiscono qui: la biblioteca sarà riorganizzata sul modello tedesco, presto arriveranno i nuovi arredi (già oggetto di gara per la fornitura), al primo piano ci sarà una zona dedicata all'età zero - quattordici, mentre la secondo piano troveranno posto alcuni uffici e il materiale di deposito.
Il progetto ha trovato il convinto consenso delle istituzioni culturali presenti, e delle associazioni che si erano battute per mantenere l'antico ospedale ad uso pubblico.
L'inizio del primo stralcio di lavori è previsto per il mese di febbraio 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • BETTA

    20 Dicembre @ 10.53

    Nessuno protesta stavolta? Se non ricordo male (anzi, ricordo benissimo), quando Ubaldi prima e Vignali dopo avevano ipotizzato un 'makeover' dell'ospedale vecchio molti avevano gridato allo scandalo....

    Rispondi

    • salamandra

      20 Dicembre @ 12.32

      No, Ubadli e Vignali volevano regalarli a privati come hanno fatto per la Ghiaia. Qui li rimettono a posto e saranno fruibili alla cittadinanza. Mi sembra una differenza non da poco!

      Rispondi

      • BETTA

        20 Dicembre @ 13.25

        Perchè scusi.....se ora il Movimento 5 stelle non avesse 'tirato di nuovo in ballo' l'ospedale vecchio, sarebbe stato meglio lasciarlo marcire e cadere a pezzi nel totale degrado e 'immobilismo', piuttosto che darlo in mano a dei privati che lo avrebbero restaurato?? Ah beh, proprio un bel modo di risolvere le cose.....e soprattutto celere come modo. E se poi, vogliamo dirla tutta, non mi pare che l'ospedale vecchio sarebbe stato restaurato per essere interamente accessibile solo a privati.....

        Rispondi

        • Bela

          20 Dicembre @ 17.14

          Betta il progetto di Ubaldi e Vignali era ben diverso...project financing e destinazione ad uso privato di parte dell'Ospedale vecchio con appartamenti e un hotel!...

          Rispondi

        • salamandra

          20 Dicembre @ 17.11

          Piuttosto che vederlo distrutto ovvio che anche i privati andavano bene, ma evidentemente non era necessario. Le precedenti amministrazioni hanno speso fiumi di denaro (nostro) per opere a volte discutibili. Questo mentre il complesso dell'ospedale vecchio andava in malora. O erano incompetenti o erano in malafede e io non credo fossero incompetenti. E sì, sarebbe stato sottratto alla cittadinanza visto che in buona parte del complesso volevano realizzare dei miniappartamenti mentre ora rimarrà INTERAMENTE a disposizione dei cittadini.

          Rispondi

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

4commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

8commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

francia

Auto contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, un morto. "Pista psichiatrica"

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti