16°

30°

Anniversario

Abruzzo: 7 anni fa il grande terremoto

Parma fra i protagonisti della gara di solidarietà

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Ricevi gratis le news
0

Sono passati 7 anni dal terremoto che ha distrutto L'Aquila e diversi centri dell'Abruzzo. Nella notte del 6 aprile 2009, il sisma provocò 309 vittime e oltre 1.500 feriti. E ai funerali parteciparono 5mila persone
In questa fotogallery, le prime immagini della tragedia del 2009 

Il terremoto in Abruzzo non lasciò indifferenti i parmigiani. Subito partirono squadre della Protezione civile e dei Vigili del fuoco: i volontari di Parma furono assegnati a San Demetrio ne' Vestini, per poi essere mandati a Villa Sant'Angelo
Nel tempo, Parma ha contribuito a progetti per la ricostruzione in vari centri della regione
E pochi mesi dopo, il giornalista della Gazzetta di Parma Marco Federici - inviato nelle zone devastate dal terremoto - raccontò le storie dei parmigiani impegnati in Abruzzo nel libro "Angeli fra le macerie". Il ricavato è stato interamente devoluto alla ricostruzione di Villa Sant'Angelo. 


Foto
 
Gli scatti di un volontario parmigiano

Gazzetta di Parma 2009: la tragedia dell'Abruzzo in prima pagina

Settembre 2009: Parma per l'Abruzzo

L'AQUILA, IL SINDACO: "VEDO LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL". «Vedo la luce in fondo al tunnel, all’inizio era il buio, poi la lucetta, ora la luce». Così il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, a poche ore dalla commemorazione per il settimo anniversario del terremoto del 6 aprile 2009.
«C'è il concretizzarsi di un progetto strategico, la ricostruzione è a buon punto grazie al governo Renzi che ha assicurato i fondi, c'è una idea di città e chi dice il contrario o è in malafede oppure legge Topolino - continua Cialente, per il quale - il settimo anniversario è caratterizzato per me da una commozione particolare, semmai fosse possibile lo vivo con più dolore rispetto alle 309 vittime: il pensiero va alle vittime indirette, in particolare agli anziani che nei primi mesi dopo il sisma non ce la fecero».
«Ho la morte nel cuore per non poter condividere il pensiero "ce la stiamo facendo" con gli anziani che non ce l’hanno fatta. Per questo ho pianto in una recente conferenza stampa».
A livello di dati, per il primo cittadino, «ci sono dati confortanti, nonostante la crisi economica e un rilancio economico del territorio che deve entrare nel vivo: tutte le case meno danneggiate, quelle classificate A, rifatte». «Dal primo gennaio del 2010 quando gran parte delle case classificate 'A' (quelle lievemente danneggiate, ndr) erano state rioccupate, noi assistevamo 53.900 persone per 22mila nuclei familiari, in base al dato del 31 marzo scorso nel progetto C.a.s.e. e Map sono ospitate 8.500 persone e da quasi 22 mila nuclei familiari di circa sette anni fa ne sono rimasti assistiti 3.200 circa». Le periferie sono finite, ci sono solo i ritardatari».

"DUE MILIONI SPESI DAGLI STATI UNITI IN ABRUZZO". L'ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, John R. Phillips, si è recato oggi in visita ufficiale a L'Aquila: rispondendo ai giornalisti sull'impegno americano per le zone terremotate, Phillps ha detto che «gli Stati Uniti hanno speso due milioni di euro per varie iniziative in Abruzzo. L'America sta investendo 6 miliardi di euro per i rifugiati in tutti i Paesi e quindi gli Stati Uniti sono molto generosi» nella spesa di risorse per gli altri nel mondo. 

LA REGIONE: "PRESTO NUOVI INVESTIMENTI CON GLI USA". «Presto, presso la sede dell’Ambasciata americana, insieme al presidente della Conferenza delle Regioni, Bonaccini, ai presidenti di Calabria, Piemonte, Veneto e Toscana e a una serie di imprenditori, incontreremo di nuovo l’ambasciatore Phillips per trovare nuove occasioni di investimenti». Il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, commenta così la visita ufficiale compiuta questa mattina dall'ambasciatore John Phillips. 
«Ho descritto i numeri dell’Abruzzo - ha continuato D’Alfonso - sia considerando la regione all’interno dei suoi confini sia rispetto al mondo, descrivendo il quadro delle risorse e delle normative sia nazionali sia europee destinate agli investimenti e gli ho detto che siamo pronti per diventare una nuova piattaforma imprenditoriale capace di attrarre investimenti sia nazionali che internazionali».
Il diplomatico, tra l’altro, ha incontrato a Palazzo Silone una delegazione di universitari abruzzesi che prendono parte al progetto «Wayne Abruzzo», in virtù del quale agli studenti più meritevoli viene concesso di seguire un corso di studi a Detroit nella Wayne University e, viceversa, a quelli americani viene concesso di seguire un corso di studi nelle università abruzzesi. A ricevere l’ambasciatore, altre al presidente D’Alfonso, c'erano il vice presidente della Regione, Giovanni Lolli, e il consigliere regionale Luciano Monticelli.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti