13°

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

Gisele cede scettro top model piu' pagata a Kendall

moda

Kendall Jenner la modella più pagata. Gisele perde il trono

Forbes, Beyoncè donna più pagata, 105 milioni di dollari

musica

Forbes, Beyoncè la donna più pagata, 105 milioni di dollari

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vizi e virtù dello smart working. Molto di più del telelavoro

L'ESPERTO

Come funziona lo smart working. Molto di più del telelavoro

di Pietro Boschi

Ricevi gratis le news
4

Tre posti per sostare gratis mezz’ora in viale Giovanni Falcone, innumerevoli posti gratis per 15 minuti nel parcheggio coperto, dodici posti a pagamento per massimo mezz’ora in via Monte Altissimo: ecco l’«offerta» dei posti auto per i parmigiani che vogliono accompagnare o prendere qualcuno in stazione, parcheggiando l’auto senza rischiare di prendere una multa. Solo per far scendere qualcuno, senza parcheggiare, ci sono anche una decina di posti in viale Paolo Borsellino, in una corsia riservata alla «fermata solo per discesa passeggeri». E, naturalmente, senza dimenticare che anche via Monte Altissimo è comoda per far scendere qualcuno con le valigie o per prelevarlo «al volo» appena arrivato alla stazione.

È appena il caso di ricordare che alla stazione, al livello -2, fermano tante linee di autobus. Se, però, si vuole la comodità dell’auto e la si vuole parcheggiare, ci sono delle regole da rispettare. Altrimenti si rischia una sgradita multa della Polizia municipale.

I tre posti di viale Giovanni Falcone devono essere utilizzati con disco orario, dalle 8 alle 23. Per sostare nei dodici posti disponibili in via Monte Altissimo servono 60 centesimi per mezz’ora, tutti i giorni sia feriali sia festivi e in tutte le 24 ore, ed è necessario far attenzione a non occupare i posti riservati ai residenti, ai disabili, al carico e scarico merci, alla ricarica dei veicoli elettrici e al car sharing. Per utilizzare il parcheggio coperto senza pagare non bisogna superare i 15 minuti di sosta: al momento di uscire, bisogna digitare alla cassa automatica – prima di raggiungere l’auto - la targa e così apparirà la scritta «nulla da pagare».

 Nei dintorni della stazione è molto «gettonata» la sosta sulle zebrature in prossimità degli incroci, sulle strisce pedonali e dove ci sono i segnali che vietano la fermata: tanti automobilisti, evidentemente, confidano in una scarsità di controlli e nella brevità della sosta.

Se «all’aperto» la disponibilità dei posti auto per accompagnare o prendere qualcuno in stazione è minima, non si può dire lo stesso per i posti del parcheggio coperto: l’autosilo può contenere 220 auto. Non esistono zone determinate per la sosta breve: tutti i posti sono utilizzabili sia per la sosta breve sia per la sosta di lunga durata. Dopo 15 minuti e fino a un’ora si paga un euro e quaranta centesimi e poi via via fino alla tariffa di 10 euro per un giorno.

A Reggio trenta minuti di sosta gratuita

Nella vicina Reggio Emilia viene «stressato» meno chi accompagna qualcuno che deve prendere il treno. Nel piazzale della stazione c’è un parcheggio coperto che pubblicizza a caratteri cubitali 30 minuti di sosta gratuita. E nelle righe blu della zona della stazione c’è una franchigia di 30 minuti, per cui se si sosta fino a mezz’ora non si deve pagare nulla. Si deve però prendere al parcometro, senza pagare, il tagliando ed esporlo sul cruscotto. Come a Parma, anche alla stazione di Reggio c’è una corsia per far scendere i viaggiatori che devono prendere il treno, però – a differenza di Parma – la corsia può essere utilizzata anche per far salire i viaggiatori, come indicato nel cartello giallo.

Il «malcostume» nel parcheggio coperto della stazione di Parma

Evidentemente non è frequentato solo da gentiluomini (e gentildonne) il parcheggio coperto della stazione di Parma: una pompa antincendio srotolata e ridotta a mal partito sulle scale del parcheggio è segno evidente di una frequentazione da parte di persone che non trovano niente di meglio da fare che danneggiare le cose pubbliche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mcbanny

    17 Agosto @ 20.24

    Se fosse mezz'ora gratuita magari non parcheggerebbero negli spazi riservati ai residenti.

    Rispondi

  • Enzo

    17 Agosto @ 20.17

    Ora che ci siamo sbarazzati di Folli, l'assessore che se avesse potuto si sarebbe messo dietro la colonna per sghignazzare godendo quando ho dovuto pagare per aver spostato 16 minuti, spero che qualcuno rimedi ai suoi errori (ovvero di fatto non fare niente di nuovo e smontare quel poco di buono che ancora funzionava nonostante 5 anni di Vignali e Villani)

    Rispondi

  • siamo messi male

    16 Agosto @ 20.10

    15 minuti sono davvero ridicoli, avrebbero fatto più bella figura se non ci fosse nulla gratis

    Rispondi

  • Enzo

    16 Agosto @ 18.36

    Ho provato ad accompagnare mia madre in stazione usando i 15 minuti. parcheggio, scarico la valigia alla velocità della luce, l'accompagno sul binario, torno, prendo la macchina, ma erano passati 16 minuti e ho dovuto pagare!!! Se si aumentasse a 30 minuti (come è per esempio all'aeroporto di Parma), i visitatori aumenterebbero esponenzialmente e il parcheggio diventerebbe automaticamente più frequentato e quindi anche meno invogliante per i vandali.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Francesca Archibugi

Intervista esclusiva

Francesca Archibugi in Gazzetta: "Vi racconto 'Gli sdraiati' " Video

La regista romana parla con Filiberto Molossi del suo film, uno dei più attesi della stagione

sciame sismico

Quattro piccole scosse di terremoto, oggi, tra Fornovo, Corniglio e Varano

Arresti

Travolsero in auto due carabinieri: in manette tre giovanissimi Video

Uno dei militari finì all'ospedale in condizioni gravissime

5commenti

anteprima gazzetta

Parco Cittadella al buio da giorni: paura e disagi Video

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Tg Parma

Tentata estorsione a Fidenza: quattro arresti a Benevento Video

Nel mirino un'azienda

sicurezza

Raffica di vetri rotti nella zona di via Verdi: topi d'auto/vandali in azione

2commenti

Tg Parma

Commercio, Ascom: "Più agenti in strada" Video

Appello della categoria per il rispetto della legalità

sabato alle 15

Verso Carpi-Parma, i tifosi scaramantici scherzano sul primato Video

Tg Parma

Disabilità, Mattia Salati nuovo delegato del comune Video

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

3commenti

Salsomaggiore

A bordo di un’auto con arnesi da scasso: denunciato un pregiudicato

Operazione dei carabinieri

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Milano sconfitta dalla politica incapace

di Vittorio Testa

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

choc a catanzaro

Donna violentata e schiavizzata per 10 anni: arrestato 52enne. Video: la baracca degli orrori

TOKYO

Aereo Usa precipitato: 8 persone ritrovate stanno bene

SPORT

rugby

Andrea De Marchi: 100 presenze con le Zebre

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

SOCIETA'

moda

Livia Firth, moglie del premio Oscar Colin, a Fidenza

Gazzareporter

Parcheggio "creativo" davanti al Maria Luigia Foto

1commento

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery