-1°

Italia centrale

Marche, la terra continua a tremare. Parma: Protezione civile in pre-allarme

Da ieri sera più di 530 scosse. Ci sono 2-3mila sfollati. Il terremoto di ieri avvertito anche a Parma e nella Bassa

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Ricevi gratis le news
0

Sono state più di 530 le repliche del terremoto del 26 ottobre fra Perugia e Macerata registrate dalla rete sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Di queste, le più forti sono state quelle di magnitudo 5,4 e 5,9 avvenute rispettivamente alle 19,10 e alle 21,18 del 26 ottobre.


Sempre dal 26 ottobre sono stati cinque i terremoti di magnitudo superiori a 4,0. Il primo, di magnitudo 4,5, è avvenuto alle 23:42 di ieri a Castel Sant'Angelo sul Nera e gli altri tre sono stati registrati a partire dalle primissime ore della mattinata: il primo, di magnitudo 4,1, alle 5:19 sempre a Castel Sant'Angelo sul Nera, seguito alle 5:50 da una scossa di magnitudo 4,4 nella zona di Ussita e poi, alle 10:21 da una terza scossa di magnitudo 4,4 ancora a Castel Sant'Angelo sul Nera. Il più recente, di magnitudo 4,2 è stato registrato alle 19,22 nella zona di Norcia.


Sempre a partire dalle 19,10 di ieri sono state registrate 85 repliche di magnitudo compresa fra 3,0 e 4,0 e sono state 450 quelle di magnitudo compresa fra 2,0 e 3,0. «Oltre a questi terremoti ne sono avvenuti molti altri, di magnitudo inferiore a 2,0», ha detto il sismologo Massimo Cocco, dell’Ingv. «In sala sismica - ha aggiunto - vengono localizzati soltanto i terremoti di magnitudo superiore a 2,0, ma quelli avvenuti effettivamente sono di sicuro molto più numerosi».

 PAURA IERI SERA, NOTTE IN BIANCO FRA PIOGGIA E TERREMOTO. Notte in bianco fra la pioggia battente e la paura del terremoto fra Umbria e Marche. Ieri è tornato l’incubo del sisma, con due scosse molto forti, una terza di poco più debole e centinaia di movimenti di assestamento. Una notte lunghissima per le migliaia di sfollati nelle strutture di accoglienza, in tenda, nei prefabbricati del sisma del 1997, in alloggi di fortuna o a bordo delle auto. Tutto sotto una pioggia incessante, mentre la terra non ha praticamente mai smesso di tremare, con due picchi del 4.1 e del 4.4 registrati tra le 5 e le 6 nella provincia di Macerata.

Fortissime le scosse della serata di ieri: alle 19,10 una di 5.4, alle 21.18 un’altra più forte, 5.9, avvertite anche a Roma e nel centro nord. In tutto 200 repliche da ieri sera, 30 oltre magnitudo 3.0. Limitati per ora i danni alle persone: un uomo di 73 anni è morto d’infarto a Tolentino per lo spavento, segnalati alcuni feriti lievi. I danni più gravi agli edifici sono a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, nelle Marche. "Il centro storico è inagibile", dice il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini. Nelle Marche sono stati anche evacuati tre ospedali (a Tolentino, Matelica e Cingoli) e il carcere di Camerino. Diverse zone sono ancora senza luce e telefono. 

LA PROTEZIONE CIVILE: CI SONO 2-3MILA SFOLLATI. «Abbiamo qualcosa come due o tremila sfollati, e temo molte più abitazioni inagibili di quelle censite dopo il sisma del 24 agosto». Lo ha detto all'agenzia Ansa il dirigente della Protezione civile marchigiana Cesare Spuri. «Fra il gran numero di persone che la notte scorsa ha dormito fuori casa penso ci siano più famiglie con la casa inagibile che sfollati per paura». «Dobbiamo capire quali sono le soluzioni alternative per ospitarle, e non credo di possa far ricorso alle tendopoli con l’arrivo dell’inverno». 

PARMA: LA PROTEZIONE CIVILE E' PRONTA A INTERVENIRE. A Parma il sistema di Protezione civile è in pre-allarme. Nel caso di richiesta di intervento nelle zone più colpite dal sisma, personale e mezzi sono pronti a partire. 

AVVERTITA ANCHE A PARMA LA SECONDA DELLE SCOSSE PIU' FORTI. La seconda delle scosse più forti di ieri sera è stata avvertita anche a Parma e nella Bassa. I vigili del fuoco di Parma hanno ricevuto qualche chiamata. Anche sui social network i parmigiani hanno testimoniato di aver avvertito la scossa, sia in città sia in provincia, in particolare nella Bassa. "Si sono mossi i lampadari.... io sono a parma!", "Sentita perfettamente su in loggione al Regio", "3° piano sentito", si legge ad esempio su Facebook.


Video
: la prima scossa "in diretta"


PAURA ANCHE A ROMA. OLTRE 100 INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO. 
Oltre cento interventi dei vigili del fuoco da ieri sera a Roma dopo le due scosse di terremoto avvertite in città. Secondo quanto si è appreso, si tratta principalmente di verifiche statiche su cornicioni e tramezzi interni. Non si sono registrati feriti nè danni importanti alle strutture. A quanto reso noto, il Comando dei vigili del fuoco di Roma ha inoltre inviato sui luoghi della nuova emergenza sisma una sezione operativa dalla sede di Tuscolano Secondo composta da almeno 13 pompieri nella zona di Ascoli Piceno e la sezione operativa USAR con l’ausilio di unità cinofila a Macerata.
Super lavoro nella notte anche per la forte pioggia con interventi per infiltrazioni d’acqua in appartamenti e terrazzi allagati. I vigili del fuoco sono al momento lavoro ai Castelli romani, a Rocca di Papa, per la caduta di albero medio fusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5