14°

31°

montecchio

Chiude la storica pasticceria Cadoppi Foto

Generazioni di clienti serviti in oltre mezzo secolo di attività: molti anche da Parma e provincia

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Ricevi gratis le news
0

Con l’arrivo del 2016 chiude la pasticceria Cadoppi: se ne va un pezzo della “Montecchio di una volta”. I fratelli Dino e Afro Cadoppi lasciano dopo una vita dietro al bancone inizialmente come fornai, poi come pasticcieri. Lo storico negozio di via Franchini è aperto dal 1968 ma i Cadoppi lavoravano già, assieme ai genitori: Dino ha 72 anni e ha 61 anni di lavoro alle spalle ("perché una volta si iniziava presto, era così per tutti" fa notare la cognata); Afro ha 68 anni e 54 li ha passati nell'attività di famiglia. Un lavoro ma anche una passione, che traspare dalle parole di Afro, della moglie Paola Denti e di Dino. Perché la decisione di chiudere? Più che altro, per “limiti d’età”: “E’ ora di… torla su un po’ più dolsa, come si dice in dialetto”, spiega Afro. L’ultimo dell’anno del 2015 sono ancora molte le torte e le paste da preparare, così come i clienti da servire. Loro hanno conosciuto generazioni di montecchiesi e non solo: la pasticceria infatti è conosciuta in tutta la Val d’Enza e sono sempre stati molti anche i clienti da Parma e provincia. Ai parmigiani, dice Paola, piace in particolare “la torta di riso, perché lì la fanno diversa… Vengono in tanti da Parma”. Clienti famosi? “Orietta Berti!”, risponde Afro senza esitazione, con un sorriso. Un montecchiese ha dedicato ai Cadoppi “un dolce ringraziamento” in un cartello firmato “il paese” che ha voluto attaccare alla vetrina.

Su Facebook, il sindaco di Montecchio Paolo Colli ricorda (e ringrazia) così Dino e Afro Cadoppi: Storie di paese. Accade a Montecchio Emilia ma potrebbe riguardare qualunque altro luogo emiliano. Domani chiude l'attività la storica pasticceria Cadoppi. Non si sa da quanti anni i 2 fratelli esercitassero l'attività, c'è chi dice 55 chi 60, è probabile che non lo sappiano bene neanche loro dato che hanno trascorso tra quelle mura tutta la loro vita. La pasticceria Cadoppi è un'istituzione nelle province di Reggio e Parma. Un punto di riferimento per gli amanti del gusto dolce. Per i cittadini di Montecchio una presenza scontata, a cui si è abituati da sempre. Per gli abitanti della popolare e popolosa via Franchini un rifugio dove andare a fare 2 chiacchiere con Dino e Afro, magari approfittandone per portare a cuocere la torta fatta in casa o le pere nella teglia. E' un altro microcosmo dell'Emilia popolare che se ne va, dopo il negozio di barbiere, il meccanico da biciclette, il calzolaio, il salumiere, la lattaia, l'elettricista. Tutto cambia, rimangono i bellissimi ricordi per situazioni e persone di cui è un piacere ricordare l'umanità, la dedizione al lavoro e l'enorme spirito di sacrificio di chi ha ricostruito l'Italia nel dopoguerra. A.V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Samuele Turco suicida in carcere

delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

6commenti

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

2commenti

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

1commento

parma calcio

Di Gaudio in maglia crociata

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

tg parma

Messa in sicurezza del Baganza, l'Unione Pedemontana pressa la Regione

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

1commento

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

19commenti

ITALIA/MONDO

londra

Il fratello di Diana: "Quattro tentativi di rubare la salma"

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

calcio

Serie A: si riparte il 19 agosto con il match delle 18

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

5commenti

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video