11°

22°

il caso

S. Cristina meno "arcobaleno": l'amarezza-web

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Ricevi gratis le news
12

E' rimasta la bandiera arcobaleno che campeggia sopra il portone, ma all'interno è tornata una chiesa "come tante", Santa Cristina, che domenica ha accolto il nuovo parroco don Corrado Mazza. E' lui che succede al "pretaccio" don Luciano Scaccaglia, dimessosi per motivi di salute.

Ma quell'interno "spoglio", spoglio di ciò che don Luciano aveva voluto entrasse nella quotidianità dei fedeli, non va giù ad alcuni parrocchiani, che hanno affidato al web le loro riflessioni e la loro protesta (e ovviamente occorrerà aspettare le repliche per capire cosa è realmente accaduto).

"Che effetto vedere l'altare senza più le immagini dei martiri sudamericani, senza la grande tovaglia con il Cristo e con Romero; che tristezza non aver più davanti i mappamondi insanguinati e il minareto della moschea in miniatura - scrive Marco, parlando della "ratifica della fine di un periodo difficilmente ripetibile". 

"Vorrei che qualcunospiegasse alle mie figlie perché dalla loro Chiesa S. Cristina sono sparite le bandiere della pace, i mappamondo, le catene di recita del Padre Nostro, che è padre e madre, la gioia di sentirsi comunità! E che ci dicesse perché tutto quello che il nostro pretaccio Luciano, con amore e intelligenza ha costruito in 30 anni non c'è più", aggiunge Mariantonietta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lucia

    25 Febbraio @ 08.39

    "...è rimasta la bandiera arcobaleno...", no, non solo, dentro c'è un tabernacolo, il tabernacolo dove don Luciano ogni giorno attingeva la gioia per vivere la sua fede e di esercitare il suo ministero. Sicuramente i nostri occhi non possono più "leggere" i messaggi dei tanti simboli che esortavano a percepire, sentire e poi agire in favore dei più deboli, ma possono andare oltre, focolaizzare lo sguardo sulla povertà evangelica: «Cristo, da ricco che era, si fece povero per voi, per arricchirvi mediante la sua povertà» (2 Corinti 8,9).

    Rispondi

  • Massimiliano

    23 Febbraio @ 16.27

    @gigiprimo, bravissimo!!!! Abbiamo espresso lo stesso pensiero. Meno male che non sono l'unico....

    Rispondi

  • Massimiliano

    23 Febbraio @ 14.51

    Sempre dispiacendomi per la malattia che ha portato Don Luciano Scaccaglia a rassegnare le dimissioni, sono invece felice di non vedere più quei cartelloni di cartone scritti a mano sul marciapiedi, felice che la chiesa è ritornata ad essere luogo di culto e non di politica catto comunista, felice che siano scomparse immagini profane, vicine a quelle dei santi, che siano sparite quelle tovaglie arcobaleno ( non chiamatele bandiere, per carità) simbolo ormai usato per l'indottrinamento di sinistra, per le coppie omosessuali, per tutto quello che piace più alla sinistra. Non mi sento di definire Don Luciano un pretaccio, neppure ironicamente, non lo conoscevo ( non mi è mai interessato un gran che, le sue gesta parlavano per lui, la più eclatante di qualche anno fa, quella di accogliere nella casa di Dio clandestini mussulmani.... ), rispetto le sue idee che non ho mai condiviso. Sarò ancora più felice quando l'ultimo canovaccio multicolore sparirà dalla facciata di una chiesa.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      23 Febbraio @ 21.28

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      23 Febbraio @ 19.30

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      23 Febbraio @ 18.39

      Recentemente, ad una commemorazione di defunti, mi sono messo a contare quanti giovani ci fossero in chiesa: probabilmente un decimo della novantina di presenti era sotto i 60 anni. La chiesa come la intende lei è (fortunatamente, per un ateo come me) in via d'estinzione: l'unica via di recupero di credibilità per l'istituzione è un ritorno alle origini, che sono quelle di don Luciano e di Papa Francesco, non quelle ingessate da vuoti formalismi.

      Rispondi

    • Franca

      23 Febbraio @ 18.00

      sono d'accordo con te ,Massimiliano.Io che non ero mai entrata, ora entrerò in un luogo ritornato di culto.

      Rispondi

    • Alberto

      23 Febbraio @ 17.21

      Trovo oltremodo deprecabile il suo commento. Sono sicurissimo che lei non è un BUON CRISTIANO. La casa di dio non è il luogo ideale per i santi , ma , come disse Gesù nel vangelo, per i peccatori. La compiango , anzi , compiango la sua ristrettezza di cuore e la sua pochezza d'anima.

      Rispondi

  • gigiprimo

    23 Febbraio @ 14.45

    vignolipierluigi@alice.it

    Povero Cristo, è rimasto 'solo', abbarbicato da 2000 anni a quella Croce! Ma chi glieLo ha fatto fare? e adesso gli tolgono i colori dell'arcobaleno e i vari proclami, chissà se qualcuno continuerà ad entrare, quando sarà aperta, per una preghiera.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto