13°

23°

TELEVISIONE

Rai: 2016 anticipato e con bestemmia

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Ricevi gratis le news
26

Non è stato proprio un bell'inizio d'anno per Rai 1. Il canale più tradizionale e "cattolico", infatti, si è fatto sorprendere - nella diretta di Capodanno della trasmissione "L'anno che verrà" - da un tweet di un lettore che conteneva una bestemmia, e che è sfilato davanti ai telespettatori come si vede nel fotogramma, che abbiamo lasciato visibile solo in parte.

Se poi si aggiunge che il conto alla rovescia è terminato con...un minuto di anticipo rispetto alla mezzanotte, si può dire che davvero il 2016 di Rai 1 non  è partito con il piede giusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    03 Gennaio @ 07.48

    La verità è che i cattolici benpensanti e parrucconi di questo Paese e l'Osservatore Romano (giornale della Santa Sede vaticana) danno più rilevanza e mostrano più indignazione per un SMS di cattivo gusto passato (per errore) per pochi secondi su uno schermo TV che per tutti i preti cattolici coinvolti in casi di pedofilia in un intero anno. Ma la domanda è: qual'è la vera bestemmia?

    Rispondi

    • gianlucapasini

      03 Gennaio @ 17.40

      Lei si vuole proprio male, quando si avventura nell'esposizione scritta. Qual è si scrive senza apostrofo. Gliel'ho già detto: impari l'italiano, prima di scrivere. Sul contenuto, poi, il cosiddetto benaltrismo non serve a nulla. C'è la bestemmia del prete pedofilo e la bestemmia pronunziata da chi non rispetta la sensibilità degli altri. Tutte e due sono bestemmie. Due torti non fanno una ragione. Torto l'uno e torto l'altro: questo sono. Ora si parla di una (ovvero quella pronunziata), che non nega l'altra. Tant'è che tutte e due sono reati.

      Rispondi

  • ANONIMUS

    02 Gennaio @ 15.55

    Il mio é un dubbio e spero di sbagliarmi! Ma ormai in televisione fanno qualsiasi cosa per un po di ascolti e per far parlare della trasmissione. Forse vedo la Rai come un canale alla frutta che ormai non ha più niente di interessante e credo che la maggior parte degli italiani ne farebbe volentieri a meno! Se potesse scegliere di non vederla e non pagare il canone!

    Rispondi

  • ANONIMUS

    02 Gennaio @ 13.00

    Nessuno mi toglie il dubbio che un minuto di anticipo e la bestemmia sia stata una cosa "BRUTTA E TRISTE" ma preparata! Il dubbio mi viene perché se in questo commento scrivo una bestemmia viene cestinato! E come lo fa la gazza penso che anche la Rai poteva farlo! Ma nessuno avrebbe mai parlato della "BELLISSIMA.." trasmissione andata in onda il 31!

    Rispondi

    • 02 Gennaio @ 13.15

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Mi permetta di dubitare: se fosse come dice lei, sarebbe un palese autogol.

      Rispondi

      • gigiprimo

        02 Gennaio @ 15.32

        vignolipierluigi@alice.it

        Però a pensar male.....................

        Rispondi

  • LaoTzu

    02 Gennaio @ 11.37

    Con tutte le bestemmie (morali, politiche, sociali, comportamentali) è una vergogna che facciano notizia solo quelle che toccano la solita (fortunatamente sempre più sparuta) schiera di cattolici bempensanti e parrucconi che ammorba ancora il nostro Paese.

    Rispondi

    • gianlucapasini

      02 Gennaio @ 14.37

      si scrive benpensanti con la enne. La forma con la emme non è comune. Ripassi l'italiano, magari, prima di deliziarci con le sue perle

      Rispondi

      • LaoTzu

        03 Gennaio @ 07.51

        Dal Vocabolario Treccani della lingua italiana: bempensante - Modo ammesso ma meno comune di: benpensante.

        Rispondi

  • gianlucapasini

    02 Gennaio @ 10.56

    Sino al 30.12.1999 il pronunciare una bestemmia in pubblico costituiva reato. In tale data è entrato in vigore il Decreto Legge n. 55/1999 che ha depenalizzato la fattispecie, facendola rientrare tra gli illeciti amministrativi. Ad oggi dunque il bestemmiare in pubblico non costituisce più reato penale, ma comporterà solamente l’applicazione della sanzione amministrativa di cui all’articolo 724 del Codice Penale. Così dispone l’articolo 724: “[1] Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 51 a euro 309. [2] La stessa sanzione si applica a chi compie qualsiasi pubblica manifestazione oltraggiosa verso i defunti”. Pertanto, colui che bestemmia in pubblico potrà essere sanzionato con la multa da euro 51 ad euro 309. Prima del suddetto Decreto Legge 55/1999 si applicava la pena dell’ammenda da lire 20.000 a lire 600.000

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

6commenti

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

1commento

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

4commenti

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

Calcio

Del Neri sente traballare la panchina

MOTOMONDIALE

Aragon, impresa del Dottore: Valentino Rossi fa il terzo tempo, pole di Vinales

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery