22°

Fiera

Confindustria: a Parma i due presidenti

L'ultimo discorso di Squinzi, commosso per l'applauso della platea

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Ricevi gratis le news
0

Il presidente di Confindustria uscente Giorgio Squinzi e il presidente designato Vincenzo Boccia sedevano uno accanto all’altro in prima fila in Fiera a Parma. Lo ha rilevato in apertura dei lavori il moderatore, il direttore del Tg1 Mario Orfeo, che li ha salutati dal palco. Lunghi applausi dalla platea della seconda giornata "Imprenditori, i geni dello sviluppo". 
E’ un passaggio del testimone assolutamente informale. Squinzi è il presidente in carica fino all’assemblea privata del 25 maggio, che voterà per confermare la designazione di Boccia che da quel momento sarà il nuovo leader degli industriali. Debutterà poi in pubblico, il giorno dopo, alla tradizionale assemblea annuale pubblica.
Squinzi ha chiuso oggi i due giorni del convegno di Parma: come presidente di Confindustria è stato il suo ultimo intervento ad un evento istituzionale pubblico dell’associazione. Boccia ha dribblato i giornalisti. 

Video: interviste a Innocenzo Cipolletta, Cesare Azzali, Maurizio Marchesini 

Articoli e approfondimenti sulla Gazzetta di Parma in edicola domenica 10 aprile 


ULTIMO DISCORSO PUBBLICO DA PRESIDENTE: SQUINZI COMMOSSO. 
«Vi incoraggio, di cuore, a proseguire nel nostro bellissimo impegno, fatto di tante soddisfazioni e qualche delusione, nel nostro quotidiano e inesauribile atto di essere sempre e comunque imprenditori, tesi sempre con tutta la responsabilità che ci contraddistingue a fare sempre più grandi le nostre imprese e il nostro Paese». Giorgio Squinzi chiude il suo ultimo intervento pubblico da presidente di Confindustria. La platea di Parma gli riserva un lungo applauso mentre lui sul palco è visibilmente commosso e ringrazia ancora «tutti e in particolare la squadra» che ha lavorato con lui negli ultimi quattro anni.
Squinzi aveva iniziato sottolineando: «Io sono nato imprenditore, in una famiglia di imprenditori, ed ho cercato anche in questi anni di comportarmi come imprenditore per il bene di tutto il nostro sistema associativo», dice il presidente uscente di Confindustria, Giorgio Squinzi, al convegno di Parma, l'ultimo suo intervento come leder degli industriali ad un evento istituzionale pubblico di Confindustria. 

"NUOVE FORME DI CONTRATTAZIONE". «Chiudo il mio mandato di presidente con il rimpianto di non aver convinto coloro che si occupano di sindacato dell’opportunità di riflettere sui nuovi temi fondativi l’azione negoziale», dice ancora Squinzi al pubblico in Fiera. «A Vincenzo Boccia lascio il compito, non semplice, del confronto che dovrà portare fuori dalle liturgie del secolo scorso». Contratti e relazioni industriali, dice Squinzi, sono temi «che devono essere strettamente collegati alle prospettive e alla configurazione delle fabbriche del futuro. Industria 4.0 richiederà inevitabilmente al sindacato di conciliare le modalità del confronto con il tempo sempre più rapido in cui si compiono le scelte industriali. La responsabilità e l’abilità sarà coniugare l’efficace esercizio del ruolo con un mondo produttivo in sempre più rapida evoluzione».
E avverte: «Piaccia o non piaccia l’innovazione aperta genererà per tutti la necessità di nuovi ruoli e nuove modalità nelle relazioni industriali».
C'è un altro «compito» che, nel suo intervento, affida al presidente designato Vincenzo Boccia, a cui passerà il testimone a fine maggio: «Compito di Confindustria è anche costruire nella opinione pubblica una nuova visione e una nuova sensibilità nei confronti dei nostri mondi produttivi». 

ELOGIO A RENZI. Nel suo discorso finale, Giorgio Squinzi ha detto che «per coordinare politiche tecnologiche e settoriali, con le conseguenti politiche di ristrutturazione industriale e finanziaria» è oggi anche «necessaria una visione ed una sensibilità politica delle istituzioni all’altezza della sfida». Serve quindi una «sensibilità che il governo Renzi ha fino ad ora oggettivamente dimostrato in molti provvedimenti. Ci auguriamo che si continui sulle scelte intraprese, che queste vengano ampliate e rese sempre più facilmente accessibili, perché troppo spesso registriamo come la decisione politica venga rallentata, se non mortificata, dalla sovrapposizione burocratica dei regolamenti attuativi». 

La diretta della mattinata sul nostro profilo Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»