18°

collecchio

Assistenza Volontaria, un'automedica sotto l'albero

Il mezzo, una Lancia Delta è stato donato da Parmalat che ha finanziato anche il suo allestimento. Quest’anno il servizio di emergenza ha già compiuto 700 interventi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

0

Con il taglio del nastro, la benedizione e due colpi di sirena, la Lancia Delta aziendale donata da Parmalat ha iniziato una nuova vita al servizio della comunità. Una vita da automedica nella flotta dell'Assistenza Volontaria di Collecchio, Sala Baganza e Felino.
All'inaugurazione, che si è svolta nella mattinata di sabato 19 dicembre, il presidente dell'AV Roberto Carvin ha ricordato come la multinazionale del latte sia sempre stata vicina all'associazione. «Le normative dell’accreditamento ci impongono di sostituire i mezzi che hanno compiuto 7 anni - ha aggiunto il presidente - e questo è il motivo che ci ha spinto ad allestirne uno nuovo grazie al contributo di Parmalat».
Dall'inizio del 2015 l'automedica dell'AV è già intervenuta 700 volte, ha spiegato il “volontario-cerimoniere” Angelo Schianchi e, «sempre a causa dell'accreditamento, in primavera verrà inaugurata una nuova ambulanza urgenze - ha annunciato Carvin -, grazie al contributo di una coppia di San Michele Tiorre (la donazione di 30.000 euro arrivata da Arlette e Pietro Ghirardini, ndr), ma stiamo valutando l'acquisto di un altro mezzo da destinare ai servizi ordinari per visite, esami e dialisi».
Si tratta di sforzi economici notevoli per una realtà come l'AV, che si regge sulle offerte e sulla disponibilità di oltre 300 volontari che prestano il loro tempo gratuitamente per coprire i turni, 365 giorni all'anno, 24 ore su 24. Per questo «siamo noi che dobbiamo ringraziarvi - ha esordito il rappresentante di Parmalat Agostino Magnaghi -. Anche la nostra azienda ha avuto bisogno di voi e tra i volontari ci sono diversi nostri lavoratori». Il legame tra l'Assistenza e la comunità è, da sempre, strettissimo e per Simona Campanini, consigliere di Anpas Emilia-Romagna, la mano tesa di Parmalat «rappresenta un attestato di stima per il valore del volontariato». Un volontariato che, ha sottolineato il vicesindaco di Felino Elisa Leoni, «è ormai merce rara» e che «riveste un ruolo indispensabile», ha aggiunto il primo cittadino di Sala Baganza Cristina Merusi: «Se non ci foste voi saremmo nei guai».
A ribadire quanto siano indispensabili le Pubbliche assistenze, ci ha pensato il rappresentante della Centrale Operativa Emilia Ovest Marco Boselli: «Il volontariato è l'attore principale nell'evoluzione della qualità del servizio per dare risposte migliori ai bisogni dei cittadini. Un'evoluzione che è stata notevole». Tanto per avere un'idea, la Centrale operativa gestisce circa 1.200 chiamate al giorno e, ha ricordato il presidente del Coordinamento delle Pubbliche Assistenze di Parma Giovanni Capece, «in provincia di Parma, così come in tutta l'Emilia-Romagna, il sistema del 118 si regge sulle spalle del volontariato. Lo sforzo per garantire il servizio è grande e per tenerlo in piedi occorre questo legame tra le associazioni e le aziende». Il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi, ha sottolineato l'importanza di questa sinergia che è «la ricchezza di una comunità». «L'Assistenza Volontaria è una risorsa importantissima - ha affermato Rosina Trombi, assessore ai Servizi sociali e alla sanità del Comune di Felino - che ho sempre visto lavorare con grande intensità».
Terminati i discorsi, il rappresentante di Parmalat Magnaghi ha tagliato il nastro e Don Paolo ha benedetto la nuova automedica che si chiamerà "Collecchio 20". La giornata di festa, ma sempre operativa, è proseguita nel pomeriggio, con il brindisi natalizio dei volontari e l'augurio che anche il 2016 possa essere un anno ricco di soddisfazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Jella latitante: il caso in Parlamento

Interrogazione

Jella latitante: il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

PENSIONI

Ape social, al via le domande

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

5commenti

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

Mondo

Il Papa in Egitto: viaggio di unità e fratellanza Video

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

USA

A Los Angeles un luogo per gli amanti del gelato Video

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche