20°

31°

Ucraina

Chernobyl, la desolazione 30 anni dopo: le foto di Capatti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

1commento

Silvia Olari

musica

Torna Silvia Olari con il nuovo singolo: "Fuori di Testa"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

1

Sono passati trent'anni dal disastro di Chernobyl. Nella centrale nucleare della località ucraina (allora una cittadina qualunque dell'Unione Sovietica) esplose un reattore. Le notizie filtrarono oltre-cortina; poi i timori per la nube radioattiva che si spostava verso ovest. 
Il fotografo di Parma Sandro Capatti ha visitato quei luoghi nel 2011, andando in Ucraina con l'associazione Help for Children. Riuscito a entrare nella zona ancora oggi off limits a causa degli effetti delle radiazioni, è tornato con un reportage di cui pubblichiamo alcune foto. "Sono uno dei pochissimi che sono entrati nella zona 30 - spiega Capatti a Gazzettadiparma.it -. Nei primi 30 chilometri di raggio attorno a Chernobyl, verso la Bielorussia, non si può entrare. E' un'area assolutamente interdetta, con check-point come in guerra e un controllo militarizzato". Capatti aveva ottenuto quindi il permesso di arrivare fino alla città di Chernobyl. 


Scrive Capatti sul suo profilo Facebook: 

Erano le ore 1:23:45 (ora locale) del 26 aprile 1986, di 30 anni fa, quando il reattore numero 4 della centrale nucleare V.I Lenin di Chernobyl esplose. Il disastro ambientale più vasto della storia, primo incidente nucleare ad essere classificato come livello 7, seguito nella stessa scala di valori, da quello occorso nella centrale nucleare di Fukushima in Giappone del 11 marzo 2011.
Sono trascorsi trenta anni e resta da chiedersi quale eredità ha lasciato questa immane tragedia, per tanti aspetti dimenticata. Non si parla quasi più di Chernobyl se non alle scadenze ormai rituali, come la celebrazione di ogni anniversario o in occasione dei viaggi umanitari che a distanza di tanti anni, tra necessità e business locali, ancora continuano, soprattutto nella vicina Bielorussia. Oppure quando arrivano i pullman carichi di bambini ospitati dalle famiglie italiane, tutti nati oramai dopo anni dalla grande catastrofe mentre quelli dell’epoca hanno superato da tempo i trent’anni. Ancora oggi gli abitanti di quella zona dell’Europa Orientale vivono nel terrore di quel che è stato. Molte le aree contaminate e le persone che le abitano. Sono quasi 5 milioni le persone che, con il benestare tacito delle istituzioni locali, continuano a vivere in Bielorussia, Ucraina e Russia in aree con livelli di radioattività pericolosi per la salute. E se anche sono passati 30 anni dall’incidente la situazione continua ad essere preoccupante. Per questo non occorre abbassare la guardia, essendo necessaria una costante presa di coscienza della situazione che è opportuno che si manifesti, non solo attraverso i supporti umanitari, ma anche sollecitando i doverosi interventi soprattutto presso le istituzioni di quei paesi più colpiti, per ridurre i rischi e gli effetti della contaminazioni, e l’insopportabile pericolo dell’oblio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    24 Aprile @ 19.48

    IL REATTORE ELETTRONUCLEARE DI CHERNOBYL NON E' "ESPLOSO" . UN REATTORE ELETTRONUCLEARE NON E' UNA BOMBA ATOMICA E NON PUO' ESPLODERE , perché non è a "massa critica" e non ha innesco. A Chernobyl c' è stata un' esplosione nel circuito dell' acqua di raffreddamento del nocciolo , seguita da un vasto incendio , i cui fumi , altamente radioattivi , hanno provocato il disastro circostante. Considerati i lunghissimi tempi di decadenza degli elementi radioattivi , la zona resterà contaminata per diversi secoli-

    Rispondi

Lealtrenotizie

Spaccata nella notte al barino: i ladri se ne vanno con la cassa  (vuota)

furto

Spaccata nella notte al Barino: i ladri se ne vanno con la cassa  Video

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Poggio di Sant'Ilario

L'ivoriano temeva di essere lasciato dalla moglie

PARMA

Vento e forte pioggia: danni a Marore e Monticelli, rami in strada in città Foto

Le foto dei lettori (scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video)

2commenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Europa: grave una 16enne

7commenti

Assemblea Upi

Figna al ministro Delrio: "Si trovino le risorse per TiBre, Pontremolese e aeroporto Verdi"  

Bene l'economia di Parma, fiducia delle imprese ai massimi. Delrio promette defiscalizzazione e sostegno al lavoro

2commenti

Asessuali

Vivere senza sesso: il documentario della parmigiana Soresini

4commenti

Lo sconfitto

Scarpa: "Il Pd ha adottato Pizzarotti, trattandolo come enfant prodige"

Il Pd regionale: "Impariamo dalle sconfitte in Emilia-Romagna"

25commenti

PARMA

Bocconi avvelenati: allerta in Cittadella

ANTEPRIMA GAZZETTA

Intervista a Pizzarotti: i nomi della giunta e del nuovo Consiglio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Cinque anni fa vinse Grillo. Questa volta ha vinto lui

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Londra: ragazzo italiano accoltellato a morte

SALERNO

Il braccialetto elettronico non c'è : l'attore Domenico Diele va in carcere

5commenti

SOCIETA'

MALTEMPO

Albero sradicato a Monticelli: la foto di una lettrice

archeologia

Scoperta una piccola Pompei sotto la metro di Roma Gallery Video

SPORT

Moto

Viñales ringrazia Dovizioso: "Grazie per avermi evitato"

2commenti

calcio

I Della Valle pronti a farsia parte: "Fiorentina in vendita"

MOTORI

OPEL

Grandland X, via agli ordini. Si parte da 26 mila euro

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse