serie B

Parma-Spezia finisce 0-0. Crociati a lungo in dieci

Sfida al Tardini, espulso nel primo tempo il capitano Lucarelli

Ricevi gratis le news
4

49' E' finita: un altro zero a zero per il Parma

45' Saranno 4 i minuti di recupero

44' Angolo per il Parma

40' Assalto dello Spezia. I Crociati  fanno muro

36' Nello Spezia esce Marilungo e entra Forte

34' Il Parma  in inferiorità numerica resiste  e punge in  contropiede

28' Esce Dezi, entra Corapi

21' Si stringe l'assedio dello Spezia: tiro di Pessina fuori 

16' Dentro Nocciolini, fuori Baraye

14' Occasionissima Parma in contropiede: doppio tiro, il primo di Scozzarella ribattuto da un difensore, poi su Baraye prodezza del portiere

12' Fallaccio di Di Cesare su Marilungo, ammonito  il difensore del Parma

10' Adesso  il gioco è in mano allo Spezia, che tiene palla e cerca  il tiro da fuori, senza impensierire Frattali

4' Botta di Mastinu, Frattali c'è

3' Cartellino giallo anche per Maggiore: entrataccia su Scozzarella

2' Ammonito Terzi per fallo su Baraye

1' Il gioco è ripreso

Ripresa: Il Parma in dieci, D'Aversa non effettua cambi, per ora 

46' Finito il primo tempo

45' Allo scadere del tempo la partita si infiamma: Parma in dieci

44' Slalom di  Baraye, tiro di pochissimo a lato

41' Espulso Lucarelli per un fallo di mani: il capitano era già  ammonito

35' Occasione Spezia: cross basso e Granoche anticipato di un soffio a due passi la  porta

29' Ammonito Lucarelli per fallo su  Mastinu

20' Squadre abbottonate, portieri inoperosi. Il Parma cerca varchi  ma non li trova

17' Il Parma conquista metri, Spezia sulla difensiva

16' Dezi  conclude da fuori area, tiro fuori bersaglio

15' Di Gaudio conquista un calcio d'angolo, sul corner allontana Granoche

3' Spezia pericoloso con Mastinu

1' La partita è iniziata

Si chiude stasera con la sfida contro lo Spezia, per il Parma (le altre gare si giocano domani) il girone d'andata. E sarebbe bello, e importante, chiuderlo con tre punti. Bello e importante ma, diciamolo subito non facile. I liguri vengono da tre successi di fila, hanno vinto 4 delle ultime 5 gare e hanno subito appena una rete in questo periodo. La squadra di Gallo, (che l'anno scorso aveva portato il Como ai play-off nel girone A di Lega Pro, cedendo contro il Piacenza), ha avuto un cammino abbastanza simile a quello del Parma, nel senso che dopo un avvio fatto di alti e bassi, si è consolidato in fase difensiva mentre davanti a turno, i tre marpioni Granoche, Marilungo e Gilardino garantiscono i gol e i punti. Tant'è che se dovessero vincere stasera lo Spezia aggancerebbe il Parma in classifica. Il Gila dovrebbe dare «forfait», ed è un peccato.  Nelle file avversarie però oggi giocherà uno dei talenti più puri che sin qui si sia messo in mostra in serie B: quel Matteo Pessina, interno destro di vent'anni di proprietà dell'Atalanta che nella passata stagione era a Como con l'allenatore. Il Parma si prepara a questa sfida con la voglia di riassaporare i tre punti, visto che nelle ultime tre uscite sono arrivati altrettanti pareggi. Ancora una volta, per l'esattezza è la sesta, D'Aversa sarà privo sia di Calaiò che di Ceravolo. In queste sei giornate la squadra ha vinto appena due volte, ma ha perso solo a Carpi. Tra qualche giorno, è ormai certo, in rosa ci sarà un nuovo attaccante e c'è da augurarsi che sia più pronto all'uso e redditizio in zona gol di quanto non siano stati sin qui Ceravolo e Siligardi. Già, perché pensare a dove potrebbe essere il Parma se questi due elementi, e magari pure Dezi, avessero reso anche solo all'80% delle loro capacità, fa venire il magone. Se però la squadra è quarta e in piena lotta ai vertici, vuol dire che i loro compagni hanno fatto grandi cose. Ecco, oggi dovranno stringere i denti, dare fondo all'estro e alla cattiveria agonistica per ritrovare una fase offensiva azzerata da Cesena e Bari. E poi un 2017 così ricco di emozioni e di gioie sportive andrebbe proprio chiuso con un altro bel colpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    28 Dicembre @ 10.32

    Come sempre,un tempo regalato agli avversari...solito giochino che ormai hanno imparato tutti...palla da destra a sinistra tra i difensori e lancio lungo per....gli avversari.Centrocampo inesistente,Dezi deve essere parente di D'Aversa,perchè nonostante sia inguardabile a ogni partita gioca sempre ( "gioca" è un eufemismo,naturalmente...),per fortuna ci siamo risparmiati l'ingresso di Munari e Siligardi...Nocciolini,e mi dispiace,non si è dimostrato all'altezza della categoria,fantasia di gioco zero (merito di chi???)....in casa se non si sbloccano le partite è una noia mortale,oppure come ieri deve essere una espulsione eccellente per far svegliare qualcosa...ma le vediamo solo noi tifosi certe partite oppure se ne rende conto anche qualcun altro?...secondo me no,perchè il disco rimane sempre lo stesso...

    Rispondi

  • Giorgio

    27 Dicembre @ 23.57

    gioger@alice.it

    Alla fine è andata bene così, ma ancora una volta la squadra ha dimostrato la sua pochezza di fronte ad un avversario non certo irresistibile. E non possiamo neanche dare la colpa all'espulsione di Lucarelli, perchè il gioco è stato scarsissimo sia quando giocavamo in undici sia quando eravamo in dieci (anzi, forse meglio il secondo tempo: merito dei nuovi entrati?). La partita è stata inguardabile, sia da una parte che dall'altra (eppure lo Spezia l'avevo visto giocare bene in tante altre occasioni): forse quando giocano contro di noi si "imbrocchiscono" anche gli avversari, perché sinceramente (e ormai le ho viste tutte) non ho ancora ammirato lo "squadrone" in questa serie B. Molto probabilmente è per questo che siamo ancora lì davanti in classifica. Oggi da salvare c'è ben poco. Frattali inoperoso, ma nei pochi frangenti sempre presente. La difesa ha fatto il suo nonostante qualche sbavatura (lasciamo perdere Lucarelli, ma per una volta ci sta). Solita nota dolentissima il centrocampo dove come al solito non si è vista una sola idea, una sola genialità, una sola invenzione, un poco di movimento, di vitalità, di pressing. Anche l'attacco oggi da censurare completamente, tranne un 6 risicato per Di Gaudio per il suo impegno. Meglio sicuramente le tre riserve entrate, che hanno tenuto il campo come meglio potevano nonostante la squadra fosse in dieci. Consigli per gli acquisti, come diceva Costanzo: anzi, consigli per le vendite. Anche se so che non è possibile, via tutto il centrocampo in blocco (Scaglia, Scavone, Barillà, Munari e Dezi): terrei solo Corapi e forse Scozzarella da fare giocare però a spezzettoni e non obbligatoriamente ogni partita (perché ne imbrocca una su cinque). All'attacco via il fantasma Siligardi. Per gli acquisti ci pensi il buon Faggiano, che però deve stare attento a non farsi dare altre fregature perché di schiappe ne abbiamo già viste fin troppe (Dezi e Siligardi sono casi veramente eclatanti). Per fortuna ora c'è la sosta, così ci sarà il tempo di meditare per la dirigenza e di smaltire la rabbia che ogni domenica noi tifosi accumuliamo. Buon anno a tutti.

    Rispondi

  • ANONIMUS

    27 Dicembre @ 23.01

    Continuiamo con il tridente che sta portando i suoi risultati .. nelle ultime sette partite 10 punti!! Una buona media salvezza! Speriamo di comprare una punta e un centrocampista "almeno" se vogliamo sperare di andare in A. Purtroppo d aversa dovremo tenercelo.

    Rispondi

  • Marco

    27 Dicembre @ 21.19

    Per l'ennesima volta 45 minuti di NIENTE....Ma D'Aversa le vede queste prestazioni o cosa vede?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Addio a Edwin Hawkins, padre di "Oh Happy Day"

musica

Addio a Edwin Hawkins, padre di "Oh Happy Day" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

IL VINO

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Non ce l'ha fatta la 71enne ucraina travolta in via Langhirano

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

FATTO DEL GIORNO

Un anno dopo la morte di Filippo Ricotti, la Massese resta insicura: lettera della madre del 17enne

Ecco le anticipazioni del direttore della Gazzetta di Parma, Michele Brambilla

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

1commento

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

ITALIA/MONDO

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti