17°

30°

il caso

Foto con Bello Figo: insulti e minacce alla Innocenzi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cher, a 71 anni look ose' a Billboard Music Awards

MUSICA

Cher, look osé. A 71 anni incanta ancora

1commento

8

Nonostante lui eviti i ogni tipo di contatto con i media per non gettare benzina sul fuoco, non si placa l'onda polemica e verbalmente violenta attorno a Bello Figo, lo swagger ghanese che vive da tempo a Parma. L'elenco è lungo, principalmente condotto sul web. L'ultima puntata coinvolge la cinduttrice televisiva Giulia Innocenzi, "colpevole", secondo le accuse (verbalmente pesanti) di avere difeso, con tanto di foto postata su facebook, il "Capo dello swag". Un post in difesa di Bello Figo dopo la cancellazione del concerto di Roma (la quinta esibizione annullata in un mese - leggi) diretto al ministro Minniti.

Il post di Giulia Innocenzi

OGGI A BELLO FIGO, DOMANI A TE. MINISTRO MINNITI INTERVENGA!

Annullato l'ennesimo concerto di Bello FiGo SWAG, questa volta a Roma. La questione qui non è se le sue canzoni siano di vostro gradimento. Il punto è che viviamo in un paese dove c'è una persona a cui è impedito di esibirsi per colpa di quattro sfigati fascisti. Io non ci sto, e dico che è ora che intervenga qualcuno dal ministero degli Interni. Ministro Minniti, se ci sei batti un colpo! O vogliamo dire che in questo paese non vige la libertà d'espressione, e che dei facinorosi possono decidere chi ha diritto di parola in questo paese?
Oggi succede a Bello Figo, domani potrebbe succedere a te.

Le reazioni "pesanti"

Come oramai capita ogni volta che Bello Figo spunta (direttamente o indirettamente), il corteo di insulti è una costante. Così anche per la conduttrice riminese. Pesanti, non citabili, che coinvolgono ogni itipo di tematica relativa alla Innocenzi. Sfera sessuale compresa. E lei? Risponde battaglia legale. A tutti. Con polemica nella polemica, infatti tra questi (che insultanto) prende di mira "Avanguardia Nera", deridendoli (e promettendo querela) per il fatto di avere cancellato dei post: "Sporgerò denuncia alla polizia postale. Fatto lo screenshot ai commenti dei fan di "Avanguardia nera" (complimenti per il nome), anche se li cancellate vi attaccate" e anche "FASCISTONI CANCELLONI. Quei fascistoni tutti d'un pezzo di Avanguardia Nera hanno cancellato il post pieno d'insulti contro di me. Ma io ho lo screenshot che ho già passato al mio avvocato e domani il faldone della denuncia dovrebbe essere pronto per la polizia postale". Più in generale: "Vi ho già detto che vi denuncio TUTTI. Che siano messaggi privati o commenti pubblici non importa, passo tutto all'avvocato che mi sta aiutando con la denuncia alla polizia postale".

Ironia "parmigiana"

Fortunatamente c'è anche chi cerca di sdrammatizzare, di esprimere la propria contrarietà ai testi di Bello Figo, con ironia. Prendendo spunto dagli striscioni di CasaPound "...Non merita rispetto", "accusano" di scarsa conoscenza culinaria lo swagger in una delle sue canzoni: "Pasta con tonno" (verso i 7 milioni di visualizzazioni). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    02 Febbraio @ 21.22

    Indiana

    Poveretta! Concordo con Filippo. E basta fare pubblicità a questo qui:ricordatevi che siamo nella terra di Verdi!

    Rispondi

  • filippo

    02 Febbraio @ 19.10

    complimenti per la continua pubblicità a questo illustre concittadino.......intanto faccio notare che se un italiano incita alla violenza contro le donne nere finisce in carcere in 3 minuti...questo invece diventa un eroe per tutti i radical chic per avere incitato i neri a venire qui a farsi mantenere e incita pure alla violenza contro le donne

    Rispondi

  • ANONIMUS

    02 Febbraio @ 18.58

    Forse ha bisogno di un po' di pubblicità? É una ragazza con tante idee.. vorrebbe abolire l'albo dell'ordine dei giornalisti e poi fa l'esame per poterci entrare: "bocciata" OGGI A BELLO FIGO E DOMANI A UN ALTRO CHE SE LE CERCA. Mi sembra l ultimo problema dell italia se bello figo viene minacciato o non può fare concerti.

    Rispondi

  • Michele E

    02 Febbraio @ 18.16

    Vorrei ironizzare sui cambi di vocale, ma non lo faccio: l'allusione a "Prima di tutto vennero a prendere gli zingari..." mi ha bromurizzato. I 7 milioni di visualizzazioni sono dovuti a uno che l'ha riascoltata 7 milioni di volte, perchè non voleva credere alle sue orecchie!

    Rispondi

  • cobra

    02 Febbraio @ 18.03

    Il punto è che una persona paga le conseguenze di quello che fa e che dice. Il mondo è pieno di idioti lo sappiamo giusto?! Lui è uno di quelli, prima ancora di lui ci sono quelli che lo seguono e che lo hanno reso famoso, Poi ci sono i fascisti certo, gli estremisti, oppure quelli che da dietro un monitor postano commenti scabrosi di ogni genere pensando di poterlo fare perché tanto nessuno li vede (ma comunque innocui dico io)... e la lista è lunga... che vogliamo fare? Arrestare la metà o forse più della popolazione italiana?! Questo ha cavalcato la cresta dell'onda sparando caxxate a destra e sinistra e adesso gli arriva il conto. Ma cosa volete che gli facciano dai la svegliatevi. Si ritiri dalla scena, si cerchi un lavoro (se sa far qualcosa) e si levi dalle scatole.

    Rispondi

    • antonio

      02 Febbraio @ 22.38

      Io non approvo quello che fa questa persona però non capisco perchè certi politici possono fare anche di peggio e continuamente e si propongono a guidare l'Italia con tanti pecoroni al seguito

      Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Incendio all'ex scuola di Baganzola, in fumo l'archivio della Magnanini

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

2commenti

LEGA PRO

Il Parma vuole la qualificazione

1commento

tg parma

I tifosi crociati moderatamente ottimisti per il passaggio del turno Video

allarme

Sorbolo, non solo parkour. "Ora fingono di finire sotto le auto"

4commenti

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

8commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

VIABILITA'

Industria 4.0 in fiera: code al casello di Parma

LANGHIRANO

Motorini, proteste per l'«invasione»

1commento

PERSONAGGIO

Picelli, il «vecio dei Capannoni» e la storia del quartiere Cristo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Garlasco

Omicidio di Chiara Poggi, Stasi fa ricorso straordinario in Cassazione

terrorismo

Italiano rapito in Siria riappare in un nuovo video

SOCIETA'

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

4commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare