15°

Parigi

Musica contro la morte: Eagles of Death Metal

Il ritorno dopo il tragico concerto del Bataclan

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Chi ha votato con sms sarà rimborsato

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Enogastronomia: domani un inserto di sei pagine

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

0

Concerto all’Olympia. Fan in delirio, molti superstiti del Bataclan

Guarda il video

Un concerto per «voltare pagina», per «superare lo shock», per imparare a «convivere con la paura». Per dire che «l'amore sarà sempre più forte del terrorismo": a tre mesi dagli attentati di venerdì 13 novembre sono tornati in scena a Parigi gli Eagles of Death Metal, la band californiana che suonava al Bataclan, teatro della strage più sanguinosa dei terroristi dello Stato islamico negli attacchi nella capitale francese.
Alle 21:15 la rock band è salita sul palco dell’Olympia, la più importante music hall di Parigi, tra le note di 'Paris s'èveillè, uno dei grandi classici della chanson francaise composto a metà degli anni Sessanta da Jacques Dutronc per raccontare il «risveglio» della capitale. «Vi amo vecchi bastardi... non sapete quanto sono felice di essere qui», ha esultato Jesse Hugues, il leader del gruppo, rendendo omaggio al pubblico parigino e chiedendo il silenzio in memoria delle 130 vittime del 13 novembre di cui 90 solo al Bataclan.
Già nel primo pomeriggio uno schieramento di oltre trecento agenti veniva dispiegato a presidio dell’Olympia, tra l’Opera e Place de la Madeleine, per blindare la zona in vista dello show dall’alto valore simbolico. Ben quattro filtri di controllo e accuratissime perquisizioni, divieto di parcheggio in tutto il quartiere, cani anti-bomba, metal detector, questa sera l'Olympia sembrava Fort Knox.
All’interno, tra fiumi di birra e magliette rock, un’atmosfera festosa, anche se un pò tesa e surreale, tra agenti di ogni ordine e grado: dai Robocop della Police Nationale fino ai gorilla della security e le squadre di pompieri, medici, affiancati da una trentina di psicologi della rete di sostegno alle vittime del terrorismo.
Tra i 2.500 spettatori già in fila da metà pomeriggio tanti superstiti del Bataclan - diversi quelli in stampelle o in sedia a rotelle - inseguiti dai reporter di mezzo mondo. «Sono qui per voltare pagina, bisognava mettere un punto a questa storia, bisognava portare a termine questo concerto. Per me era molto importante», racconta Arnaud, un ragazzo sulla trentina che riuscì a scappare poco dopo l’assalto nella sala concerti del Boulevard Voltaire e che questa sera si è voluto mettere sotto al palco dell’Olympia. Paura? «Si, ancora tanta, malgrado i 5-6 concerti visti dopo il 13 novembre. Penso a quella notte almeno due o tre volte al giorno».
Ma c'è anche chi nell’espressione «voltare pagina» non si riconosce. Comme Emmanuel, un altro sopravvissuto, secondo cui dimenticare è impossibile. «Dobbiamo piuttosto imparare a convivere con la paura», spiega il ragazzo con un tutore ai piedi e tanta voglia di rivedere gli Eagles of Death Metal. Pierre ha gli occhi lucidi, lui il 13 novembre al Bataclan non c'era. «Vengo per un amico. Lui è morto e io sono qui per rendergli omaggio, sono venuto a finire il concerto al suo posto». Per Marguerite, una bionda signora in fila sul Boulevard des Capucines, essere presenti oggi «è necessario. Un modo di esorcizzare la paura, di passare ad altro, di entrare in comunione con chi ha vissuto quel carnaio».
Per Thierry, 51 anni, non esserci oggi significava invece darla vinta ai terroristi. Il 13 novembre lui rimase nascosto per ore dietro a un palchetto prima dell’arrivo delle teste di cuoio. «E' il concerto della mia vita», gli fa eco Thibaut, 25 anni, che se stasera ha cercato di superare l’angoscia è soprattutto per obbligo di «memoria rispetto ai morti». Ancora pensa a quella ragazza aggrappata a lui mentre tutti erano a terra, freddata dalla pioggia di fuoco dei kalashnikov. «Non dimenticherò mai, aveva gli occhi ancora aperti, mentre io cercavo di individuare i terroristi».
Al bar dell’Olympia continuano a scorrere fiumi di birra. In platea, i fan impazziti cantano a squarciagola l’intera scaletta che conoscono a memoria e in tanti già parlano di «momenti di grande emozione». Tanta che 25 psicologi sono stati dispiegati in sala e nel foyer per accertarsi che tutto vada bene. «Forse sarà insopportabile ma ho deciso di andare lo stesso», aveva detto alla vigilia Patricia Correaia, madre di una ragazza morta al Bataclan. «Se non ce la faccio la porta è aperta e sarò sempre libera di andare via». Chissà se ha avuto la forza di restare dentro: vista l’energia in sala si direbbe che anche lei sia rimasta stretta in questo grande abbraccio collettivo. Ha scelto bene Jesse Hugues: «Paris s'èveille», dopo tre mesi di lutto Parigi è di nuovo una festa, stasera si è risvegliata davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Scippava donne anziane a bordo del suo scooter: la polizia di stato arresta il responsabile

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Elezioni amministrative

Manno si candida: "Con falce e martello vogliamo far tornare la speranza in città"

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

12commenti

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

6commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sindacato

Cgil Parma, gli iscritti superano quota 76.000

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

10commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

1commento

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv