-5°

Langhirano

Vigili del fuoco ancora alla Galloni. Fumo: analisi Arpa

Area sotto sequestro, chiusa parte di via Roma. Colonna di fumo vista anche nelle province vicine

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

0

I vigili del fuoco sono ancora al lavoro nello stabilimento Galloni andato a fuoco ieri. L'incendio è circoscritto ma l'emergenza non è terminata. L'area è sotto sequestro. Intanto si attendono i rilevamenti Arpa sulle possibili conseguenze ambientali dei fumi che ancora si sprigionano dal rogo. 

LA CRONACA DI IERI
Un grosso incendio è divampato alle 12,30 a Langhirano in via Roma, al salumificio Galloni, alle porte del paese. Si è alzata un'alta colonna di fumo nero e denso che, complice il vento, è stata vista a chilometri di distanza (anche da Parma e dal Reggiano).
Via Roma è parzialmente chiusa; così via XX Settembre. 
Si avvertiva un odore acre e c'era allerta (anche fra i soccorritori dell'Assistenza Pubblica) per le possibili conseguenze del fumo nell'aria. Il Comune ha emesso un'ordinanza: vietato avvicinarsi; bisogna lasciare chiuse le finestre e spegnere i condizionatori
Attorno alle 17 le fiamme erano sotto controllo: l'incendio non è spento ma ha superato la fase culminante. Il
personale del 115 ha continuato a bagnare le pareti, anche quelle non bruciate. 

Il video di TvParma: fumo visto anche da Reggio

RIENTRA L'ALLERTA SANITARIA. Nessuna persona è rimasta intossicata in seguito all'incendio. In particolare le autorità erano pronte a intervenire, nel caso il vento avesse cambiato direzione spingendo altrove il fumo, evacuando il Centro cure progressive e il Distretto sud-est. Ma non è stato necessario. Il personale dell'Assistenza Pubblica era pronto a intervenire in caso di emergenza sanitaria, anche in virtù dei fumi sprigionati dall'incendio. 
Il prosciuttificio, che di fatto è il più florido e nuovo - come struttura - di Langhirano, è completamente distrutto e c'è apprensione nei dipendenti e nelle loro famiglie per ciò che accadrà da domani. Grande solidarietà alla famiglia Galloni è arrivata da tutto il paese. 


ESCAVATORI NELL'AZIENDA PER ABBATTERE MURI. I vigili del fuoco dovranno lavorare presumibilmente fino a domani, forse anche sabato. Per aiutare le squadre al lavoro sono stati richiamati anche vigili del fuoco oggi fuori servizio. Una persona è stata portata al pronto soccorso per accertamenti; non ci sono notizie di feriti. Sul posto anche carabinieri, corpo forestale dello Stato e personale dell'Arpa. 
Durante l'emergenza, nell'azienda Galloni si è cercato di abbattere alcuni muri interni con due escavatori, in modo da spezzare il fronte di fuoco che divorava lo stabilimento. Diversi privati sono accorsi con trattori e botti piene d'acqua, per aiutare gli uomini del 115, bagnando anche parti non ancora raggiunte dal rogo. 
Le fiamme sarebbero partite da un magazzino e in poche minuti hanno avvolto tutto lo stabilimento. I vigili del fuoco di Langhirano sono intervenuti tempestivamente, avendo visto il fumo alzarsi da via Roma. Attorno alle 17 le fiamme erano sotto controllo: l'incendio non è spento ma ha superato la fase culminante. Il personale del 115 ha continuato a bagnare le pareti, anche quelle non bruciate. 

In questa gallery, gli scatti del fotografo della Gazzetta di Parma e le foto dei lettori 

Vuoi inviarci foto e video? Clicca qui o scarica la app Gazzareporter 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

4commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

11commenti

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

si scava ancora

Rigopiano: si cercano tracce dei cellulari, è corsa contro il tempo

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto