19°

34°

Parco del Taro

Traffico di rifiuti: sequestrata cava di ghiaia

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Sgarbi operato, sta bene

A CATTOLICA

Sgarbi operato, sta bene

1commento

Notte d'estate a Parma: Elena, modella sullo Stradone

Gazzareporter

Notte d'estate a Parma: Elena, modella sullo Stradone

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Ricevi gratis le news
8

Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato una cava di ghiaia a ridosso del Parco Regionale fluviale del Taro: effettuate 15 perquisizioni, alla ricerca di documenti ed altre prove relative a un traffico illecito di rifiuti provenienti da tutta Italia. Indaga la Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna.
Lo ha reso noto la Forestale.

L’indagine, condotta dal Nucleo Investigativo del Corpo Forestale dello Stato di Parma e coordinata dal sostituto procuratore Orsi dell'Antimafia di Bologna, è scaturita da alcune segnalazioni di privati cittadini.
In base agli accertamenti eseguiti finora una ditta di Parma, operante nella gestione e trattamento di rifiuti speciali non pericolosi, avrebbe ritirato negli anni passati notevoli quantitativi di rifiuti pericolosi: ceneri da incenerimento e fanghi di varia natura da parte di aziende terze presenti sul territorio nazionale. 

Altra ipotesi su cui indagano gli inquirenti è l’utilizzo di un’area di cava, che si trova a breve distanza dall’impianto industriale della ditta in questione, da parte di una ditta ricollegabile al medesimo gruppo. In particolare, sembrerebbe che il vuoto di cava ottenuto dall’estrazione di ghiaia sarebbe stato riempito con materiale non idoneo allo scopo, materiale direttamente proveniente dall’attività di gestione e trattamento rifiuti della ditta oggetto di indagine e sul quale dovranno essere eseguite ulteriori analisi circa la pericolosità e l’eventuale contaminazione delle circostanti matrici ambientali. In passato, continua la Forestale nella nota, l'azienda è stata più volte diffidata dal Servizio Ambiente della Provincia per condotte non conformi alle autorizzazioni.
L’area sequestrata, su delega della Procura di Bologna, è di oltre 6 ettari. Si trova in una zona di particolare vulnerabilità per gli acquiferi in prossimità di campi agricoli ed è ubicata a ridosso del Parco Regionale fluviale del Taro. 

Nel corso delle perquisizioni, che hanno interessato una quindicina di obiettivi ed impegnato più di quaranta agenti della Forestale, sono stati sequestrati numerosi documenti ritenuti interessanti e ora al vaglio degli inquirenti e della Procura.
Sono in corso approfondimenti per verificare la correttezza di alcune procedure amministrative connesse all'attività di smaltimento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    15 Gennaio @ 15.10

    Anche gli argini del torrente parma e taro sono pieni di discariche in attesa di bonifica, piene di rifiuti urbani, regalo di qualche ex sindaco o ex assessore all'ambiente

    Rispondi

  • Jack

    14 Gennaio @ 19.07

    Questa cava è stata creata in pochissimi giorni e ancora più veloce è stata la fase di riempimento, si trova nelle prossimità del quartiere industriale di NOCETO, zona dove la falda acquifera è a pochi metri dal sottosuolo.

    Rispondi

  • Bela

    14 Gennaio @ 18.59

    complimenti alla Forestale, ma potreste indicare esattamente la zona dove sorge la cava?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    14 Gennaio @ 18.35

    COSA AVETE CAPITO ? E' PER AFFAMARE L' INCENERITORE !

    Rispondi

    • Mirco

      15 Gennaio @ 10.49

      l'unico a non avere ancora capito è sempre e solo lei...anzi, no, è in buona compagnia di Michele...

      Rispondi

    • Mirco

      15 Gennaio @ 10.49

      è una pietà il suo commento...senza speranza...

      Rispondi

    • Stefania

      14 Gennaio @ 20.08

      Peccato che in questa discarica ci finivano anche le polveri e le ceneri residue degli inceneritori.....Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma........

      Rispondi

      • Vercingetorige

        15 Gennaio @ 11.00

        Quindi tanto varrebbe , secondo lei , seppellire direttamente i rifiuti in discarica, saltando gli inceneritori. Peccato che il cancro dilaghi proprio dove ci sono le discariche !

        Rispondi

Lealtrenotizie

Delitto di via San Leonardo: Solomon in Procura a Parma incontra il padre

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

5commenti

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

Alimentare

Sciopero e presidio alla Froneri (ex Nestlé)

1commento

Tg Parma

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

2commenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

5commenti

CONFCONSUMATORI

Energia e gas: boom di reclami contro le maxi bollette

Dagli errori di fatturazione alle attivazioni mai richieste: scoppia la protesta

2commenti

SORAGNA E BUSSETO

I sindaci dicono no ai profughi: "Non ci sono strutture adatte"

5commenti

PARMA

"Insieme", bando della Fondazione Pizzarotti a sostegno delle famiglie fragili

SPETTACOLI

La carica dei 5mila all'Arena Shakespeare

Storie

Ieri e oggi: i maestri gelatai della Valtaro e Valceno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

9commenti

SPORT

Tg Parma

Ritiro di Pinzolo, prime due sedute di allenamento per il Parma

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel