20°

34°

Chiesa

Aperta la Porta Santa: inizia il Giubileo della Misericordia

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Ricevi gratis le news
3

Al via oggi il Giubileo della misericordia. Alle 6:30 aprono i varchi d’accesso all’area blindata di San Pietro; è iniziata la messa al termine della quale papa Francesco aprirà la Porta santa, poi l’angelus e nel pomeriggio l’omaggio di Bergoglio alla statua dell’Immacolata a piazza di Spagna. Dalle 7 alle 19 no-fly zone in un raggio di 10 km; in campo 2.000 uomini delle forze dell’ordine e 900 vigili urbani; vietato trasportare carburanti dentro il Gra. In questo momento in piazza San Pietro ci sono circa 50mila persone. E’ quanto fanno sapere dalla Sala Gestione Giubileo, la sala operativa di Prefettura e Comune di Roma.

Aperta la Porta Santa (senza martelletto)

Il Papa, così come aveva fatto il suo predecessore Giovanni Paolo II nella notte di Natale del 1999, ha aperto la Porta santa di San Pietro spingendola con le due mani, ed entrato in Basilica, dando così inizio al Giubileo straordinario della Misericordia. Il papa emerito Benedetto XVI ha varcato la soglia della porta santa subito dopo papa Bergoglio. Ha salito i gradini sostenuto da mons. Georg Gaenswein ha nuovamente stretto la mano di papa Francesco.
Un rito diverso rispetto a quelli del passato, caratterizzato dal "martelletto2, che proprio Wojtyla aveva innovato. Prima del Giubileo del 2000, infatti, la Porta Santa veniva aperta facendo cadere il muro di mattoni che veniva eretto alla fine del precedente Giubileo: muro che i sanpietrini, cio gli operai della basilica, avevano gi staccato dagli stipiti e che era stato imbracato e messo su rulli per cadere tutto intero ed in un colpo solo.
I papi davano al muro un colpo simbolico, anzi esattamente tre colpi con un martello. Colpi che dopo la costruzione dei battenti di bronzo voluti da Pio XII vennero dati sui battenti stessi, invece che sul muro. L’ultimo martello usato, anche da Giovanni Paolo II per il Giubileo straordinario della redenzione del 1983, era d’oro e avorio ed era stato usato fin dal 1933 da Pio XI.

Selfie sulla Porta Santa

Dopo il Papa in tanti stanno varcando la Porta Santa per il Giubileo sella Misericordia. Ed anche l'evento sacro risente della moda del selfie. Molte delle persone entrate nella basilica, infatti, hanno il telefonino in mano e si fermano per immortalare il momento scattandosi foto.

La messa del Papa

Il giubileo - ha detto il Papa concludendo l’omelia - ci provoca a questa apertura e ci obbliga a non trascurare lo spirito emerso dal Vaticano II, quello del samaritano» ricordato da Paolo VI concludendo il Concilio. E «attraversare oggi la porta santa ci impegni a fare nostra la misericordia del buon Samaritano». «Riprendiamo con la stessa forza e entusiasmo» la «spinta missionaria» del Concilio, che 50 anni fa, prima che produrre documenti, «è stato un incontro, un vero incontro tra la Chiesa e gli uomini del nostro tempo». Lo ha detto il Papa nella messa durante la quale aprirà la porta santa di S.Pietro, per il giubileo della misericordia. «Oggi qui a Roma e in tutte le diocesi del mondo, varcando la Porta Santa - ha detto papa Francesco nell’omelia della messa giubilare - vogliamo anche ricordare un’altra porta che, cinquant'anni fa, i Padri del Concilio Vaticano II spalancarono verso il mondo. Questa scadenza - ha spiegato - non può essere ricordata solo per la ricchezza dei documenti prodotti, che fino ai nostri giorni permettono di verificare il grande progresso compiuto nella fede. In primo luogo, perchè, - ha sottolineato papa Bergoglio - il Concilio stato un incontro. Un vero incontro tra la Chiesa e gli uomini del nostro tempo. Un incontro - ha rimarcato il papa latinoamericano - segnato dalla forza dello Spirito che spingeva la sua Chiesa ad uscire dalle secche che per molti anni l'avevano rinchiusa in sè stessa, per riprendere con entusiasmo il cammino missionario. Era la ripresa di un percorso per andare incontro ad ogni uomo là dove vive: nella sua città, nella sua casa, nel luogo di lavoro? dovunque c'è una persona, là la Chiesa chiamata a raggiungerla per portare la gioia del Vangelo e portare la misericordia e il perdono di Dio. Una spinta missionaria, dunque, che dopo questi decenni riprendiamo con la stessa forza e lo stesso entusiasmo». 

I fedeli: non temiamo attentati

«Non ho per niente paura degli attentati, mi fa più paura la folla ma una fobia mia. Se ti deve succedere una cosa ti succede anche a casa e poi sono credente». «Non dobbiamo avere paura e il coraggio va trasmesso soprattutto ai ragazzi». Parole di alcuni dei fedeli che si stanno riversando in piazza San Pietro per l’apertura della Porta Santa.
«Noi siamo tranquilli perchè abbiamo visto talmente tanta, polizia, esercito - dice Cristina venuta con il marito e due amici da Poggio Rusco in provincia di Mantova -. Ci hanno controllato l’inverosimile quindi vuol dire che i controlli sono stringenti, noi ci sentiamo sicuri».

Politici e personalità

Presenti il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e la figlia Laura, il presidente del Consiglio Matteo Renzi e la moglie Agnese, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, il presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca e il prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Non mancano delegazioni dall’estero: tra loro i Reali del Belgio.

Applausi per una bandiera francese

Mentre i fedeli in piazza San Pietro attendevano l’inizio della Messa di apertura del Giubileo, spuntata tra la folla una bandiera della Francia, nazione colpita dagli attentati del 13 novembre scorso. Tra i fedeli scoppiato un lungo applauso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    08 Dicembre @ 20.23

    A Roma , in Servizio di Ordine Pubblico , sono arrivati la "Policia" e la "Guardia Civil" spagnole. No comment.

    Rispondi

  • Biffo

    08 Dicembre @ 19.52

    Pota aperta per chi porta, per chi non porta, vada per l'aperta porta.

    Rispondi

  • Biffo

    08 Dicembre @ 19.52

    Pota aperta per chi porta, per chi non porta, vada per l'aperta porta.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

1commento

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

6commenti

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

storia

Quei benzinai di una volta... Foto

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti