il caso

S. Cristina meno "arcobaleno": l'amarezza-web

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Ricevi gratis le news
12

E' rimasta la bandiera arcobaleno che campeggia sopra il portone, ma all'interno è tornata una chiesa "come tante", Santa Cristina, che domenica ha accolto il nuovo parroco don Corrado Mazza. E' lui che succede al "pretaccio" don Luciano Scaccaglia, dimessosi per motivi di salute.

Ma quell'interno "spoglio", spoglio di ciò che don Luciano aveva voluto entrasse nella quotidianità dei fedeli, non va giù ad alcuni parrocchiani, che hanno affidato al web le loro riflessioni e la loro protesta (e ovviamente occorrerà aspettare le repliche per capire cosa è realmente accaduto).

"Che effetto vedere l'altare senza più le immagini dei martiri sudamericani, senza la grande tovaglia con il Cristo e con Romero; che tristezza non aver più davanti i mappamondi insanguinati e il minareto della moschea in miniatura - scrive Marco, parlando della "ratifica della fine di un periodo difficilmente ripetibile". 

"Vorrei che qualcunospiegasse alle mie figlie perché dalla loro Chiesa S. Cristina sono sparite le bandiere della pace, i mappamondo, le catene di recita del Padre Nostro, che è padre e madre, la gioia di sentirsi comunità! E che ci dicesse perché tutto quello che il nostro pretaccio Luciano, con amore e intelligenza ha costruito in 30 anni non c'è più", aggiunge Mariantonietta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lucia

    25 Febbraio @ 08.39

    "...è rimasta la bandiera arcobaleno...", no, non solo, dentro c'è un tabernacolo, il tabernacolo dove don Luciano ogni giorno attingeva la gioia per vivere la sua fede e di esercitare il suo ministero. Sicuramente i nostri occhi non possono più "leggere" i messaggi dei tanti simboli che esortavano a percepire, sentire e poi agire in favore dei più deboli, ma possono andare oltre, focolaizzare lo sguardo sulla povertà evangelica: «Cristo, da ricco che era, si fece povero per voi, per arricchirvi mediante la sua povertà» (2 Corinti 8,9).

    Rispondi

  • Massimiliano

    23 Febbraio @ 16.27

    @gigiprimo, bravissimo!!!! Abbiamo espresso lo stesso pensiero. Meno male che non sono l'unico....

    Rispondi

  • Massimiliano

    23 Febbraio @ 14.51

    Sempre dispiacendomi per la malattia che ha portato Don Luciano Scaccaglia a rassegnare le dimissioni, sono invece felice di non vedere più quei cartelloni di cartone scritti a mano sul marciapiedi, felice che la chiesa è ritornata ad essere luogo di culto e non di politica catto comunista, felice che siano scomparse immagini profane, vicine a quelle dei santi, che siano sparite quelle tovaglie arcobaleno ( non chiamatele bandiere, per carità) simbolo ormai usato per l'indottrinamento di sinistra, per le coppie omosessuali, per tutto quello che piace più alla sinistra. Non mi sento di definire Don Luciano un pretaccio, neppure ironicamente, non lo conoscevo ( non mi è mai interessato un gran che, le sue gesta parlavano per lui, la più eclatante di qualche anno fa, quella di accogliere nella casa di Dio clandestini mussulmani.... ), rispetto le sue idee che non ho mai condiviso. Sarò ancora più felice quando l'ultimo canovaccio multicolore sparirà dalla facciata di una chiesa.

    Rispondi

    • Filippo

      23 Febbraio @ 21.28

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Filippo

      23 Febbraio @ 19.30

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Filippo

      23 Febbraio @ 18.39

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Franca

      23 Febbraio @ 18.00

      sono d'accordo con te ,Massimiliano.Io che non ero mai entrata, ora entrerò in un luogo ritornato di culto.

      Rispondi

    • Alberto

      23 Febbraio @ 17.21

      Trovo oltremodo deprecabile il suo commento. Sono sicurissimo che lei non è un BUON CRISTIANO. La casa di dio non è il luogo ideale per i santi , ma , come disse Gesù nel vangelo, per i peccatori. La compiango , anzi , compiango la sua ristrettezza di cuore e la sua pochezza d'anima.

      Rispondi

  • gigiprimo

    23 Febbraio @ 14.45

    vignolipierluigi@alice.it

    Povero Cristo, è rimasto 'solo', abbarbicato da 2000 anni a quella Croce! Ma chi glieLo ha fatto fare? e adesso gli tolgono i colori dell'arcobaleno e i vari proclami, chissà se qualcuno continuerà ad entrare, quando sarà aperta, per una preghiera.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Droga

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

6commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

calcio

Parma, sfida da non fallire

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

3commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

CALCIO

Dilettanti e Giovanili, attività sospesa nel weekend

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Grandi opere

Archiviazione per Burchi, ex presidente dell'A15

SALSO

Falco pellegrino impallinato e poi curato dal Cras

1commento

PARMA

Mettersi in proprio: annullato per maltempo l'incontro all'Informagiovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Embraco, l'Europa dimostri di esistere

di Aldo Tagliaferro

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

RAMISETO

Anziana bloccata dalla neve: i carabinieri le portano la spesa e spalano per "liberarla"

1commento

SALUTE

Morbillo: 164 casi e 2 morti in Italia a gennaio

SPORT

FIAMME GIALLE

Vendevano biglietti falsi delle partite del Palermo: 9 arresti

1commento

CALCIO

Europa League: Milano agli ottavi con Arsenal, Dinamo Kiev per la Lazio

SOCIETA'

anniversario

All'asta i cimeli di Steve Jobs, anche la domanda di lavoro del '73

Lutto

E' morta "Sirio", l'astrologa dei vip: aveva 85 anni

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato