-1°

Scontro treni

Andria, l'addio alle vittime sotto il nubifragio. Le foto. E le loro storie

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bufera nella moda, nel mirino pure fotografo Diana

washington

Molestie: bufera nella moda, nel mirino anche Demarchelier, il fotografo di Diana

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

confartigianato

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Ricevi gratis le news
0

E’ il giorno dell’estremo saluto ad Andria a 13 delle 23 vittime del disastro ferroviario del 12 luglio scorso in Puglia. I parenti delle altre 10 persone morte nello scontro hanno preferito celebrare i funerali nella loro città di residenza.

La cronaca

Centinaia di persone sono in coda da questa mattina sotto la pioggia battente per entrare nel Palazzetto dello sport dove alle 11 saranno celebrati i funerali di 13 delle 23 vittime del disastro ferroviario del 12 luglio scorso in Puglia. Il Palazzetto dello sport, che può contenere all’incirca 5 mila persone, è quasi già del tutto pieno.
All’interno è stato allestito un semplicissimo altare e le bare sono allineate una a fianco all’altra. E’ già giunta la presidente della Camera, Laura Boldrini, che si è avvicinata ai parenti delle vittime per esprimere il suo cordoglio.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è giunto nel Palazzetto dello sport di Andria dove dinanzi all’altare si è fermato per qualche minuto in raccoglimento dinanzi alle bare delle vittime del disastro ferroviario. Mattarella ha poi raggiunto i parenti che sono seduti nelle prime file per stringere le mani e rivolgere una parola di conforto a ciascuno di loro.

«Ho tanti ricordi belli con lui e voglio ricordarlo così. Non in quella bara». A parlare è un amico di Francesco Tedone, di 17 anni, morto con altre 22 persone nell’incidente ferroviario avvenuto il 12 luglio in Puglia. L’amico di Francesco sta partecipando ai funerali di 13 delle 23 vittime che si tengono al palasport di Andria, anche se le esequie del suo amico si celebreranno nel pomeriggio a Corato.(ANSA)

Ecco in breve le storie delle 23 vittime. 


Pasquale Abbasciano, di Andria, 61 anni, era il macchinista di uno dei due treni coinvolti nello scontro. A settembre sarebbe andato in pensione.


Giuseppe Acquaviva, di Andria, 59 anni, viaggiava con sua sorella Serafina, di 62 anni. Lui l’aveva accompagnata a Bari per degli esami medici: entrambi non sposati, vivevano insieme e sono morti insieme.


Maria Aloysi, di Bari, 50 anni. Sposata e con due figli, andava quasi ogni giorno ad Andria per fare visita al padre. Quella mattina ha preso il treno all’ultimo minuto.


Alessandra Bianchino, 29 anni, di Trani. Faceva volontariato ed era prossima alla laurea.


Rossella Bruni, 22 anni, studentessa di Lettere amava scrivere racconti sul suo blog.


Pasqua Carnimeo, di Modugno di 30 anni. Patty lascia una figlia di due anni e mezzo. Faceva l’estetista e andava tutti i giorni a Bari al lavoro in treno.


Enrico Castellano, di Ostuni, 74 anni, dirigente bancario in pensione, viveva tra Torino e Cuba. Era tornato lunedì in Puglia per festeggiare l’onomastico in famiglia.


Luciano Caterino, di Ruvo di Puglia, di 37 anni, è l’altro macchinista morto nello scontro. Guidava il convoglio giallo, quello proveniente da Bari.


Michele Corsini, di Milano, di 61 anni. Aveva un bar nel centro di Barletta.


Albino De Nicolo, 57 anni, di Terlizzi, una vita da ferroviere, era il capotreno di uno dei due convogli.


Salvatore Di Costanzo, di Bergamo, 56 anni, agente di commercio, andava ad Andria per un appuntamento di lavoro: volato di prima mattina da Orio al Serio, era atterrato all’aeroporto di Bari.


Giulia Favale, nata in Francia, di 51 anni, insegnante di lingue al liceo, viaggiava con la figlia che è ferita, ma si è salvata.


Nicola Gaeta, di Bari, 57 anni. Anche lui ferroviere, capostazione, quel giorno era stato richiamato in servizio per sostituire un collega malato. Aveva preso il treno a Bari per prendere servizio a Barletta.


Jolanda Inchingolo, di Andria, di 25 anni, laureanda, si sarebbe dovuta sposare a settembre.


Benedetta Merra, di Andria, di 53 anni. Era andata Bari per un controllo medico. Poco prima dello schianto aveva chiamato casa per avvertire che stava tornando.


Donata Pepe, di Cerignola, di 63 anni. Viaggiava con il nipotino di 7 anni che si è salvato grazie all’abbraccio della nonna.


Maurizio Pisani, di Pavia, di 51 anni. Giudice di uno dei talent show "La ricetta perfetta". Era in vacanza con la famiglia.


Giovanni Porro, di Andria, 60 anni. Impiegato pubblico, faceva il pendolare per lavoro.


Fulvio Schinzari, di Galatina, 59 anni, vicequestore aggiunto della polizia, stava tornando al lavoro dopo le ferie. Da Andria, dove viveva con la moglie e due figlie, era diretto a Bari dove era dirigente l’ufficio del Personale della Questura.


Antonio Summo, di Terlizzi, solo 15 anni, è il più giovane delle vittime. Tornava a Ruvo di Puglia da Andria, dove aveva sostenuto gli esami per superare due debiti all’istituto industriale.


Francesco Ludovico Tedone, di Terlizzi, 17 anni, era da poco rientrato dal Giappone dove aveva trascorso un anno di studio con Intercultura.


Gabriele Zingaro, di Andria, aveva 23 anni e da poco aveva trovato lavoro in una fabbrica di Modugno (Bari). Era andato al Policlinico per farsi controllare una ferita che si era procurato in un infortunio sul lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Parma,  confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

serie b

Parma, confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

6commenti

Ko a Empoli

Parma rosso di vergogna

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

serie B

Il Frosinone vince e (con l'Empoli) vola in fuga La classifica

1commento

anteprima gazzetta

Parma capitale della cultura 2020, parlano le eccellenze della nostra città

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

15commenti

domenica

Carnevale, ultimo atto. E poi favole, ciaspole e mercatini: l'agenda

evento

Carnevale di Sorbolo rinviato a domenica prossima

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

10commenti

ko ad empoli

La società: "Partita vergognosa, scusa ai tifosi". Lucarelli: "Servono più amore e più passione" Video

9commenti

Scuola

Troppi studenti maleducati: aumentano le insufficienze in condotta

2commenti

tg parma

Patrich Tognoni, il parmigiano che ha conquista la 150 Artic Winter Race Video

Colorno

Treno bloccato per un principio d'incendio

sport e cucina

Lo chef Oldani celebra (con pasta Barilla) Federer n.1 al mondo Video: la ricetta

maltempo

Allerta meteo, in arrivo pioggia e neve

il caso

Forza Nuova in una sala civica, l'Anpi: "A rischio la collaborazione col Comune"

La nota del Comune: "Avremmo violato la normativa"

18commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

1commento

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

reggio emilia

Gli propone sesso ma gli ruba il finto Rolex: denunciata 25enne

domenica nera

Valanghe: tre morti e tre feriti in Svizzera, Alto Adige e in Alta Savoia

SPORT

TENNIS

Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam

olimpiadi

Giochi, nuova delusione Italia. Tonetti illude, Hirscher Gigante

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Kia Ceed, svelata la terza generazione Fotogallery

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto