10°

22°

omicidio mazza

30 anni fa Parma scopriva il delitto di Carnevale

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze in passerella a Pilastro

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Ricevi gratis le news
2

A guardare adesso quegli articoli un po' spiegazzati, con le relative foto, i 30 anni passati si misurano tutti.

Esattamente l'11 febbraio di 30 anni fa, con un piccolo richiamo in prima pagina che oggi sarebbe un titolo a 7 colonne, tg straordinari e notizie macinate sul web in tempo reale, i parmigiani scoprivano che in pieno Oltretorrente e nei giorni del  carnevale era stato compiuto un efferato delitto.

In realtà, la morte di Carlo Mazza, conosciutissimo ex imprenditore innamorato della vita, risaliva a due giorni prima. Ma il clima gelido (era appena nevicato) e forse l'inesperienza del medico incaricato dei primi rilievi, fecero rubricare quella tragica fine all'interno di un'auto parcheggiata come morte naturale.  Ma ai successivi esami medico-legali apparve che Carlo Mazza era stato ucciso con due colpi di pistola sparati a bruciapelo.

E poco dopo venne a galla l'assicurazione da un miliardo. E venne fuori il nome di lei: Katharina. Katharina Miroslawa: bella come poche, ballerina "tedesca" in realtà polacca, anche se in Germania era andata a vivere e aveva conosciuto "Victor". Una relazione, un figlio, un lavoro comune di sexy ballerini in un locale di Modena. Ma poi nella vita di Katharina, e quindi di Victor-Witold, era appunto entrato Carlo Mazza.

"Ero veramente innamorata di Carlo", è il titolo di una delle primissime interviste della Gazzetta alla Miroslawa, fermata al suo arrivo in Italia e poi rilasciata dal carcere di San Francesco. Poi le indagini, i processi, le assoluzioni e poi le condanna e il coinvolgimento di altre due figure (il "greco" poi uscito dal processo e il fratello di Katharina condannato a sua volta). La latitanza europea della ballerina, poi il suo arresto e le successive "rivelazioni" di Witold: "Sono stato io ma Katharina non sapeva nulla".

La Miroslawa in carcere a Venezia, poi di nuovo in libertà a pena scontata. 30 anni fatti di colpi di scena, di verità sancite e poi ribaltate. Per Katharina non è ancora finita ("Voglio la revisione del processo"), mentre le raccolte della Gazzetta ricordano i primi momenti di quel giallo di tanto tempo fa, durato per anni e lontano anni luce dalle sofisticate tecniche dei Ris & C., che probabilmente lo avrebbero dipanato in pochi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • daniele

    12 Febbraio @ 00.07

    Dopo 30 anni si potrebbe correggere la favola del medico inesperto che non si sarebbe accorto di un omicidio, ipotizzando un infarto. In questo modo la gente è indotta a pensare che questo "inesperto" si è trovato di fronte un cadavere insanguinato e crivellato di proiettili, come in un film, ed ha pensato ad un malore. In realtà i fori erano di piccolo calibro, dietro la nuca, i proiettili non erano usciti e non aveva sanguinato. In macchina, con il corpo ancora eretto, non era possibile accorgersi che era stato colpito con arma da fuoco. Nemmeno all'ospedale, su di un lettino, se ne sono accorti. Solo dopo una accurata osservazione, ripeto su lettino con lampade e possibilità di muovere il corpo, hanno visto i piccoli fori. Direi che il medico, che aveva richiesto esame autoptico ed approfondimento, nonostante all'apparenza sembrasse un infarto, è stato parecchio bravo. Credo che sarebbe ora di dire chiaramente le cose, visto che il fatto è stato acclarato dalle indagini successive. Infastidisce che si rilevi sempre l'inesperienza, perchè fa notizia, senza correggere le notizie fornite da giornalisti "inesperti" nei giorni successivi.

    Rispondi

    • 12 Febbraio @ 06.46

      REDAZIONE - Nessun giornalista, nè esperto nè inesperto, ha affermato che ci fosse "un cadavere insanguinato e crivellato di proiettili". Però io ricordo molto bene che ero al telefono al tavolo del Tg Parma, al telefono con il mio collega in via Turchi: eravamo pronti per parlare di un possibile omicidio, quando da là riferirono che secondo il medico l'ipotesi più probabile era quella della morte naturale. Forse fu una scelta "tattica" degli inquirenti il far passare una prima ipotesi del genere, di certo non fu una invenzione di giornalisti più o meno esperti. Lei fa benissimo a mettere i puntini sulle "i", ma allora facciamolo per tutti.

      Rispondi

Lealtrenotizie

Il paese fa festa, i ladri anche

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

3commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

25commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto