14°

visita

Bonaccini a Fidenza: "Valorizzare la via Francigena e il duomo"

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Ricevi gratis le news
4

 Nella sua giornata a Parma e provincia, il presidente Bonaccini è stato anche a Fidenza. Ecco il comunicato: 

“Siamo impegnati nella valorizzazione del percorso Francigeno e nel riconoscimento della Via Francigena come patrimonio Unesco. La vera sfida diventa Fidenza, che è un punto nevralgico centrale con questa straordinaria Cattedrale. Investiremo sia sul tema della valorizzazione dei percorsi, sia sul tema del recupero dal punto di vista architettonico, artistico e culturale di tutto ciò che può recuperare storia, memoria, cultura e tradizione”, con queste parole il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in visita per la terza volta a Fidenza nell'arco di un anno, ha ribadito il sostegno e l'impegno della Regione per la candidatura del Duomo di Fidenza e della Via Francigena a patrimonio dell'umanità Unesco.
Bonaccini ha poi ricordato come il turismo, anche quello legato ai cammini, sia in crescita nella nostra regione: “Il 2015 si è chiuso con 1.600.000 presenze in più in Emilia-Romagna rispetto all'anno precedente e il 2016 si è aperto con la nuova legge sul turismo, approvata poche settimane fa, che segna una parte sul nuovo turismo in crescita, quello che chiamiamo turismo religioso o culturale o storico, che cerca di recuperare antiche vie attraversandole, facendole vivere come momento di conoscenza del territorio, delle sue tradizioni, della sua valorizzazione culturale e, perché no, anche gastronomico”.
Il presidente Bonaccini e gli assessori regionali sono stati stamani a Fidenza nell'ambito degli incontri tra la Regione e il territorio parmense. La Giunta regionale si è riunita per la prima volta, in via eccezionale, in una sessione di lavoro nella sala consiliare del palazzo municipale.
“La visita della Giunta regionale e il ritorno a Fidenza del presidente Bonaccini sono per noi motivo di orgoglio, perché dimostrano la vicinanza della Regione a Fidenza e la volontà di approfondire la conoscenza del territorio, delle sue problematiche e delle sue necessità, così come delle sue eccellenze. Mi auguro che questa visita sia l'occasione per rafforzare ulteriormente il nostro legame con la Regione, che ci sta supportando in iniziative importanti come le bonifiche e la candidatura della Cattedrale di Fidenza e della Via Francigena a patrimonio dell'Umanità dell'Unesco”, ha commentato il sindaco Andrea Massari.
Prima della seduta, il Presidente Bonaccini, accompagnato dall'assessore alle Attività produttive, Palma Costi, e dal sottosegretario alla Presidenza, Andrea Rossi, hanno fatto un sopralluogo con il sindaco Massari e l'assessore ai Lavori pubblici, Davide Malvisi, al cantiere del nuovo istituto Solari, che prosegue a pieno ritmo e sarà terminato nei primi mesi nel 2017. La delegazione si è poi recata in visita alla Cattedrale di Fidenza, dove sono iniziati proprio oggi importanti interventi di restauro della facciata.
Anche il Sin Ex Cip-Carbochimica è stato oggetto di un sopralluogo. L'assessore regionale alle Politiche ambientali, Paola Gazzolo, accompagnata dal sindaco Andrea Massari e dall'assessore ai Lavori pubblici, Davide Malvisi, ha voluto visitare il sito per fare il punto sullo stato di avanzamento delle attività di bonifica.
“Il sindaco mi ha informato che dopo l’atto della Presidenza del Consiglio dei Ministri di settembre 2015 di comunicazione finale, anche i 4 milioni del Mise sono diventati a ogni effetto operativi e quindi spendibili. Entro fine aprile l'assemblea legislativa regionale iscriverà tali somme anche nel bilancio regionale. Il Comune di Fidenza ha avviato le procedure di evidenza pubblica per l’individuazione dei professionisti cui affidare la progettazione esecutiva degli interventi di bonifica di Carbochimica ancora da effettuare”, ha spiegato l'assessore Paola Gazzolo.
In questo momento sono stati selezionati i 5 professionisti per la seconda fase della gara di progettazione ed entro il mese di giugno sarà affidato l’incarico. Entro la fine dell’anno obiettivo certamente ambizioso del Comune è affidare l’esecuzione dei lavori.
“Tutto ciò conferma che Fidenza e la Regione Emilia-Romagna possono diventare il primo esempio in cui tutte le aree di un Sin saranno completamente bonificate. In tal senso l’azione che insieme al sindaco e al Presidente della Provincia abbiamo avviato perché Fidenza sia priorità anche sulle risorse in materia di Bonifica previste nella Legge di Stabilità 2015, ben si inquadra quando si viene in un’area dove già oggi le più rilevanti e pericolose fonti di inquinamento sono diventate un ricordo e dove si sta, giorno dopo giorno, costruendo il futuro di cui è un primo esempio la centrale di cogenerazione nella parte già completamente bonificata di ex Cip, cui la Regione ha contribuito con una quota di finanziamento pari a circa il 50% dell’opera: 1.200.000 euro, finanziamenti Apea”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    29 Marzo @ 20.11

    Il fatto che la Regione non sia interessata ad investire sul Verdi non è una novità. L'Ente di V.le Moro si è sempre dimostrato interessato (anche economicamente) maggiormente agli scali romagnoli (Fellini e Ridolfi) e sopratutto al Marconi di Bologna. Il Verdi, che per rimanere aperto dovrà ovviamente creare un piano industriale sostenibile anche alla luce della concessione ventennale ottenuta dopo molti anni, ha ricevuto fondi pubblici di rilievo (al di là dei nostri Enti locali) solo ad inizio anni 2000, pertanto lo scalo parmigiano è stato creato con risorse provenienti dal territorio e se è tuttora in attività lo deve agli investitori privati a differenza di molti scali italiani partecipati e finanziati abbondantemente dal settore pubblico. Di certo dal Presidente della Regione Emilia-Romagna ci si dovrebbe aspettare maggiore impegno ed interesse affinché anche l'Emilia Occidentale sia raggiungibile adeguatamente e non solo tramite il sistema autostradale. Se per Bologna il Verdi è tutt'altro che una priorità almeno sarebbe il caso che la Regione si impegnasse a far sì che almeno l'Alta Velocità raggiungesse tutte le città capoluogo sulla linea veloce, costruendo delle fermate in linea anche a Modena, Parma e Piacenza. Chi ha buona memoria ricorda bene che a Parma erano state garantite inizialmente 12 coppie quotidiane (poi ridotte a 6) di treni AV e ciò aveva rassicurato gli Amministratori locali sul fatto che le città con interconnessione non sarebbero state escluse dai servizi veloci. Evidentemente in Regione si sono scordati pure di questa circostanza, che per il nostro territorio è tutt'altro che un dettaglio. Purtroppo in quel di Bologna continuano a credere che una stazione a Reggio possa servire un bacino d'utenza dal modenese al piacentino (10.000 km quadrati per 2.000.000 di residenti) come se nulla fosse, non rendendosi conto che in tutte le realtà estere con una presenza antropica elevata come quella emiliana, in cui è stato sviluppato un network AV propriamente detto, le stazioni AV sono ravvicinate (anche soli 20 km). All'estero (es. Germania, Francia, Giappone) ci si sarebbe ben guardati dal lasciare città di 100/200.000 ab. sulla linea veloce sfornite di stazione in linea con la pretesa che i cittadini si servano di una fermata a oltre 35 km di distanza. A mio modesto parere i rappresentanti regionali prima di aprire nuovamente bocca sulla questione trasporti in Emilia dovrebbero risolvere gli errori posti in essere vent'anni fa.

    Rispondi

  • federicot

    29 Marzo @ 17.08

    federicot

    Ho una idea per l'aeroporto: CHIUDERLO!!!!

    Rispondi

    • filippo

      29 Marzo @ 19.47

      e i dipendenti? almeno per loro l'albergo e 35 euro al giorno li troviamo?

      Rispondi

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

5commenti

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

GAZZAREPORTER

"Tramonti infuocati": le foto del lettore Matteo

TG PARMA

Nuovi agenti di polizia municipale e telecamere a Parma Video

Festeggiato San Sebastiano, patrono della Municipale

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

4commenti

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

Lucca

Un escursionista muore sulle Apuane

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

IL CASO

Tim Cook: "Non voglio che mio nipote sia sui social"

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"