12°

stranieri

L'Austria vuole fare controlli in Italia

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Ricevi gratis le news
4

I controlli al Brennero prevedono una rete di 370 metri. «Si tratta di una normale rete e non di un filo spinato. Sarà allestita solo se necessario in caso di massiccio arrivo di migranti». Lo ha detto il capo della Polizia tirolese Helmut Tomac. La struttura portante, ha spiegato, sarà allestita prossimamente ma la rete vera e propria sarà «attaccata» solo in caso di bisogno. «L'Austria non intende isolarsi ma incanalare gli eventuali flussi di migranti». Tomac si è detto fiducioso che la rete possa essere evitata. e autorità austriache chiedono di poter effettuare controlli sui treni e sulla strada già sul territorio italiano: «L'allestimento di una rete sul confine italo-austriaco al Brennero dipende dall’Italia», ha detto il capo della polizia tirolese Helmut Tomac. «In vista dell’imminente incontro dei ministri Sobotka e Alfano a Roma, sono stati rinviati i lavori di allestimento», ha aggiunto.  L’Austria al Brennero non prevede nessun centro di accoglienza per profughi. «I richiedenti asilo saranno immediatamente portati in centri ad Innsbruck e dintorni, mentre quelli non aventi diritto saranno riconsegnati all’Italia che dovrà farsi carico della loro assistenza». Lo ha precisato il capo della Polizia tirolese Helmut Tomac.

Al Brennero 250 agenti (leggi la notizia): "Se serve anche l'esercito.


Tomac ha ricordato che l’Austria ha introdotto per il 2016 un tetto di 37.500 richiedenti asilo. Al Brennero, ha detto, i migranti saranno immediatamente identificati e registrati. A questo scopo nelle prossime settimane saranno allestiti container a due piani. I controlli di confine al Brennero da parte delle autorità austriache prevedono uno stop forzato dei treni a Steinach, subito dopo il confine. "Controlleremo tutti i passeggeri su tutti i treni se l’Italia non dovesse consentire ai poliziotti austriaci di iniziare i controlli già da Fortezza. La fermata a Steinach con relativi ritardi saranno inevitabili», ha detto il capo della polizia tirolese Helmut Tomac.
Tomac, ha precisato che il nodo dei controlli di agenti austriaci su territorio italiano non è stato ancora sciolto. Anche il vertice oggi con rappresentanti della Questura di Bolzano e con il ministero degli interni non ha portato ad un accordo, ha aggiunto. La questione sembra rinviata all’incontro dei ministri Alfano e Sobotka, con ogni probabilità questa settimana a Roma. Al Brennero l’Austria prevede quattro corsie - due per i Tir e due per le auto - per svolgere "controlli a vista» dei mezzi in transito. «Sarà introdotto un limite di velocità di 30 km/h per motivi di sicurezza», ha spiegato il capo della Polizia tirolese Helmut Tomac.
«Mezzi sospetti - ha detto - saranno deviati in una apposita zona di controllo, riducendo in questo modo il più possibile rallentamenti alla circolazione». Secondo Tomac, code saranno comunque inevitabili e in quel caso scatterà la collaborazione con la Polizia stradale italiana di Vipiteno».

Renzi: "La chiusura è contro le regole Ue"

Molto bene l’incontro ad Hannover con Obama, Merkel, Hollande, Cameron. Piena sintonia sui principali dossier di politica estera, a cominciare da Siria e Libia dove si registrano piccoli passi in avanti. L’Italia collabora attivamente in molti teatri impegnativi, a cominciare dalla diga di Mosul fino all’Afghanistan". Lo scrive il premier Matteo Renzi nella sua e-News. "La questione migratoria è come sempre molto complicata ma gli annunci esagerati dei giorni scorsi vanno ricalibrati: nei primi quattro mesi dell’anno il numero dei migranti arrivato in Italia è inferiore a quello del 2014 e sostanzialmente uguale a quello del 2015 - aggiunge -. Si tratta di uno sforzo impegnativo per il nostro Paese, che continua a cercare di salvare vite umane in mare, ma con numeri che sono più bassi di quelli che vengono riportati dagli allarmi internazionali. Tutto ciò conferma - ove ce ne fosse il bisogno - che l’ipotesi di chiudere il Brennero è sfacciatamente contro le regole europee, oltre che contro la storia, contro la logica e contro il futuro".

Brunetta: "Un colpo gravissimo all'economia"

Sarebbe stato bello, a proposito di regole europee, che qualcuno avesse domandato a Jens Weidmann come giudica la frase di Angela Merkel, riferita da Der Spiegel e non smentita, che auspica la chiusura del Brennero da parte dell’Austria in caso di arrivo massiccio di profughi in Italia. Provo a rimediare io, e non sarebbe male che ora rispondesse. Questo blocco del confine in Tirolo sarebbe un colpo gravissimo all’economia italiana e una rottura traumatica del patto Ue. Non esistono solo regole europee per il comodo di Berlino e dei suoi satelliti». Lo afferma Renato Brunetta presidente dei deputati di Forza Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    27 Aprile @ 20.16

    FANNO BENE!!! PECCATO CHE RESTERANNO TUTTI QUI!! OGGI IL BRACCIO DESTRO DI RENZI ALFANO VA A SPIEGARGLI CHE SONO DELLE RISORSE!! RENZI E ALFANO CONTANO COME IL DUE DI BASTONI QUANDO C È SOTTO COPPE.. LA GENTE É STANCA!!!!

    Rispondi

  • Biffo

    27 Aprile @ 19.14

    A torto o a ragione, penso che l'Austria, in Italia, dal 1814 al 1918, abbia fatto abbastanza controlli, tra forche, fucilazioni, detenzioni in carceri asburgico. Gli austriaci sono persone ancora più odiose ed altezzose dei tedeschi di Germania, il che è tutto dire.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Aprile @ 18.32

    RENZI HA UN DIAVOLO PER CAPELLO non per fervore filantropico , né perché arde di amore europeista , ma perché , se gli altri Paesi chiudono le frontiere e limitano l' immigrazione , mentre noi non facciamo altrettanto e prendiamo tutti gli sbandati che vagano per il Mediterraneo , VA A FINIRE CHE CE LI TENIAMO TUTTI QUI ! Anche a Parma abbiamo la misura della gravità della situazione . Girando per le strade è sempre più raro sentir parlare con accento parmigiano . Sui mezzi pubblici sembra di essere in Congo Belga . Secondo il Trattato di Dublino , il Paese europeo che per primo riceve un extracomunitario , deve identificarlo e fornirlo di un documento di identità , come il permesso di soggiorno. Con questo documento l' extracomunitario può entrare anche negli altri Paesi dell' Unione , ma , se non ha titolo per rimanervi , può venire rinviato al Paese che , per primo , lo ha identificato . Se , invece , non è identificato e non ha documenti , deve tenerlo il Paese in cui si trova. LE ALTRE NAZIONI EUROPEE , SOPRATTUTTO LA GERMANIA E IL LAND DELLA BAVIERA , ACCUSANO L' ITALIA DI FARE APPOSTA A NON IDENTIFICARE I CLANDESTINI , PER LASCIARLI SCIAMARE NEGLI ALTRI PAESI E NON RIPRENDERSELI INDIETRO .

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Aprile @ 17.32

    DA QUALCHE TEMPO , AL BRENNERO , E' COMINCIATO MOVIMENTO DI RIENTRO. Per il momento è scarso , ma può essere un segnale importante . Migranti sbandati , riusciti ad entrare in Paesi del Centro Europa , come Austria e Germania , convinti di trovarci l' Albero della Cuccagna , con abitazione gratis , alimentazione gratis , assistenza sanitaria e sociale gratis , sussidi a carico dello Stato ospitante , vivendo nullafacenti e ciondolanti per le strade , hanno constatato che il Giardino dell' Eden che sognavano non c' è , e tornano indietro , forse perchè , in Italia , tutto sommato , stanno meglio. Hanno la donna di servizio , che rifà il letto tutte le mattine , il cuoco che prepara da mangiare , passano le giornate senza far niente , guardando la televisione , dormendo , messaggiando sul telefonino , gironzolano oziosi per le strade , facendo impuniti quel che vogliono . In Austria , in Germania , non sono molto propensi a mantenere gente di questo genere.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS