12°

Fiera

Confindustria: a Parma i due presidenti

L'ultimo discorso di Squinzi, commosso per l'applauso della platea

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Ricevi gratis le news
0

Il presidente di Confindustria uscente Giorgio Squinzi e il presidente designato Vincenzo Boccia sedevano uno accanto all’altro in prima fila in Fiera a Parma. Lo ha rilevato in apertura dei lavori il moderatore, il direttore del Tg1 Mario Orfeo, che li ha salutati dal palco. Lunghi applausi dalla platea della seconda giornata "Imprenditori, i geni dello sviluppo". 
E’ un passaggio del testimone assolutamente informale. Squinzi è il presidente in carica fino all’assemblea privata del 25 maggio, che voterà per confermare la designazione di Boccia che da quel momento sarà il nuovo leader degli industriali. Debutterà poi in pubblico, il giorno dopo, alla tradizionale assemblea annuale pubblica.
Squinzi ha chiuso oggi i due giorni del convegno di Parma: come presidente di Confindustria è stato il suo ultimo intervento ad un evento istituzionale pubblico dell’associazione. Boccia ha dribblato i giornalisti. 

Video: interviste a Innocenzo Cipolletta, Cesare Azzali, Maurizio Marchesini 

Articoli e approfondimenti sulla Gazzetta di Parma in edicola domenica 10 aprile 


ULTIMO DISCORSO PUBBLICO DA PRESIDENTE: SQUINZI COMMOSSO. 
«Vi incoraggio, di cuore, a proseguire nel nostro bellissimo impegno, fatto di tante soddisfazioni e qualche delusione, nel nostro quotidiano e inesauribile atto di essere sempre e comunque imprenditori, tesi sempre con tutta la responsabilità che ci contraddistingue a fare sempre più grandi le nostre imprese e il nostro Paese». Giorgio Squinzi chiude il suo ultimo intervento pubblico da presidente di Confindustria. La platea di Parma gli riserva un lungo applauso mentre lui sul palco è visibilmente commosso e ringrazia ancora «tutti e in particolare la squadra» che ha lavorato con lui negli ultimi quattro anni.
Squinzi aveva iniziato sottolineando: «Io sono nato imprenditore, in una famiglia di imprenditori, ed ho cercato anche in questi anni di comportarmi come imprenditore per il bene di tutto il nostro sistema associativo», dice il presidente uscente di Confindustria, Giorgio Squinzi, al convegno di Parma, l'ultimo suo intervento come leder degli industriali ad un evento istituzionale pubblico di Confindustria. 

"NUOVE FORME DI CONTRATTAZIONE". «Chiudo il mio mandato di presidente con il rimpianto di non aver convinto coloro che si occupano di sindacato dell’opportunità di riflettere sui nuovi temi fondativi l’azione negoziale», dice ancora Squinzi al pubblico in Fiera. «A Vincenzo Boccia lascio il compito, non semplice, del confronto che dovrà portare fuori dalle liturgie del secolo scorso». Contratti e relazioni industriali, dice Squinzi, sono temi «che devono essere strettamente collegati alle prospettive e alla configurazione delle fabbriche del futuro. Industria 4.0 richiederà inevitabilmente al sindacato di conciliare le modalità del confronto con il tempo sempre più rapido in cui si compiono le scelte industriali. La responsabilità e l’abilità sarà coniugare l’efficace esercizio del ruolo con un mondo produttivo in sempre più rapida evoluzione».
E avverte: «Piaccia o non piaccia l’innovazione aperta genererà per tutti la necessità di nuovi ruoli e nuove modalità nelle relazioni industriali».
C'è un altro «compito» che, nel suo intervento, affida al presidente designato Vincenzo Boccia, a cui passerà il testimone a fine maggio: «Compito di Confindustria è anche costruire nella opinione pubblica una nuova visione e una nuova sensibilità nei confronti dei nostri mondi produttivi». 

ELOGIO A RENZI. Nel suo discorso finale, Giorgio Squinzi ha detto che «per coordinare politiche tecnologiche e settoriali, con le conseguenti politiche di ristrutturazione industriale e finanziaria» è oggi anche «necessaria una visione ed una sensibilità politica delle istituzioni all’altezza della sfida». Serve quindi una «sensibilità che il governo Renzi ha fino ad ora oggettivamente dimostrato in molti provvedimenti. Ci auguriamo che si continui sulle scelte intraprese, che queste vengano ampliate e rese sempre più facilmente accessibili, perché troppo spesso registriamo come la decisione politica venga rallentata, se non mortificata, dalla sovrapposizione burocratica dei regolamenti attuativi». 

La diretta della mattinata sul nostro profilo Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Montagna

Corniglio, «class action» contro Enel?

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

grosseto

Abusa della figlia di 5 anni, arrestato

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260