15°

29°

La vignetta della vergogna

#JenesuispasCharlie #IononsonoCharlie

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Ricevi gratis le news
1

Frequento la Francia da una vita, amo la Costa Azzurra: è semplicemente splendida. Tutti abbiamo pianto le vittime di Parigi, una di loro era anche un amico. Tutti abbiamo pianto le vittime di Nizza, per me è come se avessero colpito la mia, la nostra città. Tutti abbiamo pianto e siamo inorriditi per le vittime di Charlie Hebdo: da giornalista, poi, l'attacco ha assunto un doppio significato, un colpo sanguinoso alla libertà di stampa, di satira. In tanti abbiamo aderito ai vari hastag (nello specifico #JesuisCharlie) nati dopo questi vili colpi alla spensieratezza, al lavoro e alla nostra vita quotidiana. Ora, proprio il giornale satirico Charlie Hebdo è tornato a colpire con le sue matite colorate. Ma questa volta ha colpito le macerie, ancora fumanti, del terremoto del Centro Italia. Una vignetta che non mi piace, non ci piace.«Terremoto all'italiana: penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne». Due uomini in canottiera (loro vedono così noi italiani) insanguinati (il richiamo al sugo di pomodoro è più che evidente) guardano le macerie disegnate come una mega lasagna, da dove spuntano braccia e piedi di diverse persone sepolte da strati di pasta/macerie. Da qui una mega ondata di indignazione con insulti di vario genere sui social. Immancabili i soliti interventi dal mondo politico. Dalla redazione, dopo il silenzio, è arrivata la precisazione, ça va sans dire, attraverso una vignetta: il primo disegno non voleva prendere di mira le vittime ma gli abusi edilizi che hanno portato alla tragedia. Ma anche la seconda vignetta non ci piace, anzi, rincara la dose di banalità e meschinità.
Si tratta, comunque, di un'indignazione fuori luogo, nella tempistica e non di certo nei contenuti. Sì, perché i vignettisti di Charlie Hebdo hanno sempre attaccato, ironizzato e preso di mira in modo scorretto, semplicistico, blasfemo e ruvido (Le loro vignette non mi hanno mai fatto ridere) il nostro Paese ma anche Dio, Gesù, morti di ogni tipo e latitudine. Lo hanno sempre fatto e sempre lo faranno. Va urlato e ripetuto che questo non giustifica un attacco sanguinoso, non giustifica la violenza, ma «semplicemente» non fa ridere. Noi.

Matteo Scipioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    03 Settembre @ 09.47

    mandra_sala@libero.it

    Ci sono stati quasi 300 morti. L'unica parola da dire a questi francesi ...è IDIOTI.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Il caffè? Lo pago con la carta

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

CALCIO

D'Aversa si racconta

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti