Abu Dhabi

Formula Uno: Nico Rosberg è campione del mondo, 34 anni dopo il padre

Hamilton vince l'ultimo Gran Premio della stagione. Vettel terzo, Raikkonen sesto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Ricevi gratis le news
0

Nico Rosberg è il nuovo campione del mondo di Formula Uno. Hamilton vince il Gran Premio di Abu Dhabi. Rosberg è secondo e vince il Mondiale piloti. Doppietta Mercedes quindi negli Emirati Arabi. Rosberg diventa campione 34 anni dopo il padre: Keijo Erik Rosberg, detto Keke, vinse il Mondiale nel 1982. 
La Ferrari chiude la stagione 2016 con il podio in rimonta di Sebastian Vettel, oggi terzo, mentre l’altra Rossa di Kimi Raikkonen è sesta dietro alle Red Bull di Daniel Ricciardo (quinto) e Max Verstappen (quarto). Settima la Force India di Nico Hulkenberg davanti al compagno Sergio Perez ed alla Williams di Felipe Massa. Chiude nella top ten la McLaren di Fernando Alonso. 

"DEDICO IL TITOLO A MIA MOGLIE". «Non è stata una bella corsa per me, mi stavano raggiungendo ma alla fine è andata bene. Dedico la vittoria a mia moglie ed a mia figlia per tutto il sostegno». Ecco le prime parole da campione del mondo di Nico Rosberg sul podio del Gran Premio di Abu Dhabi chiuso al secondo posto. Il tedesco, figlio d’arte, stringe la mano e abbraccia il suo compagno rivale Lewis Hamilton: «Sono contento di bissare il successo di mio padre, lui verrà tra mezz'ora e ne sono contento».
Da parte sua Hamilton si congratula con Rosberg: «Sto benissimo grazie a tutti, alla mia famiglia e al team. E’ stato un privilegio correre su questa Mercedes, congratulazioni a Nico per il suo primo campionato del mondo».

WOLFF: "TITOLO ASSOLUTAMENTE MERITATO". Il team principal Mercedes Toto Wolff tira un sospiro di solievo al termine della gara di Abu Dhabi che si chiude con doppietta e titolo a Rosberg. "Vogliamo essere neutrali per noi era difficile, ma è andato tutto bene, adesso pensiamo alle vacanze - dice ai microfoni della Rai - Rosberg ha assolutamente meritato il titolo, ha lavorato molto con un avversario che è il più veloce pilota al mondo. Primo tedesco su macchina tedesca? Orgoglio sì, ma siamo un marchio globale. Hamilton non ha ascoltato i consigli che venivano dai box? Era una situazione difficile per lui perchè si giocava un mondiale".

ROSBERG: LE TAPPE VERSO IL TITOLO. Nico Rosberg nella storia della Formula 1. Il pilota tedesco della Mercedes è il nuovo campione del mondo, spezzando l’egemonia del compagno di squadra Lewis Hamilton che durava da due anni. Favorito da una Mercedes davvero imbattibile, per l’ottimo telaio della W07 ma soprattutto per la superlativa "power unit" AMG, Nico ha battuto l’unico concorrente in grado di dargli fastidio, il proprio compagno di squadra: Lewis Hamilton. Il pilota tedesco ha iniziato alla grande infilando un poker di vittorie consecutive salendo sul gradino più alto del podio in Australia, Bahrain, Cina e Russia. Il 15 maggio, a Montmelò, il fattaccio che ha scosso il muretto box e l’atmosfera in casa Mercedes con entrambe le W07 subito fuori. Ottima partenza di Nico Rosberg che passa Hamilton, scattato dalla pole position. Il britannico non ci sta, prova a sorpassare il tedesco, viene chiuso sull'erba, perde il controllo della sua monoposto e finisce sopra il compagno di squadra. Entrambi fuori e subito safety car in pista nella gara che ha visto alla fine, nel suo primo GP al volante della Red Bull, la vittoria del giovanissimo Max Verstappen. Il tedesco, quindi, riprende con due risultati fuori dal podio, chiudendo settimo nella sua Monte-Carlo e quinto a Montreal, entrambe vinte da Hamilton. Nella gara di Montreal c'è il secondo contatto tra i due della Mercedes con il tedesco che ha la peggio, costretto per tutta la gara a rincorrere, vittima anche di una foratura. E poi alla fine c'è il suo tentativo di sorpasso per ben due volte nei confronti di Verstappen, concluso con un mezzo testa coda. 

Al ritorno nel vecchio continente ha vinto il rientrante Gran Premio tra le strade cittadine di Baku in Azerbaijan. Il 3 luglio si arriva in Austria e sono nuovamente scintille, questa volta nell’ultimo giro. All’attacco di Hamilton per prendersi la prima posizione, il tedesco lo ha spinto verso l’esterno, e toccandolo, ha rovinato l’ala anteriore, perdendo anche la seconda posizione, superato dalla Red Bull di Max Verstappen e dalla Ferrari di Kimi Raikkonen, chiudendo quarto. Rosberg è tornato sul podio a Silverstone (terzo, ndr) e sul secondo all’Hungaroring. Solo quarto nella gara di casa ad Hockenhein prima della sosta estiva, il 31 luglio. Con Hamilton che vincendoli tutti e quattro è andato in ferie con 19 punti di vantaggio. Ma Nico Rosberg si è presentato al massimo della forma al rientro, vincendo il 28 agosto a Spa-Francorchamps, infilando un tris vincente con Monza e Singapore. Terzo in Malesia è tornato sul gradino più alto del podio a Suzuka, per poi chiudere alle spalle di Hamilton le gare di Austin e Città del Messico. Nella decisiva gara di Yas Marina al poliglotta driver tedesco (parla cinque lingue, ndr), partito dalla seconda piazzola in prima fila è bastato piazzarsi al secondo posto dietro Lewis Hamilton. La stagione che l’ha consacrato per la prima volta il numero uno della massima formula.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS