11°

Via Cavestro

Resistenza: una lapide ricorda Luigi Longhi e Gaudenzio Anselmo

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Ricevi gratis le news
0

Luigi Longhi, 20 anni, e Gaudenzio Anselmo, 19 anni, antifascisti, membri della Resistenza, operai dell'azienda telefonica Timo, subirono violenze e torture, deportati nel campo di concentramento di Dachau non fecero più ritorno. In loro ricordo questo pomeriggio, alla sede Telecom in via Cavestro a Parma (già sede Timo, dove Longhi e Anselmo lavorarono) è stata inaugurata la lapide che ricorda i due giovani. Hanno partecipato il sindaco Federico Pizzarotti, Massimo Bussandri, segretario generale Cgil Parma, e Brunella Manotti, in rappresentanza delle associazioni partigiane di Parma. Hanno partecipato anche Paolo Bertoletti, della Camera del Lavoro di Parma, e Franco Bolsi e Soemo Alfieri, partigiani della SAP "Timo" e Antonio Buccarello, che ha letto alcuni brani tratti da "I ribelli della Timo".

"E' molto importante - ha detto il sindaco Federico Pizzarotti - ricordare gli ideali della Resistenza, ma anche le azioni e le persone che le hanno realizzate. C'è sempre bisogno di memoria e la lapide che oggi scopriamo è una delle tante che creano, nelle vie e nei luoghi della nostra città, un percorso di ricordo per non dover mai più rivivere quegli avvenimenti".

"In continuità con le celebrazioni del 25 aprile - ha spiegato Massimo Bussandri - questo di oggi è un momento felice, nella realizzazione dell'obiettivo di restituzione delle figure di Luigi Longhi e Gaudenzio Anselmo alla memoria collettiva della città".

"Vedere realizzato questo obiettivo - ha aggiunto Brunella Manotti - è una grande soddisfazione. La memoria collettiva è costituita da e gesti e pratiche politiche come questa di oggi".

I partigiani Franco Bolsi e Soemo Alfieri, prima di scoprire la lapide, hanno raccontato alcuni aneddoti, facendo il monito alle giovani generazioni di "seguire la via che i compagni di battaglia ci hanno indicato, difficile e faticosa ma che ha portato ad una Italia libera e democratica".

Carlo Ghezzi, segretario nazionale Fondazione Di Vittorio, nel suo articolato intervento storico ha sottolineato l'importanza delle azioni di tanti lavoratori e di tanti civili nella lotta al fascismo: "La Resistenza vittoriosa ha fatto conquistare al nostro Paese la Costituzione, con delle radici sociali ben chiare".

Lo scorso ottobre il Comune, insieme alla Camera del Lavoro di Parma, aveva dato seguito alle richieste delle Associazioni partigiane Anpi, Apc e Alpi per ricollocare in modo decoroso e visibile a tutti le due targhe in memoria di Luigi Longhi e Gaudenzio Anselmo, riposizionate sulla facciata esterna del palazzo che ospita gli Uffici Telecom, proprio a fianco dell'ingresso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS