Ecuador

Addio al cane eroe: salvò 7 persone dal terremoto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'impressionante eruzione del vulcano in time-lapse

Filippine

L'impressionante eruzione del vulcano in time-lapse

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Ricevi gratis le news
7

L'Ecuador piange Dayko. Un eroe nazionale: a 4 zampe.

Dayko, infatti, è stato fondamentale durante i soccorsi per il tragico terremoto della settimana scorsa. E grazie a lui 7 persone erano state salvate dalle macerie. Ma quegli sforzi gli sono poi state fatali: ed oggi i vigli del fuoco esprimono tutto il loro cordoglio e la loro riconoscenza per il collega-eroe. 

Leggi tutte le Top News: 24 ore PARMA - ITALIA/MONDO - SPORT

24 ORE PARMA - Top news città e provincia

24 ORE ITALIA-MONDO - Tutte le flash news 

24 ORE SPORT - Top news

Video Mondo: ecco i filmati più interessanti e curiosi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    02 Maggio @ 15.49

    reinard.alfa@gmail.com

    è la prima volta che sento di un cane che è morto di sforzo mentre gioca, sì perchè per loro la ricerca è un gioco ( anche io ho cani da ricerca ). Forse che l'articolo è incompleto? O forse il cane non è morto di sforzo?

    Rispondi

    • Stefano

      02 Maggio @ 17.43

      reinard.alfa@gmail.com

      e ti pareva che il giornalista rispondeva.... rispondono solo quando l'errore non è palesemente dimostrato e possono difendere la posizione da professori. Quando uno specialista in materia dice la sua o censurano o tacciono. Complimenti.

      Rispondi

      • 02 Maggio @ 18.07

        redazione - E ti pareva che il lettore era contento: se rispondiamo siamo permalosi, se accettiamo il rilievo (vorrei vedere quanti accetterebbero il nostro numero di critiche, fra i tanti professorini di ogni giorno) non va bene perchè non rispondiamo. Non ho risposto perchè la notizia è di agenzia, non seguita personalmente da noi: quindi, come altre volte, ho sperato e spero che qualcuno che ne sapesse di più o avesse approfondito la notizia le desse la risposta. Complimenti

        Rispondi

        • Stefano

          02 Maggio @ 19.04

          reinard.alfa@gmail.com

          A naso mi sembra un commento di Balestrazzi come modo di scrivere. Complimenti comunque per non avere risposto nel merito ma solo per orgoglio ( se speravate che qualcuno ne sapesse qualcosa bastava chiedere e qualcuno avrebbe risposto ). Per quanto riguarda la cavolata dell'articolo invece avete qualcosa da dire? Certo, chi critica è un professorino, dovrebbe aprirsi un giornale, dovrebbe imparare da voi.... è la prima volta che sento un cane da ricerca che muore di sforzo. il merito è questo. Visto che siete VOI i professori in cattedra sapete rispondere a questa anomalia? Stefano Greci, istruttore conduttori e cani da ricerca.

          Rispondi

        • 02 Maggio @ 19.10

          redazione - Non ho risposto nel merito perchè non parlo di cose di cui non mi intendo, contrariamente ai tanti che spandono a piene mani lezioni di giornalismo. Se ha letto la risposta precedente (ma a questo punto ne dubito) ribadisco che, come peraltro dovrebbe essere noto a tutti, queste notizie arrivano da agenzie o comunque da fonti giornalistiche qualificate e non sono il nostro "core business" che è ovviamente concentrato (non senza sforzi: non siamo 100 persone...) sulle notizie parmigiane. Quindi, e lo ripeto, come tante altre volte ho pensato che pubblicare il suo commento (o non va bene neppure questo?) potesse aprire un dibattito fra persone che se ne intendono o fra persone che hanno letto e approfondito altrove la notizia, cosa che io non potrei fare dovendomi occupare di altri temi. Cosa in cui continuo a sperare, senza essere in grado per il momento di darle risposta. (G.B.)

          Rispondi

        • Stefano

          02 Maggio @ 19.44

          reinard.alfa@gmail.com

          Accettare un " rilievo " che io chiamo critica, non vuole dire stare zitti, quello si fa di persona, tramite stampa si chiama ignorare e non accettare. Ho letto bene in commento precedente. A questo punto vi do ragione visto che non sbagliate mai. ( però dovreste a mio modesto parere verificare gli articoli ) Cordiali saluti

          Rispondi

        • 03 Maggio @ 07.21

          REDAZIONE - Senza scomodare i proverbi (chi tace acconsente...), provo a rispiegarti per l'ultima volta ciò che non vuoi o fai finta di non capire. Noi siamo la Gazzetta di Parma: e ovviamente ci dedichiamo personalmente alle notizie di Parma. E su queste, ovviamente, prima di pubblicare facciamo le verifiche del caso. Poi, COME OGNI GIORNALE, pubblichiamo notizie da Italia e mondo: non perchè abbiamo milioni di giornalisti, ma perchè sfruttiamo - pagandole con regolare contratto - agenzie o altre fonti qualificate. Se mi arriva la notizia dello scioglimento dei ghiacci al Polo, non abbiamo u giornalista da mandare al Polo a controllare: pubblichiamo perchè la notizia che ci arriva dovrebbe già essere verificata. Il bello del web è che ogni lettore, come legittimamente ha fatto lei, può dubitare-contestare-correggere ogni notizia. Se è una notizia nostra verifico e spesso rispondo (fin troppo spesso, dicono lettori che mi fanno la critica opposta alla tua); se è una notizia nazionale o dal mondo non ho nè il tempo nè la possibilità di farlo, e preferisco affidarmi proprio al lavoro di lettori o esperti. Mille volte, infatti, a un intervento come il tuo ne sono seguiti altri di persone che, per passione o per competenza diretta, possono intervenire sul tema e fornire chiarimenti agli altri lettori e a noi stessi. Io di cani non mi intendo e in Ecuador non c'ero: e , forse diversamente da quanto fai tu sul giornalismo, non amo pronunciarmi su questioni in cui sono ignorante. Quindi, se tu od altri sa svelare il mistero della notizia dall'Ecuador saremo lietissimi di approfittare della vostra competenza: noi, nel frattempo e no essendo in 10mila, possiamo e dobbiamo occuparci delle cose che conosciamo, che sono le news di Parma. Infine, il "non sbagliate mai" può scriverlo solo uno che non ha letto quello che gli sto scrivendo dall'inizio di questa discussione che da parte mia considero ora chiusa perchè credo di avere dedicato alla questione abbastanza tempo. Cordiali saluti

          Rispondi

Lealtrenotizie

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

3commenti

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

3commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

BANGKOK

Mistero in Thailandia: ucciso un italiano, si cercano l'ex moglie e il suo amante

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

tennis

Australian Open: Berdych travolge Fognini, azzurri tutti fuori. Federer ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova